Menu Chiudi

Dieta vegana a base di proteine vegetali riduce il rischio di morte (studio)

Dieta vegana

Pubblicato sulla rivista JAMA, un nuovo studio americano rivela come le proteine vegetali riducano il rischio di morte del 34%.

Una nuova ricerca condotta condotta presso il Massachusetts General Hospital mostra come le persone che consumano molte proteine animali abbiano un più alto rischio di morte rispetto alla media, soprattutto se si è optato per la carne rossa. Al contrario, coloro che consumano una dieta a base di proteine vegetali mostrato un rischio nettamente inferiore.

Dieta vegana a base di proteine vegetali riduce il rischio di morte. I dati della ricerca

I dati della ricerca raccolti da altri due studi precedenti coinvolgono più di 130mila partecipanti seguiti per 26-30 anni che, in media, consumano circa il 14% delle calorie provenienti da proteine animali e il 4% da proteine vegetali. Nel frattempo, più di 36mila di loro sono morti. Dopo che sono stati presi in considerazione lo stile di vita e altri fattori di rischio, i ricercatori hanno scoperto che i soggetti che hanno consumato più proteine animali – carne rossa, uova o latte – hanno mostrato un aumentato rischio di morte. D’altra parte, coloro che consumano meno proteine animali scegliendo una dieta proteica a base di cereali, pasta, fagioli, noci e legumi hanno mostrato una riduzione del rischio.

Dieta vegana a base di proteine vegetali riduce il rischio di morte. I risultati

Tuttavia lo studio, coordinato da Mingyang ricercatore presso il Massachusetts General Hospital, sottolinea che l’aumento del rischio di morte per chi fa un eccessivo consumo di proteine animali e grassi si abbina ad almeno uno dei seguenti stili di vita poco sani come l’eccessivo consumo di alcol, il sovrappeso, il fumo e chi non pratica attività fisica. Gli autori dello studio sottolineano che, oltre allo stile di vita, il consumo di carne rossa , in particolare quella di manzo e quella di maiale, svolgono un ruolo importante. Anche se questo è il più grande studio mai fatto fino ad oggi, che pone a confronto gli effetti dei differenti tipi di proteine sulla salute, i risultati confermano ciò che gli esperti dicono molti decenni. I nutrizionisti, quindi, raccomandano una dieta a base di verdure, cereali, noci e legumi, pollo e pesce al posto della carne rossa.

Dieta vegana a base di proteine vegetali riduce il rischio di morte. Quali sono i sostituti?

Le persone che mangiano meno carne hanno una minore incidenza di malattie cardiache o diabete di tipo 2 e non devono seguire rigorosamente una dieta vegetariana per evitare questi rischi, è sufficiente adottare alcune abitudini sane come quella di inserire nella dieta più verdure (piselli, ceci, fagioli o lenticchie). Per coloro che stanno cercando di ridurre il rischio di morte sostituendo le proteine animali con quelle vegetali ecco alcune informazioni di interesse.

  • 100 grammi di piselli contengono 8,4 g di proteine
  • 100 grammi di fagioli rossi contengono 13 grammi di proteine
  • 100 grammi di ceci contengono 9 grammi di proteine
Dieta vegana a base di proteine vegetali riduce il rischio di morte. I dati parlano chiaro

Sostituire anche solo il 3% delle proteine provenienti dalla carne rossa a favore di quelle vegetali riduce il rischio di morte del 34%, nel caso di cui le uova vengano sostituite con le proteine vegetali riduce rischio del 19%, mentre i soggetti che hanno sostituito 3% della quantità di carne non trasformata hanno ridotto il rischio del 12%. “La sostituzione delle proteine animali a favore di quelle vegetali, e in particolare la carne rossa, ha notevoli benefici per la salute“, mette in evidenza il coordinatore dello studio.

Fonte immagine: Bobbi Bowers

(52)

Ti è stato utile questo articolo?

Clicca e vota!

Valutazione / 5. Voti:

Summary
Review Date
Author Rating
41star1star1star1stargray

1 Comment

  1. Pingback:Carote di Polignano: prodotto Made in Italy contro il diabete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.