come mantenere l'abbronzatura

Come mantenere l’abbronzatura dopo l’estate

3Shares

Oli, creme abbronzanti, autoabbronzanti, lozioni, miscugli ed intrugli tra i più disparati. Cosa non faremmo per sfoggiare una tintarella da paura. Eppure anche se manca ancora un mesetto alla fine dell’estate, oramai la maggior parte di voi sarà già ritornato da un pezzo dalle vacanze, e così il mare ed il sole restano solo un lontano ricordo.

Inevitabilmente, veniamo assaliti anche un pizzico malinconia, ma si spera, nonostante tutto che le vacanze  abbiano donato un po’ di quella serenità, indispensabile per affrontare le sfide di una nuova stagione.

Però a farci compagnia per un altro po’ ci sarà ancora quella tanto ricercata tintarella che durante le vacanze  dona più luce e più sicurezza.

Consigli per mantenere l’abbronzatura dopo l’estate

Ma dopo aver sudato tanto (letteralmente) per ottenere un’abbronzatura perfetta, sarebbe un vero peccato dovervi rinunciare così troppo velocemente. Doccia dopo doccia ecco che quel bel colorito del quale siamo tanto fieri, purtroppo pian piano lo vediamo andar via.

Ma non temete, ho per voi alcuni consigli utili per mantenere un’abbronzatura invidiabile anche dopo l’estate. Vediamo quali:

Prendere il sole quando possibile

Ovviamente partiamo dalla soluzione più banale, ma forse anche una delle più sottovalutate proprio per questo motivo. Potrete mantenere la vostra abbronzatura trascorrendo al sole circa 20/30 minuti al giorno, magari durante una passeggiata o una pausa dal lavoro, unendo quindi l’utile al dilettevole. In questo modo manterrete un colorito deciso, come se foste appena tornati da una vacanza.

Idratarsi

Se desiderate sapere come mantenere l’abbronzatura dopo l’estate, anche una volta finite le ferie, la parola d’ordine è idratazione, da ottenere con prodotti per il corpo ma anche con l’alimentazione.

Mantenere l’abbronzatura con l’alimentazione

Bevendo 1,5 litri d’acqua al giorno, integrando anche cibi idratanti come fragole, finocchi, sedano, lattuga e spinaci, e cibi ricchi di betacarotene come melone, zucca, peperoni e pomodori, noterete subito un effetto più duraturo della vostra abbronzatura, senza parlare dei risultati strepitosi anche per il vostro organismo.

Quali prodotti utilizzare per non perdere l’abbronzatura

Per quanto riguarda i prodotti, in questo caso è consigliabile mettere da parte i bagnodoccia che fanno troppa schiuma, preferendo gel, creme e oli idratanti, come l’olio di argan, quello di macadamia o di mandorle dolci, o anche utilizzando preparati a base di acido ialuronico.
Procedendo con una corretta idratazione, la vostra pelle avrà un aspetto molto più fresco, giovanile ed elastico, permettendovi di conservare l’abbronzatura più a lungo.

come mantenere l'abbronzatura

Come fare la doccia

Meglio la doccia, ma non troppo calda. Nell’articolo su come risparmiare sulla bolletta di luce, gas e acqua vi abbiamo già parlato dell’importanza di preferire la doccia al bagno, e questo discorso vale anche se volete preservare la vostra abbronzatura. Con il bagno si rimane immersi in acqua molto più tempo, il che favorisce la disidratazione cutanea e accelera la scomparsa della tintarella.

Di conseguenza la doccia è sempre la soluzione migliore, ma attenzione a non usare acqua troppo calda, poiché quest’ultima favorisce la desquamazione nel breve termine e potrebbe privarvi molto in fretta del colorito cui siete tanto affezionate.

Asciugarsi con delicatezza

Continuando col discorso della doccia, altro accorgimento importante riguarda l’utilizzo di accappatoi e asciugamani. Conviene, infatti, che questi non risultino troppo ruvidi per la pelle e non vanno assolutamente strofinati sul corpo perché, come l’acqua calda, hanno un effetto esfoliante. In questo caso la tattica migliore consiste nell’utilizzare tessuti morbidi con cui tamponare l’epidermide, permettendole di asciugarsi senza troppa fretta e senza sfregamenti.

Leggi anche
Eritema solare: tutti i rimedi naturali e come prevenire

Evitare vestiti troppo stretti e aderenti

Il discorso fatto per accappatoi e asciugamani si può allargare a tutti i capi d’abbigliamento. Vestiti troppo stretti e aderenti non faranno che sfregare contro l’epidermide, aumentando anche la sudorazione e, di conseguenza, il già citato effetto esfoliante. Preferite sempre tessuti morbidi e più larghi che permettano alla pelle di respirare.

come mantenere l'abbronzatura

Applicare il doposole

Altro consiglio per mantenere l’abbronzatura dopo l’estate è quello di applicare il doposole. Che sia un latte, un olio, una crema o uno spray, il doposole non deve mancare se volete conservare l’abbronzatura. L’applicazione dopo la doccia permette di eliminare più facilmente le cellule morte, rendendo la pelle molto più luminosa sottolineandone la tintarella. Ovviamente in questo caso dovrete scegliere il doposole più adatto alla vostra cute, possibilmente usando lo stesso tipo sia durante l’estate che una volta tornati dalle vacanze.

L’aria condizionata toglie l’abbronzatura?

l'aria condizionata toglie l'abbronzatura

Evitare l’aria condizionata, altro argomento toccato nell’articolo dedito al risparmio. L’aria condizionata diventa un nemico anche per chi vuole mantenere l’abbronzatura, perché rende l’ambiente più secco privandolo dell’umidità, e in questo modo accelera la desquamazione della pelle.

Prodotti da evitare

State alla larga da prodotti troppo aggressivi e contenenti alcool. Esempio più fulgido di questa categoria sono i profumi contenenti alte percentuali di alcool, che non solo rendono la vostra pelle più secca, ma favoriscono anche la comparsa di macchie ed irritazioni cutanee che potrebbero rovinare la vostra splendida abbronzatura.

Ormai vi sarete resi conto che mantenere l’abbronzatura dopo l’estate non è una sfida impossibile, basta solo qualche piccolo accorgimento. Vi assicuro che, seguendo questi consigli, ogni persona che incontrerete penserà che siete appena tornati dalle vacanze, e voi potrete continuare a guardarvi allo specchio soddisfatti e continuerete anche a riassaporare un ricordo d’estate ogni volta che vi guarderete allo specchio.

Fonte Immagini: Depositphotos

3Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.