fbpx

Equitalia: pignoramento totale di stipendio e pensione

Articolo aggiornato il 21 Aprile 2013

Le ultime notizie della Manovra Salva Italia non sono buone, soprattutto per le persone che hanno a che fare con Equitalia. Infatti sarà possibile il pignoramento totale di stipendio e pensione senza alcun limite.

equitalia91 300x199 -  Equitalia: pignoramento totale di stipendio e pensione

Attilio Befera, il Direttore dell’Agenzia delle Entrate durante l’audizione in Parlamento per il Decreto Legge n. 35 del 2013 che tratta lo sblocco dei pagamenti da parte sello Stato alle imprese, ha richiesto con urgenza una normativa che possa risolvere questo grave problema.

Secondo il Decreto Legge n. 214 del 2011vi è l’imposizione di aprire un conto corrente, sia esso bancario che postale, nel quale poter ricevere lo stipendio o la pensione con importi maggiori di 1000 Euro. In seguito sono stati introdotti dei limiti per il pignoramento da parte di terzi di stipendi e pensioni di 1/10 per importi percepiti da rapporto di lavoro fino a 2.500 Euro e di 1/7 per importi che vanno dai 2.500 ai 5.000 Euro netti. Tutto questo secondo il Decreto Legge n.16 del 2012. Oltre i 5.000 Euro il limite aumenta a 1/5 dello stipendio percepito.

Il Limite del quinto però riguarda solo quando il pignoramento avviene da parte del datore di lavoro o dell’ente previdenziale. Nel caso in cui invece il pignoramento dovesse avvenire successivamente e operato da terzi, il limite del quinto dello stipendio o della pensione sparisce e il denaro depositato in banca diviene pignorabile al 100%.

Equitalia, dopo le polemiche che sono nate, si è difesa dichiarando:

“Equitalia non può conoscere a priori quello che viene depositato sul conto corrente, però adotta gli eventuali correttivi del caso, in presenza di una richiesta da parte del contribuenti che comprovi che sul conto corrente confluisca solo la pensione, la stipendio o altra indennità”.

Queste dichiarazioni sono state smentite da Attilio Befera che lamenta il fatto che Equitalia possa essere giustificata a recuperare il 100% dello stipendio o della pensione e richiede un urgente intervento studiato ad hoc per poter risolvere questo grave problema.

Fonte: Investireoggi.it
Fonte immagine: Google

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.