Cannabis light: ecco perché deve essere legalizzata

Cannabis light coltivazione legale

Articolo aggiornato il

Cannabis light? Molta confusione e disinformazione

C’è sempre un gran polverone attorno alla cannabis: non deve essere legalizzata perché è una droga, dice la maggioranza e generalmente le persone che non conoscono si accodano.
Perchè?

Perchè appunto non sanno che la cannabis non è tutta uguale.
Oggi affrontiamo questo argomento per imparare a distinguere la tipologia, imparare cos’è il THC e che cos’è il CBD e quali sono gli effetti positivi della cannabis light.

La Cannabis o canapa è un genere di piante angiosperme della famiglia delle Cannabaceae. Attualmente, secondo alcuni comprende un’unica specie, la Cannabis sativa, la pianta storicamente più diffusa … Wikipedia

La Sicilia si fa carico delle spese dei pazienti che ricorrono alla cannabis

Ho deciso di approfondire questo argomento perché ieri ho sentito questa notizia alla radio: in Sicilia, ai pazienti che ne necessitano, verrà fornita gratis la “sostanza”.
Ho pensato che con tutte le persone che stanno male in questo Paese è una vergogna che questo tipo di canapa non sia stata ancora legalizzata.
Per colpa di chi? Di coloro che sparano a zero definendo “droga” ciò che droga non è.
Il farmaco a base di canapa, in Sicilia, sarà gratuito per i pazienti affetti da dolore cronico e neuropatico e da spasticità da sclerosi multipla, e che si rivolgeranno alle strutture sanitarie pubbliche.
E dovrebbe essere così ovunque.
Iniziamo a parlare di tipologie

Quanti tipi di cannabis esistono?

Ne esistono 3 tipi: Sativa, Indica e Ruderalis.
La sativa cresce in Asia, America e Africa, le foglie, verde chiaro, sono grandi e hanno una forma allungata che ricorda le dita della mano;
L’indica nasce in luoghi come il Pakistan e l’India, a differenza della Sativa è una pianta più bassa;
La Ruderalis, le sue terre d’origine sono la Siberia e il Kazakistan ed è simile ad un cespuglio, rimane piuttosto bassa.
La canapa dunque non è tutta uguale ma non si distingue solo per aspetto ma anche per via dei componenti.

Cannabis coltivazione legale - Cannabis light: ecco perché deve essere legalizzata
Cannabis light coltivazione legale

Che cosa sono il CBD ed il THC?

Il CBD è il cannabidiolo, mentre il THC è il tetraidrocannabidiolo.
La molecola di THC si trova sia nelle foglie che nei fiori ed è la sostanza psicotropa o droga. Ma allo stato grezzo questa molecola si trova sotto forma di THCA (acido tetraidrocannabinolico) che non è psicoattiva e che diventa THC solo dopo esser stata essiccata.

Gli effetti del THC sono:

  • sensazione di euforia
  • aumento dell’appetito
  • prostrazione
  • rilassamento
  • percezioni uditive alterate
  • disorientamento nello spazio e nel tempo
  • sonnolenza

Questa sostanza ha anche però effetti positivi per trattare patologie di natura diversa e lenire il dolore ad esse associato. Ma nella canapa legale la dose del THC non deve superare lo 0,6%. Se si consuma canapa con THC elevato si può incorrere in ansia e paranoia.

Il CBD non è psicoattivo ovvero non “sballa” ma svolge una duplice funzione: prolunga l’azione analgesica della molecola THC e, nello stesso tempo, combatte gli effetti indesiderati che lo stesso produce su battiti cardiaci, respirazione e temperatura corporea. Assumere canapa con CBD non ha conseguenze ansiogena, anzi questa molecola ha effetti antipsicogeni.

La marijuana legale ha un elevato tasso di Cannabidiolo che ha effetti:

  • miorilassanti
  • antiepilettici
  • antinfiammatori
  • antiossidanti

La sensazione di tranquillità che il soggetto può avvertire è, invece, frutto del tasso trascurabile di THC.

Può essere impiegata contro ansia, Alzheimer, Parkinson, dolori cronici e sintomi della sclerosi multipla.
E’ inoltre utile contro:

La cannabis light non presenta effetti collaterali. E’ da evitare solo in caso di gravidanza, disturbi cardiaci e/o respiratori.

Leggi anche  Cosa fare contro gli attacchi d'ansia

Concentrati ed Estratti di Cannabis - Cannabis light: ecco perché deve essere legalizzata
Concentrati ed Estratti di Cannabis light

Che cos’è la cannabis light?

La Cannabis light, meglio nota come light, è il prodotto delle infiorescenze femminili della Canapa Sativa, ha una concentrazione di THC che si aggira sul 0,2% e non più del 0,6%.
Si tratta, quindi, di una sostanza non stupefacente che può essere usata per scopi terapeutici.
Attualmente la compravendita per uso personale è vietata.

Fumare Cannabis light costituisce, pertanto, un reato e questo è perseguibile con una sanzione amministrativa.

Al contempo stesso però ci sono negozi che la vendono alle seguenti condizioni:
• percentuale di THC inferiore allo 0,2% (con una soglia di tolleranza fino allo 0,6%);
• percentuale di CBD fino al 4%.
Ma quindi comprarla è legale o no?

E’ un pasticcio: come al solito in Italia le leggi sono vaghe e fatte a casaccio.

Ci vuole la legalizzazione perché le persone che soffrono e che hanno patologie che si possono alleviare hanno il diritto di curarsi.

Perchè la canapa non è una droga?

Non appartiene alla famiglia degli oppiacei e degli allucinogeni.
La codeina, la morfina, gli alcaloidi semi-sintetici, l’eroina, gli oppioidi etc si estraggono dal papavero.
Le allucinazioni sono, invece, scatenate da droghe psichedeliche (LSD, funghi, etc)
La Cannabis non annovera tra i suoi componenti alcuna sostanza serotoninergica e non provoca, pertanto alcuna allucinazione.

Sommario
Cannabis light coltivazione legale scaled - Cannabis light: ecco perché deve essere legalizzata
Titolo articolo
Cannabis light: ecco perché deve essere legalizzata
Descrizione
C’è sempre un gran polverone attorno alla cannabis: non deve essere legalizzata perché è una droga, dice la maggioranza e generalmente le persone che non conoscono si accodano. Perchè? Perchè appunto non sanno che la cannabis non è tutta uguale. Oggi affrontiamo questo argomento per imparare a distinguere la tipologia, imparare cos’è il THC e che cos’è il CBD e quali sono gli effetti positivi della cannabis light. La Sicilia si fa carico delle spese dei pazienti che ricorrono alla cannabis Ho deciso di approfondire questo argomento perché ieri ho sentito questa notizia alla radio: in Sicilia, ai pazienti che ne necessitano, verrà fornita gratis la “sostanza”. Ho pensato che con tutte le persone che stanno male in questo Paese è una vergogna che questo tipo di canapa non sia stata ancora legalizzata. Per colpa di chi? Di coloro che sparano a zero definendo “droga” ciò che droga non è. Il farmaco a base di canapa, in Sicilia, sarà gratuito per i pazienti affetti da dolore cronico e neuropatico e da spasticità da sclerosi multipla, e che si rivolgeranno alle strutture sanitarie pubbliche. E dovrebbe essere così ovunque. Iniziamo a parlare di tipologie
Autore
Nome Publisher
ReteNews
Logo Publisher

1 Comment

    Avatar
  • Sono anni che se ne parla ma ancora siamo indietro anni luce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.