Costo del Notaio: da quali voci sarà composto il preventivo?

 Costo del Notaio: da quali voci sarà composto il preventivo?

Articolo aggiornato il

Costo del Notaio: quanto andrò a pagare per un atto?

Il costo del Notaio è spesso una di quelle voci che ci sono in qualche modo oscure: cosa devo aspettarmi? Cosa andrò a pagare? E perché? Una confusione che deriva innanzitutto da una scarsa conoscenza di quali siano il suo ruolo e i suoi compiti: il costo del Notaio è infatti direttamente collegato alle sue responsabilità e, specie per alcuni specifici atti, al suo ruolo di sostituto d’imposta. Per capire meglio cosa dovremo aspettarci dal preventivo il primo passo da fare è dunque cercare di capire cosa fa questo professionista.

Il costo del Notaio in base al ruolo

Abbiamo dunque detto che per valutare al meglio il costo del Notaio dobbiamo innanzitutto prenderne in considerazione il ruolo: dunque, cosa fa questo professionista? Cosa andremo a pagare? I suoi compiti sono diversi, ma potremmo dire che in linea generale è un pubblico ufficiale che lavora in regime libero professionale e che da una parte garantisce la legalità degli atti che vengono stipulati in sua presenza, assoluta imparzialità e tutela del cittadino di fronte a atti di grande importanza quali possono essere – a mero titolo esemplificativo – l’acquisto di un’abitazione, l’apertura della società, la stesura di un testamento e così via.Quando ci rivolgiamo a un Notaio avremo dunque la certezza che sarà imparziale, indipendentemente da chi sarà a pagare il suo costo, che qualsiasi atto sarà in tutto e per tutto rispettoso della legge e che ci darà il corretto supporto perché siano interpretate al meglio le nostre volontà, compatibilmente a quanto prevede la legge naturalmente. Tra le altre cose ilNotaio ha infatti anche il compito di accertarsi della volontà dei convenuti, così da trovare le migliori soluzioni in base ai loro desideri. Non solo: il Notaio registrerà gli atti nel modo corretto perché assumano validità e siano rintracciabili nel tempo e funge da sostituto d’imposta. Questo significa che si occuperà di riscuotere una serie di tasse e imposte come previsto dalla legge e di versarle a nostro nome nelle casse pubbliche. Si tratta di un aspetto da tenere in considerazione, perché le cifre che afferiscono a questa voce potrebbero essere consistenti.

Costo del Notaio per compravendita immobiliare

Uno dei motivi per cui più spesso ci si rivolge a un Notaio sono le compravendite immobiliari: quando compriamo casa dobbiamo infatti stipulare l’atto di rogito, obbligatorio per legge, che sancisce il passaggio dell’abitazione dal vecchio al nuovo proprietario, sia che si tratti di una prima casa sia che si stia comprando una seconda casa. In questo caso cosa comprenderà il costo del Notaio? Le voci sono diverse: il Notaio dovrà innanzitutto accertarsi, tramite specifica dichiarazione del venditore, dell’effettiva rispondenza della situazione di fatto dell’abitazione rispetto a quanto accatastato. Verificherà poi anche che non sussistano vincoli o diritti di terzi che limitino il valore o la disponibilità dell’abitazione e che non siano stati presi in debita considerazione.Provvederà dunque a redigere un atto di rogito contenente tra l’altro le generalità delle parti coinvolte (venditore/i e acquirente/i), gli estremi dell’abitazione, gli accordi economici, le schede catastali. L’atto verrà dunque letto e sottoscritto in presenza delle parti coinvolte e del Notaio, che provvederà quindi a registrarlo e a conservarlo nei propri archivi.In questo caso, una parte consistente del costo del Notaio sarà rappresentato dalla riscossione di tasse e imposte, in quanto (a meno che si debba pagare l’Iva, che si ha solo in caso di acquisto del nuovo da una società) sarà appunto il Notaio a occuparsi anche di questo aspetto.

 

(63)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.