Menu Chiudi

Original Marines: nuovo piano di crescita

Original Marines: nuovo piano di crescita

Mentre ci si chiede come le realtà industriali più svantaggiate come quelle dell’area di Cassino possano reggere all’impatto della crisi e della dilagante voglia di delocalizzazione da parte delle principali aziende, c’è chi a qualche centinaio di chilometri di distanza ed in condizioni se vogliamo anche più complicate è riuscito a creare un business internazionale a partire da un settore, quello dell’abbigliamento casual, che in molti avevano già ribattezzato come saturo e comunque in mano alle manifatture cinesi.

 Original Marines: nuovo piano di crescita

L’esempio in questione è quello del marchio Original Marines. A vantaggio di chi non lo conoscesse va detto che Original Marines rappresenta, ad oggi, una delle principali realtà per quello che riguarda la moda bimbo e l’abbigliamento per neonata e neonato (ad esempio vedi il sito); un’offerta complessa in grado di ricoprire la voglia di look dei più piccoli da 0 a 14 anni circa.

Nonostante il nome richiami origini straniere in realtà Original Marines è di proprietà della IMAP Export Spa con sede nel napoletano, una azienda che in questi mesi è impegnata in una grande opera di crescita che punta soprattutto sui mercati esteri, lì dove il morso della crisi economica e meno stringente, ed i più forti segnali di ripresa hanno anche spinto la voglia degli utenti di ritornare ad acquistare.

L’ultimo tassello del nuovo piano industriale di Original Marines è consistito nell’apertura di due nuovi store rispettivamente di 120 e 130 metri quadri all’interno dell’isola di Malta, ed in particolare presso Birikirkara e St Julian.

Due nuove aperture che hanno portato a quota 93 il numero di centri Original Marines aperti all’estero. Un numero destinato ad aumentare ulteriormente nel corso di quest’anno visto che sono previste altre 9 nuove aperture all’estero ed in particolare nell’est Europa. Ci sarà quindi un nuovo store Original Marines a Minsk in Bielorussia, altri nel Montenegro, in Bosnia, in Serbia, ed in Albania,e poi anche in Svizzera, Ucraina ed Azerbaijan.

(44)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.