Pancia piatta con poco stress e sacrificio

pancia piatta

1Shares

Il vostro cruccio è diventata la vostra pancia che ormai non è più piatta come un tempo?

Beh, effettivamente è difficile riuscire a mantenere una linea invidiabile, soprattutto quando si è sotto stress, in seguito a le gravidanze e quando non si ha assolutamente tempo per dedicarsi a se stesse; fortunatamente è difficile ma non impossibile!

Certamente il grasso addominale è quello più facile da smaltire, infatti basterebbe evitare cibi grassi e ipercalorici, fare qualche passeggiata cercando di prendere l’auto il meno possibile e così si iniziano già a notare i primi risultati positivi.

La ritenzione idrica è un acerrimo nemico per la pancia piatta, però esistono rimedi infallibili contro questo problema, tra questi una dieta ricca di acqua, fibre vegetali, frutta e verdura e alimenti probiotici come ad esempio lo yogurt con fermenti lattici vivi che aiutano a regolarizzare le funzioni dell’intestino.

Leggi anche
Yogurt: 3 ricette della bevanda lassi
pancia piatta - Pancia piatta con poco stress e sacrificio
pancia piatta

Fare esercizio Cardio

Ovviamente l’attività fisica è fondamentale sia che dobbiate dimagrire sia se il vostro problema di pancia gonfia sia semplicemente dovuto all’irregolarità del vostro intestino, ma deve essere eseguita senza esagerare; basterebbe camminare a passo svelto per mezzora al giorno per mantenere il peso forma.

Se oltretutto l’addome si presenta molle allora bisogna dedicarsi a degli esercizi specifici per fortificare i muscoli addominali, sia quelli bassi, quelli laterali e quelli alti. Facendo questi esercizi per tre volte a settimana, in soli due mesi riuscirete a notare i primi risultati.

Sarebbe utile, per chi ha bisogno veramente di dimagrire, fare attività aerobica, un’attività che aiuti a bruciare i grassi in eccesso, quindi sono consigliabili attività come la corsa, l’aerobica e la cyclette almeno per tre volte a settimana.

Leggi anche
Stop alla dieta: nel cervello la soluzione

Migliora l’alimentazione

Si devono favorire riso bollito, le verdure cotte, le carni bianche e le mele, i lassativi invece non ci aiutano, anzi, rischiano di far peggiorare la situazione irritando in maggior misura l’intestino.

È sempre meglio evitare di unire alcuni alimenti come carne e latticini poiché apporterebbero una dose eccessiva di proteine e grassi nello stesso pasto e la conseguente  formazione di acidità nello stomaco, così come  assumere la frutta a fine pasto che favorisce la fermentazione nell’intestino e quindi aria nella pancia che tenderebbe a gonfiarsi.

I fritti e il sale devono essere banditi come i dolci, se si ha fame durante la giornata è bene consumare i finocchi che contengono fibre e sono un perfetto spezza fame nonché un grande alleato della pancia piatta.

Leggi anche
Dieta: 5 alimenti che aiutano a bruciare calorie e grassi

Comunque è raccomandabile mangiare poco e spesso, fare sempre cinque pasti in media includendo anche gli spuntini durante l’intera giornata quindi assumendo frutta, verdura e fibre; è fondamentale  mangiare lentamente e masticare con attenzione e con serenità, in modo da ingerire meno aria possibile e agevolando anche il metabolismo dato che la digestione dei cibi avviene già durante la masticazione.

Sarebbe opportuno eliminare totalmente gli zuccheri semplici i quali apportano un altissima quantità di energia ma vanno a depositarsi senza intermediari su pancia e fianchi, quindi, come è facile immaginare, bisogna praticamente dimenticarsi di dolci, cioccolato, caramelle, ecc.

Anche l’alcol è nemico della linea, bisogna stare attenti a dosare nella regola giusta proteine e carboidrati, in caso contrario può verificarsi uno sbilanciamento della massa muscolare. I carboidrati non devono assolutamente mancare nella dieta poiché sono zuccheri complessi e quindi una fonte di energia per il nostro organismo, ma devono essere assunti in dosi non troppo smisurate.

pancia piatta 800x474 - Pancia piatta con poco stress e sacrificio
pancia piatta

Pancia piatta e stress

Anche lo stress, tensione e stati d’ansia possono causare il gonfiore addominale, per questo motivo si dovrebbe cercare di rilassarsi quanto più possibile e non farsi prendere dalla fame nervosa, intraprendere tecniche di respirazione o praticare yoga o anche pilates che ha una  azione multipla e benefica sul nostro organismo: fa rilassare, rinforza i muscoli, drena i liquidi favorendo la microcircolazione, migliora la nostra postura facendo sparire dolori alla schiena.

1Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.