Motor Valley, alla scoperta dell’eccellenza del motore tra Modena e Bologna

Ducati GP Mugello

Articolo aggiornato il

Da diversi anni a questa parte, l’Emilia Romagna è una regione conosciuta in tutto il mondo per essere una terra dove passione e ingegno raggiungono l’eccellenza. Ogni anno, infatti, queste zone sono invase da turisti che rimangono incantati dalla bellezza di questi luoghi, dalle grandi città ai piccoli borghi medievali. Che siano amanti della natura o del divertimento, della storia, dell’arte, dell’architettura, della musica o della buona cucina, dall’Emilia Romagna torneranno a casa sempre soddisfatti.

Negli ultimi anni, inoltre, si è aggiunto un ulteriore motivo per visitare questa regione, ossia la cosiddetta “Motor Valley”. Si tratta di un distretto industriale e culturale, noto a livello planetario, famoso per essere luogo di nascita di alcuni dei più importanti e riconosciuti marchi automobilistici e motociclistici del mondo, tra cui ricordiamo Dallara, Ferrari, Maserati, Pagani, Lamborghini, Ducati e Tazzari.

Per valorizzare a livello turistico questa eccellenza, dunque, enti e operatori del settore hanno creato tutto un mondo di esperienze che ruota intorno al rombo dei motori. Da Parma a Rimini, infatti, è realmente possibile immergersi in questo mondo, visitando autodromi, case costruttrici, musei e suggestive collezioni o partecipando ai corsi organizzati nei centri di formazione specializzati.

Scopriamo, dunque, come vivere appieno la Motor Valley e come organizzare un viaggio per “esplorare la terra dove è nata la velocità”, come recita il loro claim.

Ducati GP mugello scaled - Motor Valley, alla scoperta dell'eccellenza del motore tra Modena e Bologna
Ducati GP Mugello Photo by Luca Caponi

Da dove iniziare?

Come detto, la Motor Valley copre una vasta area compresa tra Parma e Rimini. Il cuore pulsante, però, si può identificare nelle province di Modena e Bologna: è in questi due territori che si trova la maggior parte delle attrazioni e dei siti d’interesse. Non esistendo una sede fisica unica da visitare, il consiglio è quello di recarvi in questi luoghi muniti di un motore proprio, col quale potersi spostare. Pur esistendo dei tour organizzati che comprendono varie attività, infatti, in genere i trasporti non sono compresi nei pacchetti.

Per quanto riguarda il vostro viaggio, per potervi immergere completamente nel clima della Motor Valley, è necessario almeno un weekend. Se, però, siete interessati ad esplorare questa terra, che offre molto altro oltre ai luoghi legati al mondo dei motori, allora vi consigliamo di prendervi almeno 4-5 giorni, se non una settimana di tempo.

Leggi anche  Piacenza, il piacere di gustare la cucina tradizionale

Per quanto riguarda l’alloggio, a parte i soggiorni compresi nei pacchetti citati, non dovete preoccuparvi: sono tantissime, infatti, le strutture ricettive pronte ad accogliervi, così come sono disponibili numerose le case in affitto a Modena e Bologna disponibili.

Modena - Motor Valley, alla scoperta dell'eccellenza del motore tra Modena e Bologna

La Motor Valley

Sul sito ufficiale della Motor Valley Development, l’associazione che promuove questo importante asset culturale e turistico emiliano romagnolo, si legge che la Motor Valley comprende: “4 autodromi internazionali, 6 centri di formazione specializzati, 6 Case costruttrici, 11 musei emozionanti, 19 suggestive collezioni, 7 operatori del settore e 188 team sportivi”.

Musei & collezioni

Noi abbiamo deciso di partire dalle emozioni e dalle suggestioni che questo mondo suscita in tutti gli appassionati del genere, e dunque da musei e da collezioni. Per fare un tuffo nella storia e scoprire come questa terra e questi marchi sono arrivati a distinguersi nel panorama mondiale, c’è solo l’imbarazzo della scelta:

  • Legati al mondo Ferrari troviamo il Museo Ferrari di Maranello e la Casa-Museo dedicata al genio di Enzo Ferrari, a pochi passi dal centro di Modena;
  • Se siete amanti del lusso e delle linee tipiche della Lamborghini, allora recatevi nel bolognese e visitare il Museo Lamborghini MUDETEC e/o quello intitolato a Ferruccio Lamborghini;
  • Chi preferisce le moto, invece, non potrà che entrare nel Museo Ducati, ovviamente a Borgo Panigale, nel Museo Horacio Pagani o, un po’ più lontano, in quello dedicato a Marco Simoncelli: il museo in onore dell’amatissimo pilota si trova a Rimini. Molto affascinante è anche il Museo della moto di Scortichino, che raccoglie moto italiane e non dagli anni ’50 agli anni ’90;
  • Ve ne sono altri altrettanto belli e particolari, tra di essi ne citiamo uno un po’ fuori dagli schemi, ossia il Museo Francesco Baracca a Lugo di Ravenna, che racconta le gesta e raccoglie i cimeli del principale asso dell’aviazione italiana.

Affascinanti e coinvolgenti, anche dal punto di vista emotivo, sono le collezioni private che fanno parte del circuito Motor Valley. In esse vengono conservati veri e propri cimeli unici e di grande valore: ogni visita risulta un’esperienza incredibile per gli appassionati del genere, ma non solo. Tra queste collezioni citiamo:

  • Collezione Umberto Panini: una delle più complete collezioni al mondo circa il marchio Maserati;
  • Museo nazionale del motociclo: contiene ben 250 esemplari di 55 marche diverse;
  • Piccolo museo della moto Bariaschi: qui troverete le motociclette protagoniste della motorizzazione di massa tra la fine della seconda guerra mondiale e il 1965;
  • Collezione Pollini: viaggio alla scoperta delle auto e dei costumi italiani dagli anni ’50 sino ai primi anni 2000;
  • Collezione Vespa Mauro Pascoli: ovviamente dedicata al mito della Vespa, ma contenente molto e molto di più.
Leggi anche  Reggio Emilia per Emilia 2020: un anno di eventi artistici e culturali

Lamborghini - Motor Valley, alla scoperta dell'eccellenza del motore tra Modena e Bologna

Motor Valley Fest

In un’ottica turistica, l’associazione Motor Valley Development ha concepito il cosiddetto “Motor Valley Fest”, una manifestazione che racconta la Terra dei Motori agli appassionati, ma che ha anche lo scopo di avvicinare nuovi interessati.

Il festival ha luogo a Modena (prima edizione l’anno scorso – 70.000 i partecipanti), dura 4 giorni ed è totalmente dedicato al mondo del MotorSport e dell’industria automobilistica. Sono molte le attività e le mostre organizzate, comprese attività di guida ed esperienze in pista, congressi e convegni ed esposizioni organizzate dai maggiori brand del panorama italiano motoristico.

Il Motor Valley Fest, inoltre, si è rivelato un’importante occasione d’incontro fra appassionati e addetti ai lavori, ma anche fra professionisti del settore, che hanno potuto scambiarsi idee e impressioni.

Visto il grande successo di pubblico e l’interesse che l’evento ha generato, anche da parte della stampa italiana ed estera, il Motor Valley Fest è stato confermato anche per il 2020: avrà luogo sempre a Modena, nel mese di maggio.

Motor Valley Fest - Motor Valley, alla scoperta dell'eccellenza del motore tra Modena e Bologna

Motor Valley experience

I fan del motore potranno vivere l’universo Motor Valley in prima persona e godere delle meraviglie del territorio che la ospita, partecipando alle numerose attività che l’associazione “Motor Valley Development” organizza.

Tra le molte e variegate proposte, segnaliamo il “weekend nella Motor Valley tra motori, arte e sapori”, a nostro parere un pacchetto completo, che vi farà amare l’Emilia e la Motor Valley. Il tour comprende:

  • 1 pernottamento in hotel o agriturismo da concordare in base al programma scelto;
  • 2 ingressi in altrettanti musei del circuito Motor Valley;
  • 1 visita a scelta ad una azienda produttrice di prodotto tipico, con degustazione;
  • 1 pranzo o cena con men tradizionale;
  • 1 visita guidata del centro storico di Modena o di Bologna.

Dato il programma, il costo a partire da 145 € a persona è decisamente invitante.

Ferrari - Motor Valley, alla scoperta dell'eccellenza del motore tra Modena e Bologna

Immergersi nel mondo Motor Valley

Se le corse sono nel vostro DNA e dal mondo dei motori volete molto di più, o meglio, volete entrare in questo settore, oltre a visitare i circuiti e gli autodromi internazionali conosciuti in tutto il mondo, potrete iscriversi in uno dei Centri di Formazione associati. La Motor Valley Development, infatti, ha creato una fortissima sinergia tra università, centri di formazione e imprese, per formare nuove generazioni e aprirgli le porte del lavoro in questo asset. Del network Motor Valley fanno parte numerosi operatori del settore, realtà di eccellenza che, di fatto, animano la Motor Valley e contribuiscono giorno dopo giorno a definire e far evolvere questo mondo.

Leggi anche  Reggio Emilia per Emilia 2020: un anno di eventi artistici e culturali

Se, invece, siete titolari di un’azienda che gravita all’interno dell’universo del motore, potrete valutare la possibilità di affiliarvi alla Motor Valley Development, ossia, come detto, l’associazione che promuove la Motor Valley non solo in Italia, ma nel mondo.

Sommario
Ducati GP mugello scaled - Motor Valley, alla scoperta dell'eccellenza del motore tra Modena e Bologna
Titolo articolo
Alla scoperta della “Motor Valley”, l'eccellenza del motore tra Modena e Bologna
Descrizione
Da diversi anni a questa parte, l'Emilia Romagna è una regione conosciuta in tutto il mondo per essere una terra dove passione e ingegno raggiungono l'eccellenza. Ogni anno, infatti, queste zone sono invase da turisti che rimangono incantati dalla bellezza di questi luoghi, dalle grandi città ai piccoli borghi medievali. Che siano amanti della natura o del divertimento, della storia, dell'arte, dell'architettura, della musica o della buona cucina, dall'Emilia Romagna torneranno a casa sempre soddisfatti. Negli ultimi anni, inoltre, si è aggiunto un ulteriore motivo per visitare questa regione, ossia la cosiddetta “Motor Valley”. Si tratta di un distretto industriale e culturale, noto a livello planetario, famoso per essere luogo di nascita di alcuni dei più importanti e riconosciuti marchi automobilistici e motociclistici del mondo, tra cui ricordiamo Dallara, Ferrari, Maserati, Pagani, Lamborghini, Ducati e Tazzari. Per valorizzare a livello turistico questa eccellenza, dunque, enti e operatori del settore hanno creato tutto un mondo di esperienze che ruota intorno al rombo dei motori. Da Parma a Rimini, infatti, è realmente possibile immergersi in questo mondo, visitando autodromi, case costruttrici, musei e suggestive collezioni o partecipando ai corsi organizzati nei centri di formazione specializzati. Scopriamo, dunque, come vivere appieno la Motor Valley e come organizzare un viaggio per “esplorare la terra dove è nata la velocità”, come recita il loro claim.
Autore
Nome Publisher
ReteNews
Logo Publisher

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.