Creare un piccolo orto nel terrazzo e quali ortaggi coltivare

Creare un orto sul terrazzo è un’attività rilassante e produttiva che permette di coltivare diversi tipi di ortaggi anche in spazi limitati come balconi e terrazzi. Ecco alcuni consigli utili per avviare il tuo piccolo orto urbano:

  1. Selezione delle piante: A seconda della stagione, puoi scegliere di coltivare vari ortaggi come carote, cetrioli, fagioli, ravanelli, e erbe aromatiche. Le piante come pomodori, peperoni e melanzane possono essere avviate in semenzaio prima di essere trasferite all’esterno​​.
  2. Preparazione dell’area: Assicurati che il tuo balcone o terrazzo sia adeguatamente esposto alla luce solare. È importante che le piante ricevano abbastanza luce per crescere bene. Controlla anche se ci sono strutture come inferriate o muretti che potrebbero ombreggiare le piante​.
  3. Attrezzature necessarie: Avrai bisogno di vasi di diverse dimensioni, terriccio universale, e attrezzi base come guanti, un spruzzino per l’acqua, e un trapiantatoio. Considera l’uso di fioriere verticali e vasi sospesi per ottimizzare lo spazio disponibile​.
  4. Cura e manutenzione: Mantieni il terreno umido ma non inzuppato, e assicurati di fertilizzare regolarmente le piante con compost organico o altri concimi naturali come cenere e fondi di caffè. La protezione dalle gelate e dagli eccessi di pioggia è fondamentale, quindi potresti aver bisogno di teli di plastica durante le stagioni più fredde​​.

Con un po’ di cura e attenzione, anche un piccolo spazio su un balcone può trasformarsi in una rigogliosa area verde che offre freschi prodotti direttamente a casa tua.

Creare un piccolo Orto nel terrazzo

Puoi creare con pochi soldi o con del materiale di recupero delle piccole aiuole di Legno, da riempire con il terriccio dedicato per la coltivazione di ortaggi, frutta, erbe aromatiche, questo terriccio favorisce una crescita sana con raccolti abbondati e saporiti.

Leggi anche
Coronavirus, Hacker sfruttano la paura dell'epidemia per rubare le credenziali delle nostre e-mail con il phishing

Coltivare partendo dagli scarti degli ortaggi

Ci sono diversi scarti che possono trasformarsi in piante.

Patate marce o cipolle marce? Non buttarle, sotterrale e vedrai crescere nuove piante. Anche il fondo della lattuga e la parte di sopra delle carote germogliate non si butta ma va interrato.

Se in casa osservate qualche verdura che ha germogliato ma non è più buona non gettatela, preparate un vaso capiente con della terra e ponetevela all’interno.

Vediamo nel dettaglio cosa e come coltivare.

insalata

Gli ortaggi da coltivare nel terrazzo

Coltivare la lattuga

La lattuga quella famosa da taglio che cresce velocemente. Potrete già iniziare a raccoglierli dopo circa 30 giorni dalla semina. E’ meglio seminarla ora, se c’è un orto tanto meglio basta praticare delle piccole buche, a distanza di 20 centimetri l’una dall’altra, meglio se in un punto esposto al sole. Vanno innaffiate con costanza.

Coltivare gli spinaci

Si seminano adesso e si raccolgono dalle quattro alle sei settimane dopo. Sono molto semplici da coltivare.

orto in balcone
spinaci

Coltivare soncino

La valerianella è nota anche come soncino o songino. La potrete seminare nell’orto o in vaso sia in autunno che in primavera e la potrete raccogliere dopo quattro-sei settimane dalla semina, a partire da quando le piantine avranno raggiunto un’altezza di circa 6 centimetri.

Coltivare le zucchine

Le zucchine sono pronte per il raccolto dopo circa 60-70 giorni, la coltivazione è anche più rapida se comprate ed interrate già le piantine anziché seminarle.

Coltivare i ravanelli

Molto semplici e rapidi da coltivare, adatti sia all’orto che al vaso. Potrete iniziare a raccogliere i ravanelli dopo circa 4-6 settimane dalla semina. Sono molto importanti per il terreno perché lo smuovono e lo rendono compatto.

rucola orto da balcone
rucola

Coltivare la rucola

Si semina ora e potete scegliere sia la rucola selvatica che la rucola a foglia larga. In appena 15 giorni vedrete germogliare le piantine ed entro altre due settimana, quindi si può iniziare a raccoglierla in breve tempo.

Coltivare bietole da taglio e da costa

Piantandola ora si può iniziare il raccolto già circa 30 giorni dopo.

Leggi anche
Shampoo fai da te: lavarsi i capelli in modo naturale

Coltivare le carote

Si possono iniziare a raccogliere dai 30 agli 80 giorni in base alle varietà. Potrete raccogliere le carote comuni circa due mesi dopo la semina. Il consiglio è di coltivare le carote in un terreno morbido e sabbioso per favorirne la crescita e quando la radice inizia ad uscire dal terreno, copritela con un po’ di terra e aspettate qualche giorno per raccoglierla.

Coltivare i cetrioli

Si raccolgono dopo circa due mesi dalla semina. La temperatura ideale per il loro sviluppo è compresa tra i 20 e i 28 °.

Coltivare fagioli e fagiolini

Le piante di fagioli rampicanti si sviluppano molto rapidamente e necessitano di sostegni. Potrete decidere di coltivare sia i fagioli rampicanti che i fagiolini a cespuglio.

Consigli per far crescere bene e velocemente l’orto nel terrazzo

Usate letame ma anche scarti di cucina come concime. Frullate gli avanzi di frutta e verdura ed uniteli al terreno. Cenere, fondi di caffè, gusci di uova e addirittura acqua di cottura delle verdure ma anche yogurt e latte scaduto sono tutti concimi preziosi. Ricordate cenere e gusci di uovo contro l’invasione delle lumache.

Questo articolo è stato utile ?

Grazie per il tuo feedback!

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!