Menu Chiudi

Emergenza Groenlandia: disgelo dei ghiacci senza precedenti

orso polare disgelo

Articolo aggiornato il

Nel mese di luglio, per diversi giorni, il livello più superficiale della calotta glaciale della Groenlandia ha avuto uno scioglimento dei ghiacci senza precedenti. Ogni anno in estate, circa la metà della superficie della calotta glaciale della Groenlandia esposta al sole si scioglie naturalmente. Nei bordi lo strato è sottile, ma tutto il resto ha uno spessore considerevole dei ghiacci che raggiunge le 3 miglia circa. Tuttavia ora, grazie alle misurazioni effettuate da tre satelliti indipendenti analizzate dagli esperti della NASA,  sia lo scioglimento dello strato superficiale che quello più profondo, ha avuto un salto impressionante.

I dati forniti dai tre satelliti mostrano che l’8 luglio circa il 40 per cento della superficie del ghiaccio si è sciolto. La cosa sorprendente è che solo quattro giorni dopo, il 12 luglio, il 97 per cento della copertura si era trasformata in acqua. Questo grande salto, dal 40 al 97 per cento in soli 4 giorni, ha causato l’incredulità degli stessi scienziati, che ne hanno poi scoperto la motivazione.

Questo fenomeno ha coinciso con la presenza di una grande massa di aria calda sulla Groenlandia che, intorno al 16 di luglio si è dissipata. I ricercatori non riescono ancora a prevedere gli effetti di questo grande scioglimento dei ghiacciche, in ogni caso, avrà fortunatamente pochi effetti sull’aumento del livello mondiale delle acque marine.

(91)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.