La mia vita su due ruote: l’avventura di una donna in sella alla sua Ducati Scrambler

Un nuovo inizio, una nuova vita

Ciao a tutti! Mi chiamo Elena, ho 30 anni e vorrei raccontarvi come la mia vita è cambiata radicalmente da quando ho deciso di salire su una moto. La mia avventura su due ruote è iniziata circa cinque anni fa, quando, stanca della routine quotidiana e desiderosa di nuove esperienze, ho acquistato la mia prima moto: una Ducati Scrambler. Non avrei mai immaginato quanto questa scelta avrebbe arricchito la mia vita, trasformandomi in una vera e propria viaggiatrice su due ruote.

La scelta della moto: amore a prima vista

Ricordo ancora il giorno in cui ho visto per la prima volta la Ducati Scrambler. Ero alla ricerca di una moto che fosse non solo potente, ma anche elegante e versatile. Volevo qualcosa che riflettesse la mia personalità: dinamica, indipendente e un po’ ribelle. La Scrambler, con il suo design retrò e moderno allo stesso tempo, mi ha subito conquistata. Le linee pulite, il motore grintoso e la posizione di guida comoda erano tutto ciò che cercavo. Non ho avuto dubbi: era lei la mia compagna di avventure.

donna in moto
Photo courtesy Valentina Raiola

Prime esperienze e sensazioni

Non posso negarlo, all’inizio ero un po’ intimorita. Guidare una moto non è come guidare un’auto. Richiede equilibrio, coordinazione e una certa dose di coraggio. I primi giri sono stati una miscela di eccitazione e nervosismo. Sentire il vento sul viso, il ruggito del motore sotto di me, e la sensazione di libertà assoluta era qualcosa di indescrivibile. Ogni chilometro percorso aumentava la mia sicurezza e la mia passione per il motociclismo.

Leggi anche
Donne che vanno in moto, la bellezza di sentirsi libere

Scoprire nuovi orizzonti

La Ducati Scrambler mi ha aperto le porte a un mondo nuovo. Ogni weekend diventava un’opportunità per esplorare strade secondarie, villaggi nascosti e paesaggi mozzafiato. Ho iniziato a pianificare viaggi più lunghi, spingendomi sempre più lontano dalla mia città natale. Le Dolomiti, la costiera amalfitana, le colline toscane: ogni destinazione era una nuova scoperta. La moto mi permetteva di viaggiare a un ritmo diverso, di fermarmi dove volevo, di sentire davvero i luoghi che visitavo.

donna in moto Ducati Scrambler
Photo courtesy Valentina Raiola

La comunità motociclistica

Un altro aspetto sorprendente del diventare una motociclista è stata la scoperta della comunità di appassionati e appassionate, inizialmente non credevo di trovare tante ragazze e donne in moto con le mie solite passioni. Ho incontrato persone incredibili, ognuna con la propria storia e le proprie esperienze da condividere. I raduni motociclistici, i viaggi di gruppo e le chiacchierate davanti a un caffè dopo una lunga giornata di guida sono diventati parte integrante della mia vita. C’è una solidarietà unica tra motociclisti, un senso di appartenenza che trascende ogni differenza.

Viaggiare da sola: un’esperienza di libertà

Uno degli aspetti che amo di più del motociclismo è la possibilità di viaggiare da sola. All’inizio, l’idea di affrontare lunghe distanze senza compagnia mi spaventava un po’, ma ho presto scoperto quanto possa essere liberatorio. Viaggiare sola mi permette di seguire i miei ritmi, di prendere decisioni spontanee e di vivere ogni momento intensamente. Ho imparato a fidarmi di me stessa, a gestire le difficoltà e a godere della mia compagnia.

Le sfide e le vittorie

Naturalmente, non tutto è sempre facile. Ci sono stati momenti di difficoltà, come quando ho dovuto affrontare il maltempo, o quando ho avuto problemi tecnici con la moto in mezzo al nulla. Ma ogni sfida superata ha rafforzato la mia determinazione e la mia passione. Ogni viaggio, ogni avventura mi ha insegnato qualcosa di nuovo su di me e sul mondo che mi circonda.

donna in moto Ducati Scrambler
Photo courtesy Valentina Raiola

Consigli per altre donne future motocicliste

Per tutte le donne là fuori che stanno pensando di avvicinarsi al mondo delle moto, il mio consiglio è: fatelo! Non lasciatevi scoraggiare dai dubbi o dai pregiudizi. Trovate una moto che vi faccia battere il cuore e iniziate a esplorare. Prendetevi il tempo per imparare, rispettate sempre le regole della strada e, soprattutto, godetevi ogni momento. Il motociclismo non è solo un hobby, è uno stile di vita che può regalarvi esperienze indimenticabili.

Una scelta che ti cambia la vita

Guardando indietro, posso dire che acquistare quella Ducati Scrambler è stata una delle migliori decisioni della mia vita. Mi ha permesso di scoprire nuovi luoghi, di conoscere persone straordinarie e di vivere avventure indimenticabili. Oggi, non mi vedo senza la mia moto e non vedo l’ora di continuare a esplorare il mondo su due ruote. Se siete curiose, coraggiose e desiderose di vivere la vita al massimo, il motociclismo potrebbe essere la vostra prossima grande avventura.

Questo articolo è stato utile ?

Grazie per il tuo feedback!

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.