Menu Chiudi

Curcuma: la spezia d’oro contro Alzheimer e depressione

Curcuma contro Alzheimer
La curcuma, una spezia consumata in tutto il mondo, è una ricca fonte di nutrienti per il corpo e per il cervello. A cosa serve questo ingrediente? Solitamente, come rimedio naturale, viene usato per alleviare i sintomi di vari problemi di salute, come l’asma, la tosse, l’aterosclerosi, la depressione e il morbo di Alzheimer. Viene anche consumato dalle donne per diminuire i dolori mestruali e i sintomi premestruali in quanto riduce il livello di cortisolo e aumenta il livello di estrogeni. Per quanto riguarda gli uomini l’assunzione della curcuma può aiutare a prevenire l’eiaculazione precoce e l’infertilità. Oltre a contenere alfa e beta-carotene, due potenti antiossidanti naturali, la curcuma contiene anche l’alfa-crocina, un carotenoide responsabile del colore dorato della spezia, che protegge le cellule nervose e promuove la rigenerazione dei nervi. Tra i vari benefici della curcuma vi sono l’azione antisettica, digestiva, antinfiammatoria, antiossidante, antidepressiva e antitumorale, che agisce principalmente nella prevenzione. È anche una grande fonte di minerali e ricca di vitamina A, acido folico, riboflavina e vitamina C, essenziali per mantenere il corpo in buona salute. Curcuma contro Alzheimer

Curcuma: gli ultimi studi

Secondo una ricerca, pubblicata il 19 gennaio dall’American Journal of Geriatric Psychiatry, che ha esaminato gli effetti  dell’assunzione della curcumina i benefici della sua assunzione sono altri. Il team di ricercatori, guidato dal Gary Small dell’UCLA, ha randomizzato 40 persone di età compresa tra 50 e 90 a prendere un supplemento di curcumina da 90 mg o placebo due volte al giorno per 18 mesi. Gli integratori di curcumina erano una preparazione con un più facile assorbimento nel corpo. Tutti i partecipanti allo studio avevano problemi di memoria lievi, ma non avevano il morbo di Alzheimer o altre forme di demenza. All’inizio dello studio, hanno fatto i test della memoria e della cognizione, compilato questionari per misurare l’umore e la depressione, e sono stati sottoposti a scansioni cerebrali in modo che la squadra potesse esaminare la deposizione di “gunk cervello” e “placche di amiloide-beta e tau”, il due segni distintivi dell’Alzheimer. Si è scoperto che la funzione della memoria di coloro che avevano assunto la curcumina è migliorata mediamente del 28% nei 18 mesi.. Anche i punteggi di depressione di coloro che assumevano curcumina sono migliorati e, cosa interessante, le scansioni cerebrali hanno rivelato un minor accumulo di amiloide e tau in due regioni cerebrali dei partecipanti che assumevano curcumina: l’amigdala e l’ipotalamo, che controllano l’ansia, la memoria, il processo decisionale e le emozioni. “Questi risultati suggeriscono che l’assunzione di questa forma relativamente sicura di curcumina potrebbe fornire benefici cognitivi significativi nel corso degli anni“, ha affermato Small, docente di UCLA. Il principale limite dello studio, però, è stata la quota ridotta di partecipanti e il fatto che fossero generalmente sani, istruiti e motivati ​​a completare il lungo processo di studio. Quindi, se i risultati siano applicabili o meno alla popolazione generale non è ancora chiaro. I principali effetti collaterali dello studio sono stati dolore addominale e nausea.

Curcuma: 10 benefici della spezia d’oro

Ma sono anche altre le proprietà benefiche della curcuma, vediamole.

Perdita di peso

La perdita di peso è uno dei principali benefici apportati della curcuma poiché ha la capacità di aumentare la serotonina nel cervello, che ha un’influenza diretta sull’appetito. Una scoperta ha mostrato che, quando le persone mangiavano la curcuma, esse si sentivano meno affamate.

Massa ossea e muscolare

Lo zafferano aiuta anche a sviluppare ossa sane e forti e un buon tono muscolare grazie al suo alto contenuto di magnesio, che aumenta l’assorbimento del calcio nelle ossa e garantisce il corretto funzionamento dei muscoli e del cuore.

Antidepressivo naturale

Come abbiamo visto, una delle proprietà della curcuma è quella di aiutare la produzione di serotonina, che aiuta ad elevare l’umore. Questo aiuta a portare il sangue al cervello e ridurre ansia e depressione migliorando l’umore.

Antiossidante

Il danno ossidativo è associato all’invecchiamento e a varie malattie e coinvolgono i radicali liberi, molecole altamente reattive con elettroni spaiati. Gli antiossidanti contenuti nella curcuma proteggono il corpo dai radicali liberi e dai loro danni, neutralizzandoli grazie alla sua struttura chimica e stimolando anche i meccanismi antiossidanti del corpo.

Un aiuto per gli occhi

I carotenoidi contenuti nella curcuma aiutano a proteggere gli occhi e agiscono contro malattie come la degenerazione maculare e la cataratta. Inoltre, aiutano anche a proteggere dai raggi solari nocivi e a regolare l’acido grasso dalle membrane cellulari, rendendo gli occhi più sani e forti.

Il cuore

Le proprietà degli antiossidanti della curcuma aiutano a ridurre il colesterolo e i trigliceridi nel corpo, evitando problemi circolatori. L’assunzione della curcuma aiuta anche a pompare ossigeno, rendendo il sistema circolatorio più efficiente.

Nella prevenzione del cancro

I carotenoidi della curcuma, in particolare la crocina e la safranale hanno proprietà che possono aiutare a inibire la crescita dei tumori nel corpo. Le sostanze hanno dimostrato di essere benefiche nella protezione contro tumori del colon, del fegato e delle ovaie.

Per la memoria

La curcuma aiuta anche la memoria grazie ai suoi antiossidanti attivi, la crocina e la crocetina, che aiutano a tenere lontane le malattie come l’Alzheimer e il Parkinson. Inoltre riduce lo stress cellulare, protegge il sistema nervoso centrale e migliora i processi di apprendimento.

Per la pelle

Le proprietà antibatteriche della curcuma possono essere molto benefiche per la pelle. L’estratto è in grado di ridurre l’acne applicandolo direttamente sulla zona interessata. Funziona ancora come un esfoliante naturale e può aiutare nella rimozione delle cellule morte. Inoltre, se applicato insieme al latte, può alleggerire la pelle o eliminare le macchie della pelle.

Prevenzione dell’artrite

Ridurre l’erosione ossea fa anche parte dei benefici della curcuma e aiuta a curare il dolore e il gonfiore delle articolazioni. Può essere assunto per la prevenzione dell’artrite grazie alle sue proprietà anti-infiammatorie.

Curcuma: controindicazioni ed effetti collaterali

Sebbene sia una sostanza naturale, è necessario avere attenzione nel dosaggio e osservare i possibili effetti collaterali. L’ingestione di grandi quantità di curcuma non è indicata per le donne in gravidanza, poiché ha un effetto abortivo. Tra i problemi che possono interessare alcuni individui, il capogiro è probabilmente il più comune. Altri sintomi sono tosse, asma, insonnia, bruciore di stomaco e pelle secca. In ogni caso, prima di assumere la curcuma è sempre bene consultare il proprio medico in particolare se si soffre di alcune patologie.

(116)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.