fbpx

Candida: come riconoscerla e prevenirla

sintomi, trasmissione, cura e dieta

3Shares

Conoscete la candida?

Si tratta di un’infezione provocata da un fungo. La candida può comparire all’interno del cavo orale e prende il nome di mughetto, della vagina detta Candidiasi vaginale, raramente del pene e nell’intestino.

La Candida albicans è un fungo che vive normalmente nel nostro organismo, fa parte della famiglia dei saccaromiceti, essenziale nei processi di digestione degli zuccheri.
Controllata dal sistema immunitario e dalla presenza dei lattobacilli nelle mucose non crea nessun problema.
Nel momento in cui si verifica un’alterazione del microambiente della mucosa allora compaiono gli effetti della Candida.
Delle cause parleremo prossimamente, oggi parliamo dei segnali tramite cui rilevare la candidosi e come si previene.

candida albicans batteri - Candida: come riconoscerla e prevenirla

Come riconoscere la candidosi?

Le infezioni da Candida comportano:

  • arrossamento
  • prurito e fastidio
  • lesioni biancastre

Si può manifestare sotto forma di mughetto nei bambini dai 3 ai 9 anni.

Se ad esser colpito è l’uomo nell’area genitale presenterà:

  • piaghe rosse, chiazze vicino al prepuzio
  • forte prurito
  • una sensazione di bruciore

Nel caso delle persone immunosoppresse la candida si altera in particolare nel cavo orale, nella faringe, nell’esofago, nella vescica e nell’intestino.

Nel caso delle donne la candidosi colpisce molto frequentemente i genitali, in questo caso abbiamo:

  • macchie bianche
  • prurito e bruciore
  • difficoltà ad urinare o aumento dello stimolo
  • arrossamento
  • dolore nel rapporto sessuale
  • eritema che si estende al perineo
  • perdite bianco-giallastro (leucorrea)
  • arrossamento e gonfiore delle labbra vaginali
  • secchezza intima
Leggi anche
La candida, i rimedi naturali dallo Yogurt all'aglio

Candida: come si cura e come si trasmette

cause candida vaginale come riconoscerla e prevenirla 800x430 - Candida: come riconoscerla e prevenirla

E’ molto importante dire che sarebbe bene evitare forte stress, cibi troppo ricchi di grassi e zuccheri ed inoltre l’alcol ed il fumo.

Come si trasmette la candida?

E’ molto importante dire che la candida può trasmettersi attraverso l’uso di asciugamani e biancheria intima condivisi.

Generalmente le persone più spesso colpite sono i diabetici, gli immunodepressi, le persone fortemente stressate e che assume molti antibiotici che alterano la flora batterica.
Sta emergendo prepotentemente un nuovo tipo di fungo, la Candida auris, che può esser contratto in modi diversi ma è ancora in fase di studio. Seguiteci per saperne di più.

Leggi anche
Come rafforzare il sistema immunitario in quarantena Covid-19

Come si cura la candidosi?

Bisogna recarsi dal medico nel caso del mughetto e dalla ginecologa in caso di candida vaginale.
Il medico procede all’osservazione delle lesioni, identifica il fungo in microscopia ottica o fa un esame con tampone.
Successivamente viene prescritta una terapia per disinnescare la candida e ridurre il problema che svanisce in poco tempo.
E’ molto importante consultare il medico se è la prima volta che compare la candidosi o se si è ripresentata in breve tempo, se si è incinta, se si accusano febbre, brividi, nausea o vomito, se si hanno dolori all’addome. Fondamentale andare dal medico se si verifica una qualche reazione negativa alla terapia per la candidosi.
In caso di infezione alla vagina è importante consultare la ginecologa anche in caso di leucorrea maleodorante.

Come distingue la candidosi vaginale dalla vaginosi?

Ecco un problema molto importante: come faccio a sapere che è candida e non vaginosi?
Nel caso della vaginosi si ha una proliferazioni di batteri come la Gardnerella vaginalis, questo causa un’alterazione del pH vaginale ed alterazione della flora batterica buona (i famosi lattobacilli).
Differenza molto importante: la vaginosi non causa dolore o irritazione ma causa secrezioni bianco grigie maleodoranti.
Ovviamente bisogna ricorrere al ginecologo (ecco perché è importante fare una visita soprattutto in caso di candida con leucorrea puzzolente).
Il ginecologo provvede a misurare il pH ed esegue la ricerca di clue cells ovvero le cellule indizio che indicano la presenza dei batteri imputati.

Come si previene la candidosi?

Come si previene la candidosi 800x533 - Candida: come riconoscerla e prevenirla

Esistono piccoli ma importanti stratagemmi:

Una coppa mestruale è un dispositivo che viene indossato all’interno della vagina durante le mestruazioni per raccogliere il fluido mestruale. A differenza di metodi più noti, come il tampone o L’ assorbente igienico, la coppa non assorbe il flusso mestruale ma si limita a raccoglierlo. Wikipedia

  • l’uso di biancheria intima di cotone
  • il cambio frequente degli assorbenti oppure l’uso della Coppa mestruale (moon cup)
  • una dieta povera di zuccheri semplici
  • un’adeguata attività fisica
  • l’assunzione di probiotici che aiutano a mantenere l’equilibrio della flora batterica vaginale
  • evitare alcol e bevande zuccherate
  • non alterare la flora interna con detergenti troppo aggressivi
  • non assumere antibiotici senza prescrizione
  • corretta igiene orale

Abbiamo già parlato del ruolo fondamentale svolto dallo yogurt contro la Candida.

La dieta svolge un ruolo molto importante nella prevenzione.

Cibi consigliati contro la candidosi:

  • cereali integrali e riso
  • pesce ed eventualmente carne bianca magra
  • olio extra vergine di oliva
  • zenzero
  • avocado

Cibi sconsigliati:

  • dolci
  • lieviti
  • frutta troppo ricca di zuccheri (cachi, fichi, banane, uva, frutta secca, canditi)
  • succhi di frutta e altre bevande zuccherate
  • bevande alcoliche, soprattutto la birra, e le bevande zuccherate
  • cereali raffinati, il pane e tutti i prodotti da forno che contengono lieviti
  • alimenti conservati
  • miele

3 domande importanti e frequenti sulla candida

1. La candida si trasmette sessualmente?

Attualmente la Candida non è considerata una infezione a trasmissione sessuale, l’infezione può svilupparsi in assenza di rapporti. Ovviamente è consigliabile evitare i rapporti in presenza di candidosi perché il partner a sua volta potrebbe contrarla. Occasionalmente i partner maschi la contraggono e a loro volta possono ritrasmetterla.

2. La candidosi è ricorrente?

Si spesso è recidiva, è stimato che interessi almeno una volta nella vita circa il 70-75% delle donne in età fertile e poi sia recidiva nel 30-40% dei casi negli anni avvenire.

3. Come si riconosce la candida intestinale?

E’ abbastanza rara e colpisce per lo più i bambini. Si manifesta con i seguenti sintomi:

Se si trascurano i sintomi si può arrivare alla flogosi del colon. Generalmente si fa un’analisi delle feci e poi si segue la terapia prescritta.

Prossimamente affronteremo ancora più dettagliatamente l’argomento candida parlando di cause, di nuove scoperte di sviluppi negativi dell’infezione se non viene curata.

Guarda il video per come fare la Dieta contro la candida: come ridurre gli zuccheri

 

3Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

candida come riconoscerla e prevenirla 1 363x242 - Candida: come riconoscerla e prevenirla

Candida: come riconoscerla e prevenirla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.