Menu Chiudi

#XFACTOR8: CRONACA DELLE AUDIZIONI DI BOLOGNA

10340139 516581265138079 8821939267588032452 n - #XFACTOR8: CRONACA DELLE AUDIZIONI DI BOLOGNA

10402608_10204071841666672_1277865285415280686_n

Si sono appena concluse, a Bologna, le prime audizioni dell’ottava edizione di Xfactor Italia.
Una tre giorni, quella bolognese all’insegna del caldo e del solleone, sotto il quale un nutrito pubblico (che ha disertato per quest’opportunità il classico “mordi e fuggi” verso la riviera romagnola)   ha atteso a lungo di poter entrare ad assistere ai provini di fronte ai 4 giudici che quest’anno sono in parte cambiati: al posto di Simona Ventura, infatti, siederà come giudice Victoria Cabello e al posto di Elio, Fedez, giovane rapper di successo. Restano invece della vecchia formazione Morgan, ormai Guinness dei Primati con 6 vittorie all’attivo in questo talent show e Mika, star internazionale rivelazione della scorsa edizione del programma musicale di SkyUno e ormai “veterano” beniamino degli italiani.

1959300_10152247571318040_4908393195118626229_n

L’entrata trionfale dei quattro giudici ha dato il via alle registrazioni e alla selezione dei nuovi talenti. Il clima iniziale, anche se stemperato da grandi sorrisi e reciproci complimenti è sembrato lievemente teso. Qualche accenno di tensione tra Morgan e Fedez.

10410799_10152247571373040_3349415821107321898_n

In due interventi Morgan ha incalzato il giovane e talentuoso rapper con citazioni dotte al quale Fedez ha cercato di controbattere ma in entrambe le occasioni il frontman dei BlueVertigo lo ha un po’ messo all’angolo. I due hanno iniziato un piccolo dibattito su certi accorgimenti tecnici del rap che in qualche modo ha subito messo il pubblico di fronte al tipo di livello che quest’anno si troverà ad assistere: molte infatti le disquisizioni sulla musica e sulla tecnica musicale anche dopo, coinvolgendo tutti e quattro i giudici che si sono immediatamente dimostrati essere esperti e finemente competenti.

Morgan ha iniziato subito a regalare “perle” di saggezza e frasi emblematiche:

Un’universalità assoluta che la storia ci consegna (Morgan)

Lo show è entrato nel vivo e i nuovi giudici hanno iniziano a sciogliersi; la diffidenza iniziale ha lasciato il posto a battute divertenti e grande complicità fra Mika e Morgan, i quali tubando quasi, hanno attaccato scambiandosi battute e complimenti e pacche sulla spalla. Cabello e Fedez, forse un po’ intimiditi hanno sulle prime accusato un po’ il colpo, per poi esplodere letteralmente. Infatti alcune delle più belle citazioni le si devono proprio a Fedez:

Mi hai ricordato i miei limoni estivi… Ho rivissuto il sapore metallico del primo apparecchio ortodontico che ho baciato

Secondo me sei come x i film di Bruce Willis: prima dell’esplosione non hai senso

Hai cantato una canzone di Mia Martini una grande artista distrutta dagli uomini

Siete un po’ come un cinepanettone girato da Truffaut

Pensavo di venire a giudicare ma tu stasera mi hai insegnato

“Ci sono più americani stasera che in un negozio di ciambelle”

A Mika invece la splendida padronanza della lingua italiana e la sua, talvolta personalissima, interpretazione. Si è esibito, infatti, anche in quest’occasione in alcune espressioni degne del già ormai famoso e amato “Mikabolario”:

Mi hai contagiuto!

Tu hai un’intelligenza emozionale

ed esilaranti alcuni siparietti comici tra lui e Morgan:

Mika <<Siamo qui per scopire… >>
Morgan <<ahi ahi Mika siamo nell’equivoco…>>

Victoria Cabello si è dimostrata immediatamente lieve ma determinatissima a non restare nell’ombra: si impunta, a un certo punto, infatti, su un giudizio forse troppo affrettato riguardo un aspirante concorrente da parte degli altri, chiede di poter ascoltare un’altra canzone per poter decidere, riesce a far cambiare il giudizio già negativo di Mika.
Dimostra così di avere, la conduttrice italo-britannica (che, non dimentichiamolo, ha all’attivo un bacio sulla bocca con Orlando Bloom!)

il-bacio-a-orlando-bloom-a-sanremo

un carisma non esplosivo né invadente, ma innegabilmente forte. Arguta, sottile, quasi distaccata conquista immediatamente il pubblico che la applaude a più riprese e in un battito di ciglia fa scomparire anni e anni di conduzione di Simona Ventura a questo programma, rivelando così l’ottima scelta da parte della produzione di Xfactor e SkyUno.

20140607_223249_346513_12552800

Belle le performance degli aspiranti talenti di questa giornata. Degni di nota un ragazzo, Lorenzo,  con la chitarra che ha cantato una canzone di Domenico Modugno in maniera straordinaria e si è esibito in un proprio inedito in inglese ancor più straordinario e che si è meritato una standing ovation spontanea anche da parte dei giudici che è durata anche molto a lungo. E una ragazza italo-americana, Jade, bellissima e con madre ex-Miss Universo, che ha cantato Mia Martini in maniera impareggiabile. Anche per lei standing ovation. Morgan a questo punto ha iniziato a chiedere alla ragazza il numero di telefono di sua madre. Più tardi, il “tormentone del numero di telefono” colpirà anche Adèle, amica nonché vicina di casa di Mika:

<<Me lo dai il numero di Adèle?>>
<<A te non posso dare neppure il numero di mia madre!>>

E irresistibili gli aneddoti su star musicali sue amiche, come Beth Ditto:

Ha appena cantato una bellissima ragazza alta, bionda con i capelli lunghissimi raccolti in una coda di cavallo. Ha solo 16 anni ma dice di cantare da quando era bambina e di aver già vinto un talent show quando ne aveva solo nove, un concorso organizzato da Disney Channel. Canta – davvero bene – Holy Cross di Beth Ditto. Al termine della sua esibizione, però non ha convinto né Mika né Victoria Cabello, che le critica un atteggiamento troppo sicuro di sé, di una che ha già il concorso in tasca. Mika rincara la dose dicendo che

<<Lei è quella che sarebbe fin troppo facile odiare. Meglio di no, per il momento>>

e poi aggiunge un aneddoto sulla sua amica Beth:

<<Beth Ditto doveva cantare a un festivale prima di me. Alla prima canzone, il pubblico era freddo, pochi applausi. Uno del pubblico lancia a Beth una bottiglietta piena di piscio. La colpisce e la sporca tutta. Allora Beth Ditto dice: “Oh, i miei vestiti adesso sono tutti sporchi!” e se li toglie, rimane tutta nuda sul palco e ha continuato a cantare fino alla fine tutta nuda. Da quel momento il pubblico era tutto suo! Forse, la ragazza qui, dovrebbe fare lo stesso: mettersi a nudo!>>
<<Magari tra qualche anno, adesso meglio di no>> risponde Morgan.

Esilarante il siparietto prima e dopo l’esibizione di un duo, dall’accento toscano, che incantano per la simpatia, la verve, l’atteggiamento scanzonato e quasi inconsapevole ma che poi incantano esibendosi in un Rino Gaetano d’essai e in un inedito che fa andare il pubblico in visibilio. Ovviamente il duo è passato e Mika ha potuto commentare:

<<Loro non sono fuori come un balcone, loro sono fuRRRbi!>>

Altro momento simpatico, con Victoria Cabello come protagonista, quando un cantante alto, fascinoso e piacione fa la sua entrata sul palco. Victoria gioca un po’ con lui e sul suo aspetto davvero interessante, scopre che è fidanzato con una ragazza di nome Vittoria, si dice fiduciosa che farà una bella performance. Purtroppo per lui, invece, l’esibizione è meno che mediocre e allora Victoria commenta:

Cabello <<La tua performance non l’ho trovata abbastanza ficcante…>>
Morga   <<Però prima che cantasse, lo avevi trovato friccante!>>

ribatte Morgan tra l’ilarità generale. Ricompare sulla scena la ragazza che l’anno scorso era incinta all’ottavo mese di gravidanza e che ai bootcamp si era dovuta ritirare perché purtroppo provata dal suo stato interessante. Si esibisce, non convince i giudici ma il voto di Fedez le permette di passare ai bootcamp anche questa volta. Qui, Mika si produce in uno dei suoi mika-logism migliori:

<<Eri qui con la tua incenza…>> afferma Mika
<<Innocenza?>> domanda Cabello
<<No, incenza!>> insiste Mika
<<Incenza! Incenza!>> interviene Morgan
<<Sì, ho capito. È perfetto incenza!>> conferma a quel punto Cabello

Traduzione: Incenza = INCINTA + GRAVIDANZA
un nuovo Mika-logismo!

Altre “perle di Mika” sono:

“Hai un’intelligenza emozionale”
“Sei di una crudità rinfrescante”
“Tu non ci hai messo moRRRdente”
“Una baeglia allo scuro” (trad.: un ballo al buio)

e a una ragazzina di 17 anni che ha cantato una canzone in maniera troppo didascalica:

“Hai disnificato la canzone”  afferma Mika
“Vuol dire che ha tolto significato?” chiede a chiarimento, Morgan
“No, l’ha resa Disney! Disneyficato!”  spiega meglio Mika

Mentre ricordiamo per Morgan:

“Un’universalità che la storia ci consegna”
“L’ignoranza non porta a nulla”
“Guarda, Mika, ‘scazzato’ si scrive così!”
“Bipolarismo canoro, schizofrenia musicale”
“Ho capito com’è l’antifona, quando si tratta di esser stronzi, passate la palla tutti a me!”

Ricordiamo invece per Fedez (vera rivelazione di questa edizione!)

“Mi hai ricordato i miei limoni estivi… Ho rivissuto il sapore metallico del primo apparecchio ortodontico che ho baciato”
“Secondo me sei come x i film di Bruce Willis: prima dell’esplosione non hai senso”
“Hai cantato una canzone di Mia Martini una grande artista distrutta dagli uomini”
“Siete un po’ come un cinepanettone girato da Truffaut”
“Pensavo di venire a giudicare ma tu stasera mi hai insegnato”
“Ci sono più americani stasera che in un negozio di ciambelle”
“Con Lucio Dalla, qui a Bologna, hai portato una canzone d’amore in casa di Cupido”

Di Victoria Cabello invece ricordiamo:

“Anche tu non è che sei sempre intonatissimo” (riferendosi a Morgan)
“Anche qui a Xfactor abbiamo la nostra suora” (riferendosi alla concorrente americana che ha appena cantato e che a Mika ricordava Sister Act)

La seconda giornata si apre all’insegna dell’emozione: in sala un gruppo di ragazzi tra il pubblico, vestiti con una maglietta blu con scritte bianche, esibisce un cartellone con su scritto “Dyslexic Generation”. Mika si gira, si mostra piacevolmente sorpreso, addita e dice “Anche io sono dislessico”.

In un altro momento, riempirà il cuore di tutti dicendo, in un dibattito molto animato tra i giudici su un concorrente:

<<Io non sono stupido, io sono solo lento!>>

regalando così a tutti i dislessici e disgrafici d’Italia un sorriso e una lacrima di commozione.

Un altro aneddoto di Mika, sempre su una star internazionale che lui conosce molto bene: Lady Gaga. E’ appena entrato un cantante di Lecce, vestito in maniera originalissima – jeans attillati, stivaletti, maglietta tagliata sui lati e racconta con una cintura in vita e cappuccio calato sul volto – che dice di ispirarsi ad Assassin Creed, il famoso videogame, ma che i giudici ravvisano più simile appunto a Lady Gaga. Iniziano quindi a soprannominarlo “Lord Gaga” per quell’affinità con l’eccentrica cantante americana. Mika racconta che Lady Gaga ha iniziato più o meno insieme a lui, il suo percorso canoro e discografico. Un giorno, avevano contattato la cantante per un’audizione presso la casa discografica di Mika, per un provino. Cercavano una cantante che si esibisse prima di lui ai suoi concerti. Lady Gaga si era presentata, vestita in maniera originale come il suo solito, e si era seduta subito al pianoforte. Da una borsa, aveva tirato fuori un oggetto che emetteva fumo e una piccola palla roteante e a specchio tipo quella delle discoteche degli anni 70. Aveva messo in moto anche quella e si era messa a cantare. Al pianoforte, dice Mika, Lady Gaga è imbattibile. E la sua performance fu estremamente bella. <<Ma quel c*** non l’ha presa!>> ha poi commentato deluso Mika. P.s.: Lord Gaga non è passato. Ma il sì di Fedez ha dato inizio a una discussione tra lui e Morgan che ha portato a un break imprevisto sulla tabella di marcia delle registrazioni. 

Un’altra sorpresa, le “Willy Willy Willy” Girl, che l’anno scorso si erano esibite facendo divertire Mika e dando il via al tormentone della rete WillyWillyWilly.

10444586_10203376704972727_1483458397664042815_n

Si sono ripresentate quest’anno e hanno potuto mostrare ai giudici il lavoro fatto e quanto siano migliorate dall’anno scorso.

Altro momento di grande delirio mediatico è stato quando un “personaggio” vestito di una bianca pelliccia si è esibito in una performance che ha lasciato i giudici interdetti. Subito dopo, il suddetto personaggio ha iniziato a insultare i giudici, facendo un po’ alterare Morgan che gli ha chiesto come mai si trovasse su quel palco. Alla votazione negativa da parte di tutti e quattro, l’esaltato figuro se ne è andato urlando che lui non si faceva giudicare da un cretino vestito da cameriere (riferendosi a Mika). Mika ha ribattuto che:

<<I camerieri italiani sono i più eleganti del mondo, quindi va bene, se mi dà del cameriere!>>

E poi, per gioco e per divertimento, Mika si è diretto sul palco. Ha finto di essere un timido concorrente, inesperto e molto imbarazzato. Alla richiesta dei giudici di presentare un “suo inedito” ha intonato “a cappella”  la sua Happy Ending. La sua mitica voce in falsetto si è stagliata alta verso il cielo il pubblico letteralmente in visibilio ha  quasi fatto crollare il palazzetto dello sport dagli applausi e dalle ovazioni e richieste di bis.

La terza giornata di audizioni si è svolta all’insegna della professionalità e dell’attenzione verso gli aspiranti talent che si sono via via avvicendati sul palcoscenico. Mika si è detto molto colpito dalla canzone di Irene Grandi, Bum Bum, portata come pezzo cover da parte di una cantante e ne ha chiesto la traduzione. Imparato a memoria il ritornello lo ha più volte intonato e lo ha affiancato a quello simile, Boum Boum Boum, del suo nuovo singolo, in uscita in questi giorni. Si è detto contento perché entrambe le canzoni parlano, anche se in maniera differente, di amore e di romanticismo.

Bum Bum di Irene Grandi, hit del 1995

Il nuovo singolo di Mika, Boum Boum Boum, scritto in collaborazione con Doriand, cantautore francese.

(foto http://xfactor.sky.it e Mika Italia )

pinit fg en rect red 28 - #XFACTOR8: CRONACA DELLE AUDIZIONI DI BOLOGNA

Ti è stato utile questo articolo?

Clicca e vota!

Valutazione / 5. Voti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.