fbpx

Tares: in arrivo la nuova tassa sui rifiuti

Articolo aggiornato il

Tares 300x247 - Tares: in arrivo la nuova tassa sui rifiutiL’estate del 2013, dal punto di vista per portafoglio di famiglie e imprese italiane già fortemente intaccato, si rivelerà da incubo in quanto, a partire dal mese di giugno, si vedranno accumulare le scadenze per i pagamenti riferiti a Irpef, Tares e Imu oltre al probabile aumento dell’Iva.

Quello che in molti non conoscono è la Tares, la nuova tassa sui rifiuti che peserà in maniera non indifferente sulle famiglie che, entro luglio, si troveranno a pagare questi importi suddivisi in due sole rate, anziché essere spalmati in quattro o sei rate come in precedenza.

Ma non basta, secondo una statistica dati dell’Eurispes, 3 famiglie su 5 attualmente non riescono ad arrivare a fine mese e sono costretti a intaccare i risparmi per poter sopravvivere. In aggiunta a tutto questo ci si chiede dove siano finiti i soldi stanziati per i cassintegrati approvati nel Decreto di Stabilità pochi giorni prima di Natale. Dopo questa stangata che arriverà entro questa estate si dovrà vedere come faranno le famiglie italiane a poter affrontare questa valanga di pagamenti.

Un utente della rete ha fatto la seguente affermazione che sicuramente rappresenta la domanda di molti italiani:

Nel Decreto (o legge finanziaria) di Stabilità approvata prima di Natale a tempo di record, venivano stanziati svariati miliardi di euro per la copertura dei cassintegrati. Ordinaria, straordinaria e in deroga. Quei soldi sono scomparsi… sì, sono scomparsi. Un buco di ben 4 miliardi di euro di cui 1,6 per la copertura finale del 2012 e 2,4 per i primi mesi del 2013. Dove sono finiti quei soldi? Perchè ora mancano i 1,6 miliardi per il pagamento delle ultime mensilità del 2012 ai cassintegrati in straordinaria e sopratutto in deroga e non ci sono fondi per il 2013. Dove sono finiti questi soldi? Lo chiedo al Governo Monti, ma anche a tutti i partiti che hanno votato quel provvedimento nel decreto legge sulla stabilità! Dove è stata anche inserita la famosa “Tares” e di cui nessuno ora parla ma che come stangata è pari all’IMU. Ma ritorno all’origine, dove sono finiti i soldi che migliaia di lavoratori aspettano da ottobre (e siamo a febbraio)? Non voglio fare “paragoni”, ma i 4 miliardi (o molti di più) dati al MPS sicuro arrivino “realmente” dall’IMU? E “RICORDO” ai politici che i cassintegrati non hanno voluto di propria volontà questa situazione, il cui stipendio è del 60% della somma totale (su 1.000 o 1.200 euro fate il conto) e che molti di loro di tredicesima ne hanno sentito parlare solo in TV (e siamo a febbraio). Ribadisco: dove sono finiti quei soldi???

Leggi anche
Conto corrente all’estero: conviene davvero?

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.