“Charlie Hebdo” pubblica nuove caricature di Maometto

 “Charlie Hebdo” pubblica nuove caricature di Maometto

Articolo aggiornato il

Charlie Hebdo e le caricature di Maometto 

Il settimanale satirico francese “Charlie Hebdo” pubblicherà nell’edizione in uscita domani una sezione con delle nuove caricature di Maometto.

Charb, il direttore del settimanale, ha affermato in un’intervista televisiva che le vignette pubblicate non sono più provocatorie del solito.

Sulla copertina della rivista è stata riprodotta una persona in abiti ebraici che sta  spingendo una sedia a rotelle occupata da un’altra personavestita con abiti islamici, e con un chiaro riferimento al film ‘Untouchable’ in un fumetto uno dei due dice: ‘Non ridere’.

Il primo ministro francese, Jean-Marc Ayrault, ha dichiarato in un comunicato stampa di disapprovare ogni eccesso, soprattutto nell’attuale contesto di grande tensione.

La libertà di espressione

“La libertà di espressione costituisce uno dei principi fondamentali della nostra Repubblica. Tale libertà si esercita nel rispetto della legge e sotto il controllo dei tribunali”, dice il leader. Ayrault sottolinea l’esistenza in Francia di un “principio di laicità che è, con i valori di tolleranza e rispetto del credo religioso, nel cuore del patto repubblicano”.

Nel 2006, ‘Charlie Hebdo’ pubblicò altre vignette sul profeta Maometto in un numero speciale che ha registrato un record di vendite. Tuttavia, ci sono state non poche conseguenze negative. In precedenza, il quotidiano danese Jyllands Posten aveva pubblicato una vignetta che scatenò un’ondata di proteste diplomatiche. Nonostante tutto però, trovò il sostegno in altri mezzi di comunicazione che hanno seguito la stessa linea, come il norvegese ‘Magazinet’, il tedesco ‘Die Welt’ e il francese ‘ France Soir ‘.

“Charlie Hebdo”  è stato incendiato da radicali musulmani a causa di una monografia sulle rivolte in Tunisia che scherzava dicendo che Maometto aveva servito come direttore. Il video che ora sta girando in  Internet che contiene stralci del film ‘L’Innocenza dei Musulmani’ , nella quale l’Islam viene descritto come un “cancro”, ha scatenato violente manifestazioni antiamericane  in tutto il mondo musulmano.

Fonte immagine: Flickr da Luz Adriana Villa A.

(75)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.