Menu Chiudi

Serial Killer evaso: partita caccia all’uomo in tutta Italia

Serial Killer evaso: partita caccia all’uomo in tutta Italia
Il serial killer che ha ucciso tre persone tra il 1981 e il 1989 è fuggito dal carcere durante un permesso premio di due giorni.  Ammissione choc del carcere: “Non sapevamo che fosse un assassino”.
Serial Killer evaso: partita caccia all’uomo in tutta Italia

Bartolomeo Gagliano, il serial killer che è fuggito su una Panda Van di colore verde dopo non essere rientrato in carcere successivamente ad un permesso premio, ha lasciato in autostrada delle sue tracce. Il serial killer, nel momento in cui ha preso in ostaggio Maurizio Revelli per farsi accompagnare a casa della madre per recuperare i suoi effetti, ha poi lasciato il capoluogo imboccando l’autostrada.

E’ quindi partita da qui l’inchiesta della Procura di Genova per catturare il serial killer evaso. Maurizio Revelli, vittima del sequestro e a cui è stata puntata una pistola, racconta così l’accaduto:

 “Era un’arma semiautomatica – ha riferito – Non so dire se vera o falsa, ma sembrava vera. Mi ha sempre tenuto sotto tiro. Poi siamo risaliti in auto e mi ha fatto andare a Genova in autostrada. Mi ha raccontato la sua vita, mi ha detto che ha fatto tanto carcere e che sarebbe dovuto rientrare”.

Gagliano avrebbe quindi premeditato la fuga durante il permesso premio di due giorni di cui stava godendo.  Ora tutte le forze di Polizia della nostra penisola sono state allertate e su tutte le auto è presente una foto segnaletica del serial killer evaso.

(51)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.