Consolidamento debiti: una pratica sempre più diffusa

 Consolidamento debiti: una pratica sempre più diffusa

Consolidamento debiti anche per cattivi pagatori e segnalati in crif grazie alla cessione del quinto

Articolo aggiornato il

La richiesta di piccoli prestiti, sempre più diffusa nell’italiano medio, comporta negli anni la creazione di tanti micro finanziamenti che concorrono a formare una detrazione sullo stipendio sempre più importante.

Le rate del telefonino, la dilazione di pagamento della macchina, le rate della palestra e il mensile della tv satellitare.
Alzi la mano chi no ha almeno uno di questi pagamenti mensili.
Purtroppo però, quando iniziano ad essere tanti, possono andare ad intaccare anche il 50% del proprio stipendio e la gestione diventa difficile.

La soluzione è il consolidamento debiti, ovvero quella forma di credito che tende ad unificare i vari prestiti contratti nel tempo, in una unica rata, con importo più basso e con l’allungamento del periodo di restituzione.

Secondo quanto emerge dal portale Prestiti Protestati Online, dedicato alla richiesta di prestiti e finanziamenti a persone che hanno avuto piccoli disguidi finanziari, la pagina dedicata al consolidamento debiti   ha avuto negli ultimi mesi un importante incremento di accessi.
Un trend che si ripete ogni anno in prossimità della scelta delle vacanze estive o quando diventa necessario l’acquisto di prodotti utili nella bella stagione.

Dall’analisi emerge che sempre più il consolidamento debiti è richiesto dai pensionati, spesso alla ricerca anche di una piccola liquidità ulteriore per aiutare figli e nipoti.

Rivalutare il prestito, allungare la scadenza e abbassare la rata mensile è diventata una vera esigenza anche per i dipendenti pubblici e statali, segno che anche il loro stipendio non è più congruo alle esigenze di tutti i giorni.

(46)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.