depilazione

Vantaggi e svantaggi delle diverse tecniche di depilazione

Shares

La depilazione del corpo è una pratica antichissima: sembra infatti risalire addirittura all’epoca degli Antichi Egizi, in cui soprattutto le donne facevano uso di rudimentali rasoi, costituiti da oggetti affilati quali frammenti di pietre o gusci di conchiglia, per rimuovere i peli superflui.

Nel tempo la situazione si è poi evoluta moltissimo, fino ad arrivare ai giorni nostri, in cui abbiamo a disposizione numerosi e diversi strumenti per effettuare la depilazione.

Vediamo dunque quali sono e che vantaggi e svantaggi possiede ognuno di essi.

Il rasoio

depilazione con il rasoio

La depilazione mediante il rasoio è una delle maggiormente diffuse; grazie alle sue lame affilate, permette di tagliare la base dei peli a livello dell’epidermide, senza intaccare la radice.

Va bene per depilare quasi tutto il corpo, ma è altamente sconsigliato per parti delicate quali soprattutto il viso e la zona del pube, in cui la pelle è più sensibile e potrebbe arrossarsi o tagliarsi facilmente.

Il rasoio viene generalmente usato sotto la doccia, perché grazie all’umidità si riduce notevolmente l’attrito sulla pelle e lo scorrimento delle lame risulta più semplice e veloce.

Vantaggi della depilazione con il rasoio

La depilazione con il rasoio è alla portata di tutti, motivo per cui può essere effettuata anche a casa, senza necessità di ricorrere all’aiuto di un’estetista.

Si tratta inoltre di una pratica rapida, in grado di rimuovere perfettamente i peli superflui e quelli più corti, e se eseguita correttamente non provoca dolore.

In commercio si trovano molti modelli di rasoi usa e getta atti proprio alla depilazione del corpo, alcuni dei quali presentano uno strato di aloe che umetta e idrata la pelle; generalmente, poi, a meno che non si tratti di rasoi elettrici (i quali possiedono però dal canto loro il vantaggio di poter essere utilizzati molte più volte) hanno un prezzo basso, il che rende questa tecnica di depilazione davvero economica.

Leggi anche
Allergia al cloro: cos'è, sintomi e rimedi

Svantaggi della depilazione con il rasoio

Lo svantaggio principale del rasoio, come accennato in precedenza, è quello di non rimuovere i peli alla radice: la ricrescita è dunque molto veloce, motivo per cui, se si desidera avere una pelle totalmente liscia, bisogna procedere con la depilazione in media ogni 3-4 giorni.

Oltre a ciò, può causare tagli, graffi e ferite potenzialmente anche profonde e dolorose, e scatenare irritazioni pruriginose ed esteticamente poco piacevoli.

Infine, l’uso del rasoio possiede lo svantaggio di provocare un indurimento dei bulbi piliferi posti sotto la superficie dell’epidermide; di conseguenza, i nuovi peli che cresceranno saranno più duri e scuri rispetto ai precedenti.

La ceretta

depilazione con la ceretta

In seconda posizione per frequenza di utilizzo si colloca la ceretta, che può venire eseguita mediante l’applicazione di cera a caldo, ottima per depilare aree del corpo estese quali gli arti, ma meno pratica, oppure di cera a freddo, quella che solitamente si trova su apposite strisce depilatorie preconfezionate che, prima di essere applicate, devono semplicemente venire scaldate tra le mani o con il phon.

Vantaggi della ceretta

Rispetto al sopracitato rasoio, il primo indiscutibile vantaggio della ceretta è rappresentato dalla durata dei risultati ottenuti: la depilazione mediante essa può infatti essere effettuata solo una volta al mese, in quanto i peli sono totalmente eradicati e impiegano dunque un maggior lasso di tempo per ricrescere.

Al contempo, se ripetuta di frequente, la ceretta indebolisce notevolmente i bulbi piliferi: i peli crescono così più lentamente e sono sempre meno fitti e spessi, il che facilita le pratiche successive di depilazione.

Svantaggi della ceretta

Chi possiede una soglia del dolore molto bassa dovrebbe evitare di ricorrere alla ceretta. Questo perché tale pratica depilatoria deve letteralmente “strappare” i peli, affinché ne possa correttamente rimuovere la radice, e il senso di fastidio provocato (anche in questo caso soprattutto nelle zone del corpo dalla pelle più delicata e sensibile) può divenire insopportabile. Se però proprio non se ne può fare a meno, è consigliabile non ricorrere al fai-da-te, ma affidarsi ad un’estetista qualificata, che valuterà la soluzione migliore per garantire ottimi risultati, riducendo i rischi per il cliente.

La ceretta è poi controindicata per coloro che presentano problematiche legate alla circolazione, ad esempio fragilità dei vasi sanguigni e vene varicose, in quanto questa pratica, in particolare se eseguita mediante l’uso di una cera molto calda, può incidere negativamente sul disturbo, a causa della vasodilatazione che provoca.

Leggi anche
Uva: ricette maschere viso per una pelle perfetta

La crema depilatoria

depilazione con la crema depilatoria

A metà strada tra il rasoio e la ceretta vi è la crema depilatoria, una formulazione a base di sostanze definite “cheratolitiche” che disgregano le molecole di cheratina, elemento costitutivo dei peli del corpo, indebolendo questi ultimi e permettendo dunque la loro eliminazione senza però intaccare in alcun modo il bulbo pilifero e la radice.

In commercio esistono tantissimi tipi di creme depilatorie, alcune delle quali contengono anche sostanze nutrienti e idratanti per la pelle, come l’aloe vera o il burro di karité, ma tutte quante sono accumunate dalla medesima metodologia di applicazione e utilizzo.
Si inizia con il distribuire la crema in modo omogeneo sulla zona da trattare, mediante l’uso di una spatolina o eventualmente delle mani e poi, dopo un’attesa che tendenzialmente non è mai superiore ai 6 minuti, si procede con il rimuoverla insieme ai peli con la stessa spatolina o sotto il getto dell’acqua.

Vantaggi della crema depilatoria

La crema depilatoria è la soluzione adatta sia per chi ha una pelle delicata, sia per chi vuole evitare il fastidio causato dalla ceretta: questa tecnica di depilazione azzera infatti il rischio di procurarsi tagli e graffi, ed è completamente indolore.

Allo stesso tempo, la crema depilatoria garantisce risultati più prolungati nel tempo rispetto al rasoio – senza però arrivare ai livelli della ceretta – ma il suo utilizzo è molto semplice e relativamente veloce, il che la rende adatta anche per chi è alle prima armi o ha a disposizione poco tempo.

Svantaggi della crema depilatoria

Purtroppo anche tale pratica presenta i suoi contro: al primo posto possiamo citare la comparsa di irritazioni e arrossamenti in soggetti predisposti o aventi una pelle particolarmente sensibile e/o allergica agli ingredienti che compongono la crema, motivo per cui, la prima volta, andrebbe sempre applicata su una parte ristretta del corpo per valutarne gli eventuali effetti collaterali.

Secondariamente, l’odore della crema depilatoria è per sua natura molto forte (anche se in alcune viene mitigato dall’aggiunta di sostanze profumate) e può dunque risultare fastidioso.

Leggi anche
Ceretta araba, come farla in casa - Rimedi Naturali

Epilatore a luce pulsata

Epilatore a luce pulsata

Parliamo infine di un dispositivo per la depilazione il cui utilizzo sta ricevendo molti consensi entusiastici: l’epilatore a luce pulsata.
Il suo funzionamento si basa su quella che viene definita fototermolisi selettiva, che consiste nel rilascio di radiazioni luminose che, quando raggiungono i bulbi piliferi, vengono assorbite dalla melanina che compone i peli stessi e trasformate in calore, il quale a sua volta causa vasodilatazione e degrada il pelo, che si stacca e cade.

Vantaggi dell’epilatore a luce pulsata

L’epilazione mediante la tecnica della luce pulsata può essere effettuata in autonomia, ed è in grado di depilare ogni parte del corpo, garantendo il mantenimento di una pelle liscia per periodi prolungati, ancora più della ceretta.

Ad ogni utilizzo, inoltre, i peli successivi ricresceranno sempre più deboli e radi, il che permette di ricorrere a questa pratica di depilazione anche solo una volta ogni due mesi.

Svantaggi dell’epilatore a luce pulsata

In virtù della sua metodica di funzionamento, l’epilatore a luce pulsata non risulta efficace per eliminare peli di colore chiaro.

Il suo utilizzo risulta inoltre estremamente sconsigliato nel caso in cui si soffrisse di patologie preesistenti quali diabete mellito, dermatiti o problemi cutanei in generale, e altresì dovrebbe essere evitato laddove si assumessero farmaci quali corticosteroidi, pillola anticoncezionale combinata o antibiotici, perché in questo caso si potrebbe verificare la comparsa di antiestetiche macchie sulla pelle.

Conclusione

Risulta dunque importante individuare la tecnica depilatoria maggiormente adatta alle esigenze e condizioni personali, al fine di ottenere buoni risultati senza però lesionare o stressare eccessivamente la propria pelle, soprattutto quella più delicata e sensibile.

Fonte Immagini: Depositphotos

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.