I rimedi della nonna: curiosità e saggezza popolare

Articolo aggiornato il

Che fine hanno fatto i rimedi della nonna? Guardatevi attorno: pc, telefonini, prodotti per ogni esigenza, cibo in scatola, farmaci per tutti i gusti. Dove ci ha portato la modernità? Ti fa male questo? Ecco una pillola. Hai questo problema? Ecco una pillola. Puoi avere un rimedio facile, veloce e per tutte le tasche per qualsiasi problema: in casa, per la salute e per la bellezza. Ma prima di tutto questo come si faceva?

I rimedi della nonna: imparare dal passato

Tutti noi dovremmo avere a casa un libro sui rimedi della nonna, un manuale sulla saggezza popolare da consultare per ogni occasione.

Mettiamo che ti procuri dei taglietti sulle mani o dei graffi sanguinolenti, prendi un arancio, taglia la buccia ed applica la parte bianca sulla ferita, fermandola con un cerotto. Aspetta almeno una giornata, et voilà guarito.

Pizzichi di zanzare? Non stare a grattarti, prendi una foglia di menta, lavala, asciugala e applicala con un cerotto. Ripetere finchè il pizzico non si riassorbe,

Labbra screpolate? Spalmaci sopra il miele o la cera d’api.

In tema di miele, il latte e miele è un ottimo rimedio contro il mal di gola e l’insonnia. Se il mal di gola non ti passa prova l’infuso di timo.

Contro i fastidi di stomaco ed intestino, o la sindrome premestruale, è molto utile una tisana di alloro.

zenzero miele2 300x203 - I rimedi della nonna: curiosità e saggezza popolareInverno particolarmente rigido e ti sono venuti i geloni? Metti a bollire del sedano e con l’acqua tiepida fai degli impacchi o un pediluvio.

Anemia fastidiosa? I rimedi della nonna consigliano cicoria, anche per alzare la pressione e ortica, sono entrambe ricche di ferro.

Eritema solare? Puoi usare il succo del pomodoro fresco o un impacco di lattuga fredda, sbollentata e ridotta in poltiglia.

Se in casa si accumulano cattivi odori, i rimedi della nonna in inverno consigliano un mandarino, bucarne la buccia con la forchetta ed infilarci dei chiodi di garofano.

Come far durare più a lungo i fiori recisi? Due o tre gocce di candeggina nell’acqua.

Formiche in casa? Individua il punto d’entrata e spargi un po’ di sale o di caffè.

Ti piace il cavolfiore ma non la puzza? Mentre bolle butta un pezzetto di crosta di pane nell’acqua, spariti gli odori.

I rimedi della nonna esistono per ogni occasione e problema, basta documentarsi e fare ogni tanto ricorso alla saggezza popolare.

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.