Menu Chiudi

Femminicidio? Secondo il parroco di Lerici è colpa delle donne. Convocato dal Vescovo.

4075149074_63afcae490In occasione delle feste natalizie Don Piero Corsi, il parroco della chiesa della città di Lerici ha deciso di fare un regalo personale a tutte le donne pubblicando un manifesto sul portone della sua chiesa.

Le parole citate in questa comunicazione non lasciano dubbi sul pensiero del parroco rispetto alle donne vittime di omicidio che sarebbero le artefici del loro destino: “ Le donne devono fare un esame di coscienza: provocano gli istinti e vanno a cercare guai”. Sono di conseguenza intervenuti in merito diverse autorità tra cui il Presidente Maria Gabriella Carnieri Moscatelli de Il Telefono Rosa che chiede espressamente alle autorità civili la rimozione di questo manifesto il quale, oltre a rappresentare una grave offesa a tutte le donne, è anche un’istigazione alla violenza da parte degli uomini che troverebbero in queste parole una sorta di incentivo al femminicidio.

Dal sito Pontifex non si può non citare il titolo di un articolo che inneggia l’atto del parroco Don Piero Corsi: “Bravo Don Piero Corsi, prete che parla chiaro anche su femminicidio” e nella quale cengono citate le seguenti parole: “Finalmente un parroco che parla chiaro, che non si tira indietro, che non nega le sue responsabilità. Parliamo di Don Piero Corsi, parroco a Lerici, vicino Genova. Sul trito tema del femminicidio (una assurda leggenda nera messa in giro da femministe senza scrupoli) il Parroco si chiede in un messaggio affisso alla bacheca della chiesa…”.

Il volantino è stato comunque rimosso grazie a Monsignor Palletti, Vescovo di La Spezia, che ha deciso di convocare il parroco artefice del volantino per chiarire la situazione. Tutta questa bagarre ha indotto il parroco a fare le sue pubbliche scuse affermando di attendere con serenità le decisioni della Curia.

Fonte immagine: Flickr da BetterThanYourLuckyStar

(23)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.