Funghi: i migliori posti dove poterli trovare nel Nord, Centro e Sud Italia

L’autunno è arrivato e, come per tradizione, la stagione dei funghi 2016 è iniziata. Le premesse però sono tutt’altro che buone a causa del cambiamento climatico. Vediamo i posti migliori dove trovarli

Con l’arrivo dell’autunno gli appassionati di funghi possono finalmente immergersi nella natura per cercare i tanto agognati funghi porcini e tutta una serie di altre deliziose varietà. Le premesse, quest’anno, purtroppo non sono delle migliori a causa del cambiamento climatico. La grande siccità e la mancanza di umidità che ha caratterizzato questa estate le regioni del nord Italia, infatti, ha registrato la scarsità di funghi. Ma vediamo nel dettaglio dove poterli trovare.

Funghi non tutto e perduto

Nel caso in cui nei prossimi giorni le condizioni meteo dovessero cambiare favorendo in zona cesarini la stagione dei funghi, allora varrebbe la pena di mettersi in regola con i tesserini validi per la raccolta, indossare gli scarponi e immergersi nei boschi solitamente più generosi. Ma per non andare alla cieca con il rischio di tornare a mani vuote, di seguito qualche consiglio sui luoghi dove trovarli.

periodo di raccolta dei funghi

Funghi  i migliori posti dove poterli trovare nel Nord Italia

Nella bassa Valle d’Aosta (zona di Donnas), al confine tra Liguria e Piemonte (le zone di Pieve di Teco e di Bardineto, ma anche la Valsesia e l’Ossola, il Monferrato, il Canavese e il Levante verso la Lunigiana si dovrebbero prediligere i boschi di faggio e castagno ma anche le abetaie. Per quanto riguarda la Lombardia è preferibile concentrare le ricerche di funghi nelle aree meno abitate collinari e montuose come la Valsassina, il versante orobico della Valtellina, l’Oltrepò Pavese ma anche la Val Camonica e le valli del bergamasco. In Veneto da prediligere l’area del bellunese, Nel Trentino la Val Rendena e la Val di Non Mentre in Alto Adige la Val Venosta e la bassa Pusteria.

Funghi i migliori posti dove poterli trovare nel Centro e Sud Italia

La ricerca di funghi in Toscana si dovrebbe concentrare nell’Area del Monte Amiata e del Pontremolese, nelle Marche nel parco dei monti Sibillini e nei monti Catria mentre in Umbria la zona di Terni. Arriviamo in Abruzzo dove possiamo concentrarci sui monti della Laga, dell’Aquilano e Marsica. In Campania nel parco Nazionale del Cilento, in Calabria sulla Sila e in Basilicata ad Aliano e Potenza.

Se conoscete altri luoghi d’Italia dover poter trovare i funghi saremmo lieti di conoscerli.

Fonte: Touring Club Italiano

Ultima News

Stephen King per ragazzi: l’adolescenza secondo il re

Io dire che è una lettura appropriata. Il re dell’horror tratta in tanti libri il…

Io mi chiamo Yorsh, un libro di Silvana De Mari

Yorsh è una parola elfica che significa "colui che maggiormente ha una dote", noi diremmo…

Tipi di pane italiani per regione

Abbiamo parlato delle tipologie di pane nel mondo ed oggi parliamo di pane in Italia.…

Pane proverbi, modi di dire e sogni

La saggezza popolare è ricca di proverbi e modi di dire sul pane ed ognuno…

Stephen King: tutto quello che volevate sapere sul re dell’horror

Stephen King è una leggenda vivente, non è solo il re dell’horror ma anche il…

Tripofobia: guida alla paura dei buchi

Chi ha mai sentito parlare di tripofobia? Io non la conoscevo, ammetto la mia ignoranza.…

Questo sito utilizza i cookies.