L’amore secondo Kahlil Gibran

Chi è  Khalil Gibran

La Storia Affascinante di Khalil Gibran: L’Artista e Filosofo che ha Cambiato il Mondo

Khalil Gibran è un nome che risuona attraverso i tempi. Un artista, un poeta, un filosofo, la sua vita è stata un viaggio di scoperta e trasformazione. Tuttavia, la domanda sorge spontanea: chi era veramente Khalil Gibran?

Origini: L’Infanzia di Gibran

Khalil Gibran nacque il 6 gennaio 1883 a Bsharri, nel distretto di Kadisha Valley, nel nord del Libano. Una regione di straordinaria bellezza, che ha forgiato l’immaginario e l’anima del giovane Gibran, le cui opere future rifletterebbero questa ricca tapezzeria di paesaggi mozzafiato.

Da Bsharri a Boston: Un Viaggio Trascendentale

Nel 1895, Gibran, sua madre e i suoi fratelli emigrarono negli Stati Uniti, stabilendosi nel quartiere di South End a Boston. Boston era una città effervescente di cultura, arte e politica, che avrebbe enormemente influenzato l’opera di Gibran. Qui, Gibran iniziò a disegnare, guidato dalla sua insegnante artistica, Florence Scovel Shinn.

L’Ascesa di un Artista e Filosofo

Mentre cresceva, Gibran continuò a sviluppare la sua passione per l’arte e la scrittura. Le sue opere iniziarono ad attirare l’attenzione di persone influenti, tra cui il fotografo F. Holland Day, che divenne un mecenate per Gibran. Questo periodo di intensa crescita artistica culminò con la pubblicazione di alcune delle opere più note di Gibran, tra cui “Il Profeta”.

Il Profeta: Un’Opera d’Arte Letteraria

Pubblicato per la prima volta nel 1923, “Il Profeta” è diventato una delle opere letterarie più amate e ammirate del XX secolo. Questo capolavoro, composto da 26 poesie in prosa, offre riflessioni profonde sulla vita, l’amore, la morte e la spiritualità. Ogni pagina di “Il Profeta” riflette la saggezza e la comprensione profonda dell’umanità di Gibran, il suo amore per la bellezza naturale e la sua fede nella potenza trasformativa dell’arte.

L’Eredità di Gibran: Un’influenza Ineguagliabile

La morte di Khalil Gibran nel 1931 non fece che accrescere la sua influenza e il suo impatto. Le sue opere continuano a essere lette, studiate e ammirate in tutto il mondo. La sua eredità, come quella di ogni grande artista, vive nelle menti e nei cuori di coloro che hanno avuto la fortuna di scoprire le sue opere.

Un Legame Profondo con l’Umanità

Khalil Gibran, per quanto straordinario, era profondamente umano. Le sue opere esprimono emozioni universali, di felicità e dolore, di amore e perdita, di speranza e disperazione. Egli cercava di toccare il cuore delle persone, di stimolare la loro immaginazione e di ispirare riflessioni profonde sulla vita.

Gibran come Fonte di Ispirazione

Le parole di Gibran hanno ispirato milioni di persone in tutto il mondo. La sua saggezza, la sua comprensione della natura umana, la sua capacità di mettere in parole sentimenti e pensieri complessi hanno reso le sue opere una fonte inesauribile di ispirazione. Molti hanno trovato conforto nelle sue parole durante i momenti difficili, altri hanno trovato in lui una guida per il loro viaggio spirituale.

La Saggezza di Gibran Nelle Sue Opere

Gibran era noto per la sua straordinaria saggezza. Le sue opere erano dense di riflessioni profonde sulla vita, sull’amore, sulla morte, sulla solitudine, sull’amicizia, sulla bellezza e sul significato dell’esistenza. Ogni opera era un invito a riflettere, a cercare il senso della vita e a scoprire la propria verità interiore.

Gibran e il Suo Amore per l’Arte

Gibran aveva un profondo amore per l’arte. Credeva che l’arte avesse il potere di trasformare le persone, di liberare la mente e l’anima, di portare alla luce la bellezza e la verità nascoste. Per lui, l’arte non era solo un mezzo di espressione, ma un modo di vivere, un modo di vedere il mondo.

Khalil Gibran: Un Legato Indelebile

Khalil Gibran ha lasciato un segno indelebile sulla letteratura e sulla cultura mondiale. La sua eredità vive nelle sue opere, nelle parole di saggezza che continuano a ispirare, a consolare e a illuminare. Khalil Gibran, con la sua arte e la sua filosofia, ha cambiato il mondo, toccando l’anima dell’umanità e lasciando un’eredità che continua a risplendere.

Allora Almitra disse: parlaci dell’Amore

E lui sollevò la stessa e scrutò il popolo e su di esso calò una grande quiete. E con voce ferma disse: Quando l’amore vi chiama, seguitelo. Anche se le sue vie sono dure e scoscese. e quando le sue ali vi avvolgeranno, affidatevi a lui. Anche se la sua lama, nascosta tra le piume vi può ferire. E quando vi parla, abbiate fede in lui, Anche se la sua voce può distruggere i vostri sogni come il vento del nord devasta il giardino. Poiché l’amore come vi incorona così vi crocefigge.

E come vi fa fiorire così vi reciderà. Come sale alla vostra sommità e accarezza i più teneri rami che fremono al sole, Così scenderà alle vostre radici e le scuoterà fin dove si avvinghiano alla terra. Come covoni di grano vi accoglie in sé. Vi batte finché non sarete spogli. Vi staccia per liberarvi dai gusci. Vi macina per farvi neve.

Vi lavora come pasta fin quando non siate cedevoli. E vi affida alla sua sacra fiamma perché siate il pane sacro della mensa di Dio. Tutto questo compie in voi l’amore, affinché possiate conoscere i segreti del vostro cuore e in questa conoscenza farvi frammento del cuore della vita.

Ma se per paura cercherete nell’amore unicamente la pace e il piacere, Allora meglio sarà per voi coprire la vostra nudità e uscire dall’aia dell’amore, Nel mondo senza stagioni, dove riderete ma non tutto il vostro riso e piangerete, ma non tutte le vostre lacrime.

L'amore secondo Kahlil Gibran

Leggi anche
Alla ricerca dell'amore eterno

L’amore non da nulla fuorché sé stesso e non attinge che da se stesso. L’amore non possiede né vorrebbe essere posseduto; Poiché l’amore basta all’amore. Quando amate non dovreste dire: “Ho Dio nel cuore”, ma piuttosto, “Io sono nel cuore di Dio”. E non crediate di guidare l’amore, perché se vi ritiene degni è lui che vi guida. L’amore non vuole che compiersi.

Ma se amate e se è inevitabile che abbiate desideri, i vostri desideri hanno da essere questi: Dissolversi e imitare lo scorrere del ruscello che canta la sua melodia nella notte. Conoscere la pena di troppa tenerezza. Essere trafitti dalla vostra stessa comprensione d’amore, E sanguinare condiscendenti e gioiosi. Destarsi all’alba con cuore alato e rendere grazie per un altro giorno d’amore; Riposare nell’ora del meriggio e meditare sull’estasi d’amore; Grati, rincasare la sera; E addormentarsi con una preghiera in cuore per l’amato e un canto di lode sulle labbra.

gibran amore matrimonio

L’amore, come un corso d’acqua, deve essere in continuo movimento, ed è proprio per quello che tu fai con me. Ma che cosa accade alla maggioranza delle coppie?

Credono che le acque del fiume scorrano per sempre, e non se ne preoccupano più. Poi arriva l’inverno, e le acque gelano. Solo allora comprendono che niente, in questa vita, è assolutamente garantito.

Questo articolo è stato utile ?

Grazie per il tuo feedback!

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!