Menu Chiudi

ESTATE SENZA ESTATE QUELLA DI QUEST’ANNO?

pioggia20battente

“Siamo in un serio pericolo di un anno senza estate. È una situazione di cui ci sono poche eccezioni, come nel 1975, nel 1983 e nel 1995, quando ci sono state una primavera e un inverno molto piovosi e poi un’estate normale. Ma adesso abbiamo una brutta situazione di partenza”

Sono le parole di Monsieur Météo Laurent Cabrol, meteorologo di France1, prima rete televisiva francese. E a Cabrol, i francesci credono ciecamente. Secondo l’esperto meteo, infatti, la perturbazione atlantic che ci sta costringendo a sopportare una primavera fredda e inconsueta è un chiaro segno del raffreddamento dell’atmosfera, come dimostrerebbe anche la temperatura dell’acqua del mare troppo fredda.

“Molta l’umidità nell’aria. Quando torna il caldo, l’umidità evapora e si trasforma in temporali. E i temporali si sa, non fanno parte di una tranquilla giornata di sole”

Questo, quindi, lo scenario catastrofico secondo i francesi. Ma c’è già chi contraddice queste previsioni. Ilmeteo.it infatti ha già annunciato:

“Sarà un’estate caldissima. In riferimento al periodo estivo, una anomalia positiva vistosa sul medio e basso Adriatico, dove le temperature sono previste mediamente tra 0,5 e 1,5° sopra la norma fino a 2° sopra la norma sul Sud della Puglia; leggermente più caldo della norma anche sulle regioni centrali e localmente tra le isole maggiori, andamento termico normale sul resto del Paese”

Intanto il caldo si fa attendere e la morsa del freddo non accenna a diminuire. Per avere una vera e propria estate dovremo quindi attendere ancora un po’.  Solo a partire dalla prossima settimana infatti si potrà assaporare il clima estivo. Il week-end porterà ancora forti piogge sulla penisola e la circolazione di bassa pressione, e quindi di aria fredda, con forti penalizzazioni climatiche per  l’Italia.

Pertanto, non togliamo i maglioni dall’armadio e teniamo ben a portata di mano ombrelli e impermeabili e non mandiamo in soffitta le scarpe con la para spessa, sostituendole con infradito e sandali. Sicuramente serviranno ancora un po’!

 

(30)

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.