Menu Chiudi

Birra artigianale: perché sceglierla

birre artigianali

La birra non è solo una bevanda da consumare in compagnia. La birra è, in molti casi, addirittura una forma d’arte, in special modo se si tratta di una birra artigianale.

Se sei un vero intenditore di questo tipo di bevanda alcolica, già sentendo il termine “artigianale”, ti saranno venuti i brividi sulla pelle.

D’altronde, l’artigianato è ben noto la sua alta qualità ed il suo grande amore in ogni fase di creazione di un oggetto, di una pietanza o quant’altro. E la birra non fa eccezione.

Partendo dal presupposto che, una birra, va comunque gustata con delle precise regole e, soprattutto, in una birreria di tutto rispetto. Bisogna anche dire che gli ingredienti ed il clima fanno poi tutto il resto.

L’Italia è davvero ricca di tantissime birrerie di alto livello in tutto il suo territorio. Basta pensare anche alle sole birrerie di Napoli per già accendere un grande fuoco dentro.

Ma perché c’è questa differenza, molto spesso anche sottolineata, tra birra classica e birra artigianale?

Cosa s’intende in realtà con il termine artigianale?

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza a riguardo.

 

Birra artigianale: tutto quello che c’è da sapere

Bere una birra artigianale non è una cosa per tutti.

Per essere definita tale, infatti, sono addirittura state stilate una serie di regole che devono essere rigorosamente rispettate.

Ad esempio una birra artigianale, per essere definita tale, deve provenire da birrifici indipendenti che hanno una produzione uguale od inferiore ai 200 mila elettroliti l’anno.

Altra regola importantissima, poi, quella che regola i diversi processi di produzione vietando assolutamente ogni tipologia di processo di pastorizzazione e filtrazione.

Dietro ad una birra artigianale, quindi, c’è davvero un grande lavoro volto ad una qualità superiore.

Ecco, quindi, che già puoi cominciare a comprendere come sia davvero auspicabile optare per questa qualità di birra.

Ma noi non vogliamo fermarci qui, e vogliamo darti qualche altro importante dato a riguardo.

 

Birra artigianale: il suo gusto

La prima cosa che salta all’occhio, anzi al palato, è sicuramente la grandissima differenza tra il gusto delle birra industriale ed il gusto della birra artigianale.

È difficile spiegare tutto questo a semplici parole. La verità è che già dopo un solo sorso puoi radicalmente comprendere questa enorme diversità.

La birra artigianale, proprio per il suo processo di produzione, ha un aroma ed un gusto che non ha eguali e la motivazione è molto semplice.

A parte il fattore delle materie prime, il punto che maggiormente ne modifica il gusto è l’assenza della filtrazione.

La filtrazione, infatti, serve per eliminare il lievito aggiunto per la fermentazione.

Nella birra artigianale, invece, questo lievito viene lasciato aumentando così i diversi processi che ne conseguono e che danno alla birra quel suo gusto del tutto particolare ed aromatico.

 

Birra artigianale: i suoi valori nutrizionali

Ebbene si, anche la birra ha le sue proprietà nutrizionali, e forse ne rimarrai anche sorpreso.

All’interno di un bel bicchiere di birra, infatti, ci sono anche alte quantità di vitamine e sali minerali.

Questi elementi, però, con il processo industriale vengono spesso in gran parte eliminati.

Ciò non avviene, ovviamente, nella birra artigianale.

Ecco quindi che, oltre ad essere più buona, è anche più sana e ricca di nutrienti di cui il nostro corpo può far tesoro.

 

Birra artigianale: le materie prima

Abbiamo già dato, in realtà, un piccolo accenno in un paragrafo precedente.

Un altro punto a favore della birra artigianale è sicuramente la grande qualità delle materie prime.

Un artigianato sa molto bene come sia di estrema importanza la scelta e la cura dei diversi ingredienti.

Gli elementi usati per fare una birra artigianali sono pochi ed essenziali:

  • luppolo
  • malto
  • lievito
  • acqua

Ogni singolo ingrediente viene scelto con cura ed utilizzato nel migliore dei modi.

Inoltre, come puoi notare, non c’è la presenza di nessun prodotto artificiale od industriale. È tutto naturale. E come sempre quando c’è la Natura c’è la bontà.

L’artigianato, poi, consente anche di poter aggiungere altri ingredienti ed aromi secondari per dare magari un gusto del tutto particolare ed unico ad un determinato tipo di birra artigianale.

Al giorno d’oggi, poi, sapere di poter contare su una grande qualità delle materie prime è una cosa davvero essenziale.

 

In conclusione, la birra artigianale, è:

  • più buona
  • più sana
  • più naturale

E poi, bisogna dirlo, la grande soddisfazione che si può dare ad un artigiano che mette anima e cuore nella sua attività non ha prezzo.

(29)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.