Fobia delle cimici: cos’è e come combatterla, Cimefobia

 Fobia delle cimici: cos’è e come combatterla, Cimefobia

Cimefobia paura delle cimici

Articolo aggiornato il

Cimefobia, ovvero la fobia delle cimici. Chi ha avuto o ha a che fare con una fobia, sa quanto possano essere snervanti,   terribili e condizionare la vita di una persona. Attacchi di panico, ansia, angoscia, sudore, tremori, tachicardia per un insetto magari, che ovviamente tutti reputano innocuo. Come nel caso della paura delle cimici, non possono far nulla, come i ragni, le lumache ed insetti vari, ma solo l’idea ci fa morire di paura. Perchè?

Fobia delle cimici: manuale d’istruzione di una fobia

Perchè sebbene si sappia che la cimice non possa assassinarci (al massimo mordere) si rimane atterriti nel vederla e nel sentirne il ronzio? Perchè è una fobia e come la maggior parte della fobie è sproporzionata, incontrollabile, irragionevole e limitante in quanto se sappiamo che si trova in un certo luogo o ce le abbiamo viste difficilmente riusciremo ad entrarci.

Fobia delle cimici

Il fobico si trova ad avere a che fare con un terrore incontrollabile, pensieri di angoscia ed ansia, solo all’idea di trovarsi in una certa situazione.Quando poi la situazione si presenta, ovvero si avvista la cimice o l’oggetto della fobia, il cervello ed il corpo vanno in tilt.

Per affrontare la fobia delle cimici, come le altre fobie, è necessario effettuare delle sedute di terapia. In alcuni casi si viene sottoposto ad ipnosi mentre in altri all’esposizione graduale all’oggetto della paura. Si tratta di un’esposizione che va lentamente per gradi, con ansia controllata e che non mette realmente “in pericolo” la persona.

Ma cosa fare tutti i giorni nel quotidiano? Difendersi.

Fobia delle cimici: istruzioni per difendersi

La cimefobia, come le altre fobie, va affrontata. Prevenire il panico, difendersi, concentrarsi su stessi ed utilizzare rimedi naturali per allontanare le cimici.

Usare la farina fossile: spargerla all’esterno, vicino alle porte ed alle finestre, si tratta di un pesticida naturale. Va bene anche spargerla nei luoghi in cui si sono avvistate o gettarla direttamente sulle cimici.

Aglio in polvere: ottimo da spruzzare, dopo averlo miscelato con l’acqua, sulle cimici. Si può spruzzare anche su davanzali e piante. Le cimici odiano l’aglio. Mettere degli spicchi d’aglio nei nascondigli delle cimici aiuta ad allontanarle. Idem per la menta.

Erba gatta: farla essicare e poi macinarla e spargerla nei punti d’ingresso delle cimici, è anche questo un repellente naturale.

Fobia delle cimiciAcqua e sapone: munirsi di spruzzino e di una miscela di acqua e sapone da spruzzare sulle cimici quando le si avvista. Idem con l’olio di Neem

Aspirapolvere: infallibile contro tutti gli insetti. Munirsi di coraggio.

Carta moschicida: piazzarla nei punti d’ingresso delle cimici per intrappolarle.

Ammorbidente: strofinatelo su davanzali, infissi e zanzariere, l’odore tiene lontane le cimici.

Per prevenire l’ingresso delle cimici e dunque gli attacchi di fobia delle cimici, ricordarsi di munire porte e finestre di zanzariere e di sbattere per bene il bucato all’esterno. Chiudere con lo stucco buchi e crepe.

Leggi anche Rimedi naturali contro gli scarafaggi

(16924)

Sommario
Fobia delle cimici: cos'è e come combatterla, Cimefobia
Titolo articolo
Fobia delle cimici: cos'è e come combatterla, Cimefobia
Descrizione
Cimefobia, ovvero la fobia delle cimici. Chi ha avuto o ha a che fare con una fobia, sa quanto possano essere snervanti,   terribili e condizionare la vita di una persona. Attacchi di panico, ansia, angoscia, sudore, tremori, tachicardia per un insetto magari, che ovviamente tutti reputano innocuo. Come nel caso della paura delle cimici, non possono far nulla, come i ragni, le lumache ed insetti vari, ma solo l'idea ci fa morire di paura. Perchè?
Autore
Nome Publisher
ReteNews
Logo Publisher

10 Comments

    Avatar
  • Allora non sono un esperto di fobie ma mettere in prima pagina LA FOTO DEL SUDDETTO ESSERE DEMONIACO CREATO DAL SIGNORE PER PUNIRCI DAI NOSTRI PECCATI, diciamo che non mi ha fatto piacere, poi quattro motivi percui le cimici sono moolto peggio dei ragni ecc. 1: Volano ciò ne aumenta incredibilmente tanto la PERICOLOSITÀ perché possono entrare prorio ovunque 2: il ronzio, questa si ricollega alla prima in modo che tu anche se non sai della presenza del piccolo anticristo volante tu possa sentirla e poi cambiare stanza, casa, stato ecc. Per non parlare delle notti insonni in cui ad un certo punto, parte il ronzio maligno e magicamente ti ritrovi a dormire in salotto con una scopa sotto il cuscino che manco una pistola. 3: le maledette a differenza dei ragni ti inseguono, cazzo è come un incontro col t-rex di jurassic parck movimenti lenti e niente scatti altrimenti questa tisi lancia contro che manco il peggio talebano suicida. 4: è poi si arriva all’arma segreta che ogni super cattivo merita cioè l’ abilità di rilasciare un odore di peste nell’aria, altro fattore che ti può dare quella spintrella in più quando si tratta di trasferimenti. Ma soprattutto non si leva di dosso manco se ti bruci vivo, poi per magia ti ritrovi in doccia con la spugnia metallica che cerchi di togliere la pelle ormai infetta. Ps. L’abilità numero 3 e 4 se unite creano una combo micidiale. Mi scuso per eventuali errori di scrittura virgole ecc.

  • Avatar
  • Sono morta appena ho visto l’immagine sopra. Credo di essere cinefobica, perché ogni volta che vedo anche solo da lontano una cimice inizio a tremare e a sudare; in alcune situazioni anche ad urlare. Una notte mi sono svegliata sentendo il ronzio di una cimice, e dato che ero nel panico sono scappata in bagno a piangere. Ho provato tutti i rimedi ma non riesco a liberarmene.

  • Avatar
  • Sono quasi felice di non essere sola. Coraggio amici miei

  • […] l’infuso di erba gatta si rivela utile, basta spruzzarlo in giro per casa o nei punti […]

  • […] sia. Alcune di queste paure patologiche rendono la vita impossibile. Come guarire dalle fobie? Con una buona dose di forza di volontà e con l’aiuto di uno […]

  • Avatar
  • Allora, io ho la fobia delle cimici, solo a vederle in foto mi fa LETTERALMENTE scappare urlando. Se si mette come titolo di una news “fobia delle cimici e come sconfiggerla” ci si aspetta che questa notizia la veda chi ha la fobia delle cimici, quindi mettere un immagine in primo piano della suddetta mi ha messo una paura enorme e come dite voi “non controllata”. Altra cosa che mi ha fatto dire “ma mi stanno prendendo in giro?” è stata la frase “ aspirapolvere: infallibile contro gli insetti. Munirsi di coraggio” ma se ho la fobia non puoi dirmi questo!!! È una presa in giro. Anche le cose come il dover spruzzargli qualcosa addosso, io scappo solo a vederle figuratevi a spruzzargli qualcosa. Quindi non mi è stato affatto d’aiuto, anzi, l’incontrario

  • Redazione
  • Rachele 2 cose importanti, 1) per quanto riguarda l’immagine, ci scusiamo se gli ha dato disagio, ma è la linea della redazione dare un immagine attinente al titolo, 2) la parte che riguarda i prodotti spray per combatterli, non vanno usate come delle armi da usare direttamente all’insetto, ma vanno spruzzate nelle zone di accesso della casa o dove si pensa che abbiano accesso, Gli ho acquistati su Amazon e le garantisco che funzionano. Dispiace se l’articolo l’ha messa a disagio, ma il nostro mestiere è informare.

  • […] fobia è una paura irrazionale di un qualcosa che non può nuocerci ed allo stesso tempo […]

  • […] Cimefobia (Fobia delle cimici) […]

  • Avatar
  • Carissimi, io ho soprattutto la fobia degli scarafaggi e delle cavallette, le cimici vengono al terzo posto. Abito in campagna, e, per fortuna scarafaggi non ce ne sono, cavallette (quelle grandi, intendo) poche, ma cimici… In questa stagione si infilano dentro casa non saprei nemmeno dire come. Ho le zanzariere ed ho cercato di sigillare tutte le fessure. Da bambino una donna mi raccontò una storia agghiacciante di una mamma che odiava la figlia, e le infilava le cimici su per il naso perché le maledette assassine le mangiassero il cervello. Credo che sia impossibile, e penso che la donna si riferisse alle cimici dei letti, ma… avevo 5 anni, immaginate il terrore e le identificai con le cimici verdi… Però con l’età ho cominciato a reagire. Dopo che ho dovuto rinunciare all’orto, perché le piccole schifose mi devastavano i pomodori, ho deciso che la mia vita si sarebbe trasformata in una guerra al mostro verde o marrone che sia. Beh, preferirei che non esistessero, ma da quando ho cominciato a schiacciarle, incurante del puzzo, mi sento… meglio! Ogni cimice uccisa è un animale infestante in meno sulla faccia della Terra. Mi sento l’angelo sterminatore!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.