Mappatura dei nei, come preparare la pelle per l’estate

La bella stagione è ormai alle porte, ma prima di andare al mare vogliamo suggerirvi come preparare la pelle per l’estate in maniera ottimale, ma anche consigliarvi di effettuare in maniera preventiva la mappatura dei nei. Questo perché molto spesso si tende a sottovalutare l’importanza di salvaguardare la pelle dai rischi dei raggi solari.

Sicuramente non vediamo l’ora di scoprirci per indossare finalmente costume, infradito ed occhiali scuri e trascorrere così delle piacevoli ore in spiaggia. L’estate infatti è sinonimo di sole, mare, serate all’aperto e tanto divertimento. Ma non solo. Un decorrente dell’estate, comune a molti, è sicuramente la tintarella. Per molte donne, ma anche per molti uomini, la tintarella rappresenta quasi un’ossessione, tanto da arrivare a trascorrere stesi sotto al sole ore ed ore, anche nelle ore più calde per riuscire ad ottenere un’abbronzatura da invidia.

È rischioso esporre la pelle al sole?

Eppure, esporre la pelle così tante ore al sole, non può essere esente da rischi. In particolare l’esposizione prolungata ai cocenti raggi estivi può apportare dei seri danni alla salute della pelle. In particolare, soprattutto negli ultimi anni, sono aumentati in maniera esponenziale i tumori della pelle e la trasformazione dei nei o nevi in melanomi.

I nei sono molto delicati e necessitano, pertanto, dei dovuti controlli. In questo caso, la prevenzione può davvero fare la differenza.

Per captare eventuali mutazioni dei nei è opportuno eseguire regolarmente la mappatura dei nei.

Perché è così importante effettuare periodicamente la mappatura dei nei, e preparare la pelle per l’estate?

La mappatura dei nei, consente di individuare sia se vi sono dei nei “a rischio di tumore” ma anche a diagnosticare se vi sono altre affezioni dermatologiche. In tal caso esporsi comunque al sole, può complicare la situazione. Conoscere, dunque, in maniera preventiva lo stato di salute dei nei aiuta anche a capire come proteggere e come preparare la pelle per l’estate in modo adeguato.

Ma andiamo un po’ più nello specifico e cerchiamo di capire come si esegue e quando fare la mappatura.

Cos’è e come si esegue la Mappatura dei nei?

La mappatura, come dice la parola stessa, consiste in una vera e propria mappa dei nei presenti sul corpo di una persona.

Per effettuare la mappatura dei nei è necessario rivolgersi al proprio dermatologo di fiducia, il quale, tramite l’utilizzo di un apposito telescopio, potrà rilevare se un neo presenta dei problemi e dunque valutare se asportarlo o semplicemente controllarlo di tanto in tanto.

Quando fare la mappatura

La mappatura dei nei va effettuata sia prima che dopo l’estate. In tal modo sarà possibile verificare se l’esposizione al sole ha inciso sui loro mutamenti.

È importante imparare ad osservare i nei presenti sul nostro corpo, per capire quali variazioni devono metterci in allarme.

  • Partiamo dal colore, se notiamo dei cambiamenti, dobbiamo iniziare a segnalarlo al proprio dermatologo;
  • Se i bordi da regolari diventano frastagliati;
  • Se la macchia è asimmetrica, anche questo non rappresenta un buon segno.

La mappatura dei nei non è l’unico modo per preparare la pelle all’estate. Esistono alcuni semplici accorgimenti che se messi in pratica, vi aiuteranno a non mettere a rischio la salute della pelle e al tempo stesso potrete ottenere una tintarella più sicura.

  • Come per qualunque altra terapia, la regola numero uno resta sempre la stessa, cercare di bere quanta più acqua possibile. In questo modo la pelle ritroverà la giusta reidratazione.
  • Anche l’alimentazione incide in modo determinante sulla bellezza della nostra pelle. Riducete l’apporto di carboidrati complessi, a favore di frutta e verdura ricca di antiossidanti come carote, pomodori e albicocche.
  • Oltre a curare ciò che mangiamo dedichiamo una piccola parte della giornata per praticare uno sport all’aperto, andrà benissimo anche una semplice camminata veloce o una passeggiata in bici. In tal modo la pelle sarà più ossigenata;
  • Per rendere la pelle più sana e luminosa, uno scrub è proprio quello che ci occorre. In questo modo andremo ad eliminare tutte le cellule morte che si sono accumulate durante l’inverno;
  • Anche gli infusi sono un toccasana per preparare la pelle per l’estate. Una bella tazza di tè verde al mattino vi aiuterà a pulire l’intestino;
  • Una mano ci viene data anche tramite l’assunzione di integratori a base di Vitamina C e vitamina E;
  • Anche la cosmetica è un alleato per la cura della pelle. Nutrite la pelle mattina e sera con una buona crema idratante, una specifica per il corpo ed una specifica per il viso;

Per non vanificare tutti gli sforzi fatti per prepararci per l’estate, non esporsi durante le ore più calde della giornata ed utilizzate sempre una crema solare protettiva adatta alla vostra pelle.

Bene! La mappatura dei nei e la preparazione della pelle per l’estate ci sono. Non resta che tuffarsi nel vivo della bella stagione.

Sommario
Titolo articolo
Mappatura dei nei, come preparare la pelle per l'estate
Descrizione
La bella stagione è ormai alle porte, ma prima di andare al mare vogliamo suggerirvi come preparare la pelle per l'estate in maniera ottimale, ma anche consigliarvi di effettuare in maniera preventiva la mappatura dei nei. Questo perché molto spesso si tende a sottovalutare l’importanza di salvaguardare la pelle dai rischi dei raggi solari. Sicuramente non vediamo l’ora di scoprirci per indossare finalmente costume, infradito ed occhiali scuri e trascorrere così delle piacevoli ore in spiaggia. L’estate infatti è sinonimo di sole, mare, serate all’aperto e tanto divertimento. Ma non solo. Un decorrente dell’estate, comune a molti, è sicuramente la tintarella. Per molte donne, ma anche per molti uomini, la tintarella rappresenta quasi un’ossessione, tanto da arrivare a trascorrere stesi sotto al sole ore ed ore, anche nelle ore più calde per riuscire ad ottenere un’abbronzatura da invidia. È rischioso esporre la pelle al sole? Eppure, esporre la pelle così tante ore al sole, non può essere esente da rischi. In particolare l’esposizione prolungata ai cocenti raggi estivi può apportare dei seri danni alla salute della pelle. In particolare, soprattutto negli ultimi anni, sono aumentati in maniera esponenziale i tumori della pelle e la trasformazione dei nei o nevi in melanomi. I nei sono molto delicati e necessitano, pertanto, dei dovuti controlli. In questo caso, la prevenzione può davvero fare la differenza. Per captare eventuali mutazioni dei nei è opportuno eseguire regolarmente la mappatura dei nei. Perché è così importante effettuare periodicamente la mappatura dei nei, e preparare la pelle per l'estate? La mappatura dei nei, consente di individuare sia se vi sono dei nei “a rischio di tumore” ma anche a diagnosticare se vi sono altre affezioni dermatologiche. In tal caso esporsi comunque al sole, può complicare la situazione. Conoscere, dunque, in maniera preventiva lo stato di salute dei nei aiuta anche a capire come proteggere e come preparare la pelle per l'estate in modo adeguato. Ma andiamo un po’ più nello specifico e cerchiamo di capire come si esegue e quando fare la mappatura.
Autore
Nome Publisher
Retenews
Logo Publisher

Ultima News

Sclerosi multipla: diagnosi attraverso gli occhi

Attraverso un esame veloce e facile, si può oggi diagnosticare una delle più temibili malattie…

Come eliminare la muffa dai muri

Come eliminare la muffa dai muri in modo permanente, senza che questa spunti fuori ogni…

Come iniziare lo svezzamento dei bambini

Da dove partire? Questi sono solo alcuni degli interrogativi che tante mamme come me si…

L’importanza della raccolta differenziata per l’ambiente

L’importanza della raccolta differenziata per l’ambiente Nell’opinione pubblica e nelle politiche delle principali potenze mondiali…

Come rendere accogliente il proprio terrazzo

Il terrazzo è una parte molto accattivante della casa e dell'appartamento, perché può essere arredato…

Come riconoscere il sesso dei gattini

Hai trovato un gattino ed una volta portato a casa per coccolarlo e rifocillarlo inizi…

Questo sito utilizza i cookies.