Shampoo fai da te: lavarsi i capelli in modo naturale

Come fare lo shampoo in casa con le erbe

Sai che cosa contiene il tuo shampoo?

Forse sì, perchè quando siamo in bagno capita di leggere l’INCI dello shampoo (l’elenco degli “ingredienti”) o forse no perchè ci piace il profumo o sembra ok e non c’interessa cosa contiene.

Dovrebbe interessarci invece, perchè la gran parte di quelle sostanze con nomi strani sono tutt’altro che buone per i nostri capelli.

Se dunque negli “ingredienti” del tuo shampoo compaiono nomi come: Cocamide DEA o MEA, Lauramide DEA, Paraffin, Paraffinum liquidum, Petrolatum, methylparaben, ethylparaben, propylparaben, isobutylparaben, butylparaben, benzylparaben, DMDM hydantoin, midazolidinyl urea, diazolidinyl urea, formaldehyde, sodium hydroxymethylglycinate e cera microcristallina allora è meglio passare agli shampoo fai da te. Perchè?

Perchè quelli che hai appena letto sono siliconi, petrolati e profumi chimici o agenti schiumogeni che lavaggio dopo lavaggio ti rovinano i capelli e inquinano l’ambiente.

Se vuoi passare agli shampoo fai da te, che sono economici, naturali e non danneggiano nessuno, noi abbiamo qualche idea per te.

Shampoo fai da te con le erbe

Le erbe, o meglio gli infusi che se ne traggono, sono ottimi detergenti naturali per i capelli.

Con la rucola ad esempio si fa un ottimo shampoo fai da te: ne fai bollire due mazzetti, aggiungi un cucchiaino di bicarbonato ed una volta tiepido, lo filtri e lo puoi amalgamare con tre cucchiai di Shikakai, una polvere indiana che trovi su internet o in erboristeria, quindi ti lavi i capelli.

Shampoo fai da te all’ortica

Ottima l’ortica, soprattutto se hai la forfora, magari ne hai il giardino pieno! Raccoglila facendo attenzione, falla bollire per circa mezz’ora e quando sarà tiepida filtrala ed uniscila a qualche cucchiaio di Ghassoul, un’argilla saponifera reperibile su internet o in erboristeria, finchè non ottieni una crema. Puoi aggiungere facoltativamente: 3 gocce di olio essenziale di geranio se hai la cute irritata o due cucchiaini di olio di mandorle dolci e se temi che l’olio ti lasci i capelli unti, riscqua con un bicchiere di aceto bianco, oltre l’acqua, che eviterà l’effetto unto.

Shampoo fai da te per  capelli secchi

Contro i capelli secchi abbiamo più di un alleato: l’aloe vera, l’avocado, l’olio di germe di grano o di jojoba e l’uovo.

Ecco una ricetta interessante: frulla la polpa di una foglia di aloe, che avrai prima provato della corteccia verde, amalgama due tuorli d’uovo ed un cucchiaio di olio di germe di grano o di jojoba (va bene anche quello di semi di lino purchè filtrato). Anche qui usiamo l’aceto unito all’acqua per il risciacquo.

Shampoo fai da te per capelli grassi

Per i capelli grassi, ma in realtà va bene per tutti i tipi di capelli, possiamo adoperare la farina di ceci. Eccome come: prendiamo 5 cucchiai di farina di ceci e la amalgamiamo a 200 ml di acqua ed un cucchiaio di aceto di mele, più un cucchiaino di limone. Otteniamo una crema e la adoperiamo come un qualsiasi shampoo. Aggiungi 3 massimo 4 gocce di tea tree oil (che va bene per qualsiasi shampoo fai da te) che aiuta a purificare la cute ed uccidere i germi.

Shampoo fai da te per capelli scuri o capelli chiari?

Se hai i capelli scuri usa l’infuso di salvia e rosmarino (quattro rametti ciascuno da bollire per almeno 30 minuti) che puoi ad esempio amalgamare con la farina di ceci ed il Ghassoul. Se invece li hai chiari opta per la camomilla. Questi ingredienti aiutano a rafforzare il colore oltre che a deterger i capelli, come avevamo spiegato qui e qui.

Shampoo fai da te flash (bicarbonato)

Ok non hai niente di tutto ciò che c’è elencato sopra ma ora vorresti provare uno shampoo fai da te?

Prendi un flacone di shampoo o sapone vuoto e riempilo per metà di bicarbonato e aggiungi tanta acqua quanta ne occorre per ottenere una crema fluida. A parte prendi un altro flacone e riempilo per un quarto d’aceto (bianco o di mele) e per il restante d’acqua, agita bene. Ora lava i capelli con il bicarbonato e risciacqua molto bene con l’acqua e aceto, più altra acqua tiepida all’occorrenza.

Attenzione: non tutti gli shampoo fai da te vanno bene per tutti i tipi di capelli, devi trovare la tua combinazione ideale, chiedi consiglio all’erborista di fiducia e non adoperare ingredienti a cui sei allergica.

Ultima News

Piante velenose italiane: quali sono e come riconoscerle

Le piante velenose in italia sono tante: le sapete riconoscere? Bella domanda vero? Ve la pongo…

Maremma: alla scoperta delle terme di saturnia, tra Montemerano Manciano e Pitigliano

La vacanza perfetta in Maremma? La potete avere visitando le sue fantastiche terme. Le bellissime…

Farmacie online: il boom di vendite nel 2020

L’anno 2020 ha segnato dei profondi cambiamenti nella società odierna a causa della diffusione rapida…

Tutti i consigli pratici per visitare i parchi USA far west

Siete in cerca di avventura? Che ne direste di partire per visitare i parchi USA…

Vacanze in inverno, le città più belle da vedere

Si dice vacanza e si pensa subito all’estate, ma chi lo ha detto che per…

Per un futuro sostenibile scegli le shopper di carta

Non vuole essere una paternale ma dovremmo ricordare che il Pianeta su cui viviamo non…

Questo sito utilizza i cookies.