Andy Warhol: trovate 12 opere inedite su floppy disc del maestro della pop art

 Andy Warhol: trovate 12 opere inedite su floppy disc del maestro della pop art

Articolo aggiornato il

Il Museo Andy Warhol ha annunciato giovedì la scoperta di 12 nuove opere del maestro della pop art, opere che erano state caricate su floppy disk quasi 30 anni fa.

Andy Warhol Campbells SoupLa lattina della zuppa Campbell può sembrare in qualche modo familiare, ma il nome in fondo l’immagine è inconfondibile: Andy Warhol.

Questi floppy disk sono stati stati creati in un computer Amiga nel 1985 e sono stati sbloccati dall’ingegno di un di un gruppo di studenti del Club del Computer presso la Carnegie Mellon e alla Frank-STUDIO che ha lavorato principalmente nel processo di recupero di lavori, complicata dai media obsoleti che contenevano . Infine, si è scoperto che il dischetto conteneva delle rielaborazioni in versione warholiana e pixelosa della Nascita di Venere di Botticelli, alla mitica lattina di zuppa Campbell, e un’immagine di Marylin Monroe, secondo una dichiarazione del Museo Andy Warhol.

“Andy Warhol vide dei limiti alla loro pratica artistica. Queste immagini generate al computer mostrano uno spirito di sperimentazione e la volontà di adottare nuovi media, qualità che, in molti modi ha definito la loro pratica sin dai primi anni ’60 in poi”, ha dichiarato Eric Shiner, regista di The Warhol.

Il lavoro è stato commissionato dalla ormai defunta Commodore International per mostrare le capacità dei computer. Questi includono scarabocchi e gli esperimenti di immagini iconiche di Warhol, come la lattina di zuppa della Campbell.

Andy Warhol

Queste 12 opere inedite di Andy Warhol sarebbero andate perdute per sempre se non fosse stato per Cory Arcangel, un artista che ha visto un video su YouTube che mostra Warhol promuovere l’avvio del computer Amiga 1000 nel 1985. Dopo aver visto questo video iniziò a fare delle ricerche più approfondite fino ad arrivare a contattare l’archivista capo del Museo Andy Warhol per discutere la possibilità di cercare i file dalla raccolta di Warhol.

Andy Warhol

I lavori sono stati trovati e, da allora hanno fatto in modo che i backup potessero essere salvati anche se il floppy disc è sicuro.”Possiamo solo immaginare quello che Andy Warhol avrebbe esplorato e sfruttato con le tecnologie di oggi” afferma Wrbican. E il direttore del Museo Andy Warhol di Pittsburgh, Eric Shiner dice che il creatore aveva “limiti alla sua opera. Queste immagini generate al computer sottolineano lo spirito di sperimentazione e la volontà di abbracciare nuovi media.”

(95)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.