Menu Chiudi

Mark Zuckerberg darà accesso alla rete anche al Messico con Internet.org

Mark Zuckerberg darà accesso alla rete anche al Messico con Internet.org
Il Fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg , vuole includere anche il Messico nella sua iniziativa Internet.org per collegare i cittadini che non hanno accesso alla rete.

Mark Zuckerberg  darà accesso alla rete anche al Messico con Internet.org

Mark Zuckerberg, fondatore del sito di social networking Facebook, ha affermato di essere interessato a far sì che anche i messicani che non hanno accesso alla rete ne possano usufruire attraverso l’organizzazione Internet.org. “L’obiettivo è quello di far sì che la rete di Internet.org diventi accessibile per i due terzi della popolazione mondiale che non è ancora collegata e fornire le stesse opportunità “, ha dichiarato Mark Zuckerberg alla fondazione del iniziativa nel mese di agosto 2013, che comprende anche aziende come Samsung, Nokia e Microsoft.

Questa è stata la prima occasione che Zuckerberg ha avuto di visitare il Messico prima di comparire davanti a un pubblico di studenti presso l’Auditorium Nazionale di Città del Messico. Durante questo evento ha partecipato anche il presidente Enrique Peña Nieto per discutere l’iniziativa e il potere che ha Internet.org di connettersi ai 60 milioni di messicani che non hanno accesso alla rete.

L’avvento di Internet.org è stato il punto principale discusso con il presidente Enrique Peña Nieto, ha affermato Zuckerberg , ma “si si è parlato anche di usare Facebook per aiutare le piccole imprese a vendere i loro prodotti per creare più posti di lavoro”.

Il presidente Enrique Peña Nieto ha condiviso sul suo account Twitter le questioni discusse durante questo incontro e il tipo di lavoro svolto con Mark Zuckerberg.

Le chiavi del successo di Mark Zuckerberg

Il consiglio più importante che questo giovane imprenditore dà agli studenti: “Non lasciate la scuola. Vi incoraggio a rimanere a scuola per concentrarvi sulla vostra missione”ha detto durante l’evento tenutosi su iniziativa della fondazione di un uomo d’affari messicano.

Ma qual era il modo in cui Zuckerberg ha continuato a raggiungere il successo di Facebook? Questo è ciò che l’imprenditore ha condiviso con gli studenti.

Trovare ciò che vi appassiona e poi trovare un modo per renderlo una realtà

Mark Zuckerberg non aveva intenzione di creare un’azienda: “Non sapevo nulla di computer e i primi progetti di Facebook erano così fatti male che non volevo neppure mostrarli alle mie sorelle. Ma sapevo che volevo creare una rete che avrebbe collegato il mondo intero. E’ così che ho iniziato”, ha dichiarato agli studenti messicani.

“Penso che sia facile vedere persone che hanno successo e dire che è stato un miracolo, e sì, c’è un po’ di fortuna, non dico di no, ma quando da nulla si costruisce e si sviluppa qualcosa di grande si deve partire dalle più piccole cose e non è facile iniziare”ha detto.

La strada per il successo è diversa per tutti

Zuckerberg ha creato Facebook mentre studiava ad Harvard e il successo della rete, che si espanse rapidamente, lo ha portato a lasciare la scuola e ad avviare una società per avere la possibilità di sviluppare il suo progetto anche attraverso l’aiuto di altre persone. Ma questa è la strada verso il successo per tutti? La risposta è no.

“Se non si sa cosa si vuole fare, la scuola è un posto meraviglioso per sviluppare le proprie competenze,” ha detto. “Le migliori aziende sono state avviate da persone che volevano cambiare qualcosa, non solo da coloro che volevano avviare un business”, ha affermato Zuckerberg dopo aver spiegato che Facebook è stato creato pensando di collegare fra loro le persone, e non solo per creare un business a suo favore.

 

(32)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.