Prestiti personali: attenti alle truffe

 Prestiti personali: attenti alle truffe

Articolo aggiornato il

Stiamo attraversando un momento di gravissima crisi economica e finanziaria, una crisi che sta toccando pesantemente le famiglie italiane.

toto truffa 62 3 300x179 - Prestiti personali: attenti alle truffe

Molte famiglie sono costrette a indebitarsi, chiedendo prestiti a finanziarie. Ma non sempre si tratta di finanziarie affidabili. I risultati? Deludenti, qualche volta disastrosi. Ci sono finanziarie purtroppo che hanno escogitato un meccanismo perverso per truffare chi fa la richiesta. Ed è una truffa tanto più dolorosa perché colpisce proprio le persone più bisognose. Ancora, di solito alla truffa si aggiunge la beffa perché non è possibile ricorrere alla giustizia, visto che almeno formalmente viene attuata nel rispetto della legge.

Prima di procedere con l’articolo è bene mettere in chiaro che esistono finanziarie di elevata qualità, sicure e affidabili. Se ci rivolgiamo alle migliori finanziarie non dobbiamo temere alcuna truffa.

Ma come funziona questa truffa tanto odiosa sui prestiti personali?

Le vittime predestinate sono quelle persone, come protestati o disoccupati, che non ricevono di solito credito dalle finanziarie. Queste persone possono avere disperato bisogno di finanziamenti, ma le finanziarie più serie hanno bisogno di garanzie. Se le garanzie non ci sono, non erogano il prestito.

Ci sono tuttavia finanziarie che erogano anche prestiti a protestati o altre categorie con problemi. In alcuni di questi casi chiedono anche un contributo per le spese di istruttoria anticipate. Dicono che, pagando 250 euro per fare le analisi del caso, poi il prestito si riceve.

Invece non è così. Incassati i soldi, poche centinaia di euro, spariscono. E nel caso il malcapitato si rivolge alla giustizia, si giustificano dicendo che hanno fatto l’istruttoria e hanno scoperto che il merito creditizio del richiedente non era sufficiente a erogare il prestito. Formalmente ineccepibile, peccato che anche prima dell’istruttoria queste persone sapevano benissimo che il prestito non era erogabile.

Il consiglio? Evitare di anticipare denaro, a qualunque titolo. Se le spese di istruttoria ci devono essere (e non tutte le finanziarie le hanno) che vengano aggiunte al montante del prestito.

Purtroppo chi non ha merito creditizio è tagliato fuori dal circuito finanziario tradizionale. Le migliori finanziarie non fanno credito a queste persone, a meno che non ci sia la firma di un garante. Il problema è tutto qui: le finanziarie che applicano le condizioni migliori lo fanno perché selezionano in modo accurato le persone da finanziare e quindi non hanno perdite: possono applicare tassi bassi, possono evitare di richiedere agli utenti spese accessorie, ecc…

Dunque chi non ha merito creditizio deve assolutamente procurarsi la firma di un garante, magari un parente, per ottenere il prestito facilmente a condizioni accettabili e senza rischio di truffe. Tutti possono fare da garante, l’importante è che ci sia un reddito dimostrabile (stipendio da lavoro dipendente o pensione INPS) o beni immobili sufficienti a coprire gli importi del prestito.

(25)

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.