Paura di perdere i capelli: cause e come superare la falacrofobia

Che cos’è e come si cura la falacrofobia

Avete paura di restare calvi?

Oggi trattiamo la fobia della Caduta dei capelli

Se si tratta di un terrore insistente e anomalo potreste essere falacrofobici.
La nostra immagine è fortemente condizionata dalla nostra chioma, specie nel caso delle donne. Per alcuni uomini ed alcune donne perdere i capelli e rischiare di restare calvi è una vera e propria fobia.
Andiamo a capire cosa la causa, come si manifesta e come combatterla.

Cosa causa la fobia della Caduta dei capelli?

Come si chiama la paura di perdere i capelli? E’ la falacrofobia.

Uno studio del Regno Unito ha scoperto in un sondaggio che gli uomini sono più preoccupati delle donne. Hanno preso parte al sondaggio 2.000 abitanti di sesso maschile, il 94% ha il terrore di restare calvo.
Alle spalle di questa fobia ci sarebbe il terrore di invecchiare: la calvizie è vissuta come una testimonianza di invecchiamento.
Ci sono poi casi in cui si è vissuti traumi da bambini: prendiamo l’esempio di un parente a cui si voleva molto bene che magari ha perso i capelli a causa di una malattia e poi è morto.
Tante volte da bambini si può essere soggetti a traumi e choc: incidenti, morti improvvise, aggressioni etc.

Quali sono i segnali della falacrofobia?

In primis il pensiero di perdere i capelli diventa ossessivo.
Il falacrofobico si spettina i capelli sul lavandino per contare quanti ne cadono.
Il soggetto è ansioso, diventa egocentrico, si sottopone a trattamenti costanti per non perdere i capelli, assume molti integratori o ne sperimenta di continuo ed evita le persone calve, anche solo vederle in foto lo infastidisce.
Normalmente le persone perdono quotidianamente dei capelli, è un fatto naturale e fisiologico ma nel caso del falacrofobico questo fatto può scatenare veri attacchi di panico.
Contrariamente a quanto si pensa questa fobia non si manifesta solo andando avanti negli anni ma già a 25 anni una persona, uomo o donna, può manifestare la fobia della calvizie.

Caduta capelli rimedi naturali

Come si supera la falacrofobia?

Prima di tutto è necessario parlare con un terapeuta, soprattutto se la fobia non ha un fondamento reale. Ovviamente se c’è una reale importante perdita di capelli occorre anche farsi aiutare da un medico e fare degli esami appositi.

Se la perdita è reale e cospicua allora sarebbe bene utilizzare prodotti adatti a favorire la ricrescita e a rinforzare la chioma. Comunque è sempre bene fare delle sedute di psicoterapia per affrontare magari dei traumi o per scoprire e curare l’origine della fobia.

Il falacrofobico deve documentarsi molto bene sulla perdita dei capelli, frequentemente la calvizie è genetica e quindi si hanno parenti che hanno perso capelli prima della vecchiaia. La perdita dei capelli è fisiologica, specie in determinati periodi dell’anno.
Molto spesso incidono anche le situazioni di stress, l’alimentazione e lo stile di vita, il fumo, i prodotti troppo aggressivi con i quali si curano i capelli ed anche una carenza di vitamine e sali minerali.
Sotto tutti aspetti che non vanno trascurati.
E’ fondamentale, se il soggetto mostra depressione, vedere uno specialista che lo aiuti anche farmacologicamente se serve.

Ultima News

Maremma: alla scoperta delle terme di saturnia, tra Montemerano Manciano e Pitigliano

La vacanza perfetta in Maremma? La potete avere visitando le sue fantastiche terme. Le bellissime…

Farmacie online: il boom di vendite nel 2020

L’anno 2020 ha segnato dei profondi cambiamenti nella società odierna a causa della diffusione rapida…

Tutti i consigli pratici per visitare i parchi USA far west

Siete in cerca di avventura? Che ne direste di partire per visitare i parchi USA…

Vacanze in inverno, le città più belle da vedere

Si dice vacanza e si pensa subito all’estate, ma chi lo ha detto che per…

Per un futuro sostenibile scegli le shopper di carta

Non vuole essere una paternale ma dovremmo ricordare che il Pianeta su cui viviamo non…

Il pane toscano senza sale: storia, curiosità e ricetta

Come si chiama il pane senza sale? Il pane Toscano detto pane sciapo o talvolta…

Questo sito utilizza i cookies.