Menu Chiudi

MIKA in INDONESIA PARLA DEL SUO RUOLO DI GIUDICE a XFACTOR7

mika-033

Una tourné mondiale “intima” che ancora non accenna a spegnersi, Mika, il giudice internazionale di XFactor Italia 2013 è stato a Jakarta, Indonesia, due giorni fa, il 10 maggio scorso, e dopo un concerto Skenoo Hall totalmente sold-out e che ha registrato grandissimo apprezzamento da parte del pubblico, ha partecipato alla puntata finale del talent show versione indonesiana.

Introdotto dalle note di Relax Take It Easy, ha cantato, ballato, animando il pubblico come sa fare lui, e alla fine è stato intervistato dal conduttore, il quale ha avuto parole entusiastiche per la sua decisione di partecipare all’edizione autunnale di XFactor Italia come giudice.

Cosa pensi di questo tuo essere giudice? Gli ha chiesto il conduttore

“Non lo so, so che potrei essere un giudice pericoloso, perché non so controllare la mia bocca! In ogni caso, sarà divertente. Sto imparando l’italiano, cosa che al momento sta procedendo in maniera istericamente veloce”

Perché XFactor Italia, tu che sei inglese?

Sì, vengo dall’Inghilterra ma parlo francese e spagnolo, oltre che l’inglese. Ho un feeling particolare con quel programma, mi sono trovato immediatamente a mio agio tra i professionisti che ci lavorano, dietro le quinte e sul palco. Quando mi hanno chiesto se mi sarebbe piaciuto parteciparvi in veste di giudice, inizialmente ho pensato mi stessero prendendo in giro, poi, quando ho capito che facevano sul serio, ci ho ragionato su un minuto e quindi ho detto “Sì, mi piace! La cosa mi diverte!”

Che cosa è l’Xfactor? Che tipo di Xfactor devono avere i nostri concorrenti per poter vincere?

“Ci sono tanti cantanti nel mondo. Penso che ciò che renda unici e faccia spiccare tra la massa è il valorizzare una caratteristica propria che su altri potrebbe risultare “bizzarra” ma che su se stessi risulti vincente. E’ la stranezza, la diversità che rende un performer “singolare”, “unico”. E per quello che ho potuto vedere, qui, nel backstage, tutti e tre i finalisti hanno almeno una qualità che li rende unici, quindi, sarà solo una questione di… scelta da parte del pubblico”

Mika ha poi lasciato l’Indonesia per volare in Giappone, dove si esibirà il 14 allo Shinikiba Studio Coast di Tokyo e il 15 al Namba Hatch a Osaka, per poi proseguire per il Seul Jazz Festival di Seul Corea del Sud il 17 e il 18 maggio prossimi. Mika sarà di ritorno in Europa già il 19 maggio dove è prevista la sua partecipazione al Papillion de Nuit Festival di St. Laurent de Cuves, in Francia e ha recentemente accettato di partecipare al Concert Pour Tous, grande concerto gratuito organizzato per festeggiare la legge sui matrimoni omosessuali in Francia, che si terrà presso la Place de la Bastille il 21 maggio prossimo a Parigi.

http://www.youtube.com/watch?v=jjhTqpWX0g0

(90)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.