Menu Chiudi

Tragedia al porto di Genova: la giornata della rabbia

A Genova giornata di lutto cittadino. In piazza manifestazione pubblica con le istituzioni. Dura la contestazione dei portuali.

 genova

A Genova giornata di lutto cittadino dopo l’incidente al porto, ancora due dispersi e sette le vittime accertate.  Questa mattina c’è stata una manifestazione in piazza Matteotti dove c’è stato un momento di raccoglimento, di riflessione e di dolore ma anche di rabbia per la giornata di lutto cittadino.

Il sindaco Marco Doria, prendendo la parola ha ricordato l’odore acre di gas al molo subito dopo il crollo, il dolore dei familiari e le visite agli ospedali cittadini e ha invitato la città a pensare. Ma subito dopo di lui, un gruppo di lavoratori portuali hanno poluto prendere la parola.

C’è stata una forte contestazione e il microfono è stato spento e subito dopo riacceso. I lavoratori contestano il fatto che ieri i sindacati federali abbiano chiesto di riprendere il lavoro alle 12 invece che proseguire lo sciopero fino alle 13 di oggi e anche il fatto che una nave Crociera sia passata fotografando il luogo del disastro. Chiedono anche che il porto di Genova non sia il porto delle nebbie e si faccia chiarezza su quello che è accaduto.

(36)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.