Tags : Stephen King

Revival di Stephen King la nostra recensione

Ovviamente non poteva mancare la nostra recensione di Revival di Stephen King, da poco approdato nelle librerie italiane. Dopo il successo conclamato di Mr Mercedes, Revival è quasi stato messo in ombra, sebbene se ne parli come un ritorno ufficiale di King all’horror (non esclusivo chiaramente visto che si attende il seguito di Mr Mercedes). […]Leggi tutto

Mr Mercedes di Stephen King

Ecco uno dei romanzi più controversi, attesi e commentati: Mr Mercedes di Stephen King. Il re del brivido, che ormai scrive ad un ritmo frenetico, ci presenta il suo primo hard-boiler. Mr Mercedes: la trama 2009: un ragazzo parte di buon’ora per prendere posto in una fila di disoccupati che all’alba entrerà alla fiera del […]Leggi tutto

I migliori libri di Stephen King, ecco quali sono

I migliori libri di Stephen King Non è un semplice scrittore, è il genio dell’orrore, un mago in grado di celare, svelare e creare la paura dal nulla. Nasce a Portland, nel Maine, nel 1947. Il padre abbandona la famiglia quando Stephen è solo un bambino e questo avvenimento segna molte delle storie che King […]Leggi tutto

5 libri da leggere per l’estate

Dove andrai in vacanza quest’anno? Mare o montagna, hai già deciso? Vacanza con lui/lei, con il pet o da single? Che libri da leggere ti porterai, li hai già scelti? Ovunque sia la meta delle tue vacanze estive, non dimenticare i libri a casa! Noi ti suggeriamo 5 libri da leggere: una saga veramente entusiasmante […]Leggi tutto

Torno a prenderti di Stephen King la recensione

Forse non è particolarmente noto, ma se date un attento sguardo agli scaffali di librerie e biblioteche probabilmente lo scorgerete, “Torno a prenderti” di Stephen King. E’ un volumetto decisamente piccolo, poco più di 100 pagine, ottimo per una giornata al mare o una piacevole serata al fresco in giardino. Scritto nel 2007 da King, […]Leggi tutto

Misery di Stephen King il Libro e il film

“Questi suoni: nonostante la nebbia. Ogni tanto i suoni si affievolivano, come il dolore, e allora restava solo la nebbia. Prima della nebbia ricordava l’oscurità: oscurità totale. Doveva dedurne che stava facendo progressi? Sia fatta la luce (anche se di tipo nebbioso), e la luce era cosa buona e così via e così via? Erano […]Leggi tutto