fbpx

Inquinamento acustico: Creata finestra che lascia entrare aria e non il suono

Inquinamento acustico

Articolo aggiornato il 24 Agosto 2020

Si tratta di una soluzione contro l’inquinamento acustico, uno degli spauracchi della vita moderna.

Alcuni scienziati della Mokpo Maritime University (Corea del Sud) hanno creato una finestra che consente all’aria di passare attraverso di essa, ma non il suono. Secondo gli esperti, si tratta di una soluzione contro l’inquinamento acustico, che è definiro nell’articolo pubblicato in Arxiv.org , come “uno degli spauracchi della vita moderna.” L’isolamento contro il rumore è un business difficile e costoso, così, l’idea di creare una barriera che assorbe il suono, consentendo libero passaggio di aria sembra, a prima vista, impossibile.

Tuttavia, i ricercatori coreani hanno creato un modo di separare il suono dall’aria che si muove all’interno attenuando il rumore in maniera “relativamente semplice” basato sulla creazione di un materiale avente un modulo di massa negativa . Il materiale del modulo è essenzialmente la sua resistenza alla compressione e questo è un fattore importante nel determinare la velocità a cui si muove il suono attraverso di esso.

Un materiale con un modulo negativo attenua esponenzialmente qualsiasi suono che passa attraverso di esso.

Leggi anche
Come riscaldare la casa: tutti i metodi e le soluzioni
finestra Inquinamento acustico 800x558 - Inquinamento acustico: Creata finestra che lascia entrare aria e non il suono
finestra che lascia entrare aria e non il suono

Gli scienziati hanno notato che è difficile immaginare un materiale solido avente un modulo negativo.

Sang-Hoon Kima e Seong-Hyun Lee, i due ricercatori che hanno ideato questo finestra, hanno progettato una camera di risonanza costituita da due lastre parallele in acrilico trasparente di plastica di circa 150 millimetri quadrati e separati da 40 mm, qualcosa come una doppia sezione vetri delle dimensioni di un libro tascabile.

Questa fotocamera è stata progettata in modo che ogni suono che risuona in essa sia contrario a qualsiasi suono che comprime, con un modulo complessivamente negativi.Il risultato è una finestra a doppio vetro con modulo negativo che attenua fortemente il suono che colpisce.

Leggi anche
Riscaldare casa: tutti i consigli per risparmiare

Gli autori dello studio hanno usato una vetrocamera doppia come un blocco di costruzione per creare finestre più grandi.

Nel test con un “muro” 3x4x3 dimattoni, le finestre riducono i livelli di rumore da 20 a 35 dB per suono gamma 700 Hz a 2200 Hz, come spiegato. “Questa è una riduzione significativa,” hanno suggerito i ricercatori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.