Erbe aromatiche coltivazione: consigli pratici per non farle appassire

3Shares

A quanti di voi sarà successo di acquistare delle verdi e rigogliose piantine di erbe aromatiche in vaso per poi vederle appassire dopo solo qualche settimana?

Le erbe aromatiche, è risaputo, insaporiscono e rendono più gustoso ogni tipo di piatto. Una fogliolina di menta per rinfrescare un’insalata, un ramoscello di rosmarino per insaporire del pollo arrosto, un po’ di basilico per dare colore ad una bella caprese, del prezzemolo per esaltare il gusto delicato di un risotto, oppure, qualche fogliolina di salvia per rendere dei semplici tortellini al burro più sfiziosi.

Eppure quando ne abbiamo bisogno, ecco che proprio in quel momento ci accorgiamo che le nostre amate piantine, riposte lì, in un angolino del balcone, sono ormai quasi appassite.

Così ricompriamo delle nuove piantine per poi vederle appassire ancora una volta. Cosa fare, dunque, per evitare che le piante aromatiche acquistate dal fruttivendolo o dal supermercato si conservino più a lungo?

Non è questione di pollice verde, ma solo di qualche piccolo accorgimento da seguire.

basilico 800x535 - Erbe aromatiche coltivazione: consigli pratici per non farle appassire

Leggi anche
Creare un piccolo Orto in un terrazzo e quali ortaggi coltivare in quarantena Covid-19

Prendersi cura delle erbe aromatiche: gli errori da evitare

Prendersi cura delle erbe aromatiche è molto più semplice di quanto si possa pensare. Nononstante tutto, tendiamo a commettere sempre gli stessi errori. Un esempio:

  • riporle sul balcone senza alcuna protezione dal caldo o dal freddo;
  • innaffiarle troppo spesso;
  • tenerle in casa, troppo vicine a fonti di calore quali forno e fornelli;
  • oppure abbandonarle a se stesse;

Non possono di certo sopravvivere se non le aiutiamo con un pochino di amore ed un pizzico di attenzione.

Ecco per voi qualche pratico consiglio su come prendersi cura delle erbe aromatiche.

Una volta acquistate le vostre piante aromatiche, il primo passo da compiere è quello di scegliere con attenzione dove riporle. Sia che decidiate di tenerle in casa o sul balcone, sono richiesti, in entrambi i casi dei piccoli accorgimenti.

prezzemolo 800x534 - Erbe aromatiche coltivazione: consigli pratici per non farle appassire

Piante aromatiche, come curarle in casa

Se siete amanti delle erbe aromatiche ed amate tenerle a vista per dare un tocco più country alla vostra cucina, ecco come curarle in casa.

Partiamo dall’esposizione. Quasi tutte le piante aromatiche amano la luce ed il calore del sole. Dunque, il posto ideale per posizionare i vostri vasetti di erbe aromatiche, è sul davanzale di una finestra. Se non avete una finestra in cucina, andrà benissimo anche un altro punto della vostra casa, l’importante è che le vostre piantine, durante l’arco della giornata, siano esposte al sole il più a lungo possibile.

Se al contrario non avete una stanza in casa abbastanza luminosa nella quale riporre e coltivare le piante aromatiche in vaso, è sconsigliabile in questo caso, riporle sul balcone.

Altro aspetto da considerare se decidete di coltivare le erbe aromatiche in casa è senza alcun dubbio la temperatura. Le piante aromatiche, in linea di massima, amano gli ambienti miti. Pertanto, il microclima che si crea in casa durante l’inverno è ideale per coltivare basilico, menta, rosmarino, salvia e prezzemolo.

Avere in casa un deumidificatore migliorerà di gran lunga la vita delle vostre piante. Al contrario, l’aria secca o rarefatta non fa bene alle vostre piante.

rosmarino 800x534 - Erbe aromatiche coltivazione: consigli pratici per non farle appassire

Leggi anche
Cardo mariano ed altre erbe aromatiche: mitologia e leggende

Erbe aromatiche sul balcone, come curarle

Se, invece, desiderate, creare sul balcone un piccolo orticello di erbe aromatiche, è necessario in questo caso, qualche accorgimento in più, che possono variare da pianta a pianta ed in base alla stagione.

Per quanto riguarda l’esposizione diretta al sole, quest’ultima varia a seconda del tipo di erba, in linea generale quasi tutte le erbe aromatiche hanno bisogna di almeno 4 ore di luce, ogni giorno. Altre piante, invece, temono le alte temperature e sopravvivono meglio all’ombra. Ne sono un esempio il prezzemolo e la menta. Se esposte, ad esempio, al cocente sole estivo rischiano di morire. È consigliabile pertanto, nelle ore più calde, riporle in casa. Se non volete rischiare di lasciare le vostre piantine sul balcone, troviate un posto all’ombra per riporre piante come il prezzemolo. Questo non necessita di troppe cure, infatti, è in grado di sopportare benissimo le basse temperature.

Il basilico, invece, sopporta meno il freddo, dunque, il periodo migliore per riporre il vostro vasetto di basilico sul balcone è nel periodo primaverile.

Se avete seguito tutti i consigli sopra elencati e le vostre piantine hanno superato l’inverno, è consigliabile durante il periodo primaverile, dedicare qualche minuto del vostro tempo per liberare le piante dalle foglie e dai ramoscelli secchi.

salvia 800x533 - Erbe aromatiche coltivazione: consigli pratici per non farle appassire

Erbe aromatiche, quanta acqua dare

Le erbe aromatiche, non necessitano di grandi quantitativi d’acqua, al contrario, in inverno, piante come il basilico, riescono a sopravvivere, senza acqua anche per qualche settimana. Anche il rosmarino e la salvia richiedono un’irrigazione moderata.

Per prendersi cura delle erbe aromatiche nel modo corretto, in estate è importantissimo bagnarle, nel momento giusto della giornata. Da evitare categoricamente sono le ore pomeridiane della giornata, ovvero, quelle più calde. Per annaffiare le piante, il momento ideale della giornata è il tardo pomeriggio, ovvero, quando il sole è ormai prossimo al tramonto. Ricordiamo, inoltre, che le piante aromatiche in vaso, devono essere bagnate regolarmente ogni giorno. Controllate quotidianamente che il terreno sia sempre umido, senza però che si crei il ristagno di acqua nei sottovasi.

Erbe aromatiche, alcuni consigli

Se decidete di coltivare le vostre erbe all’interno di vasetti, optate, per quelli in terracotta, in quanto, favorisce, un’asciugatura più rapida.

Altra cosa a cui prestare attenzione è che il terriccio non ostruisca i forellini dei vasi. Di tanto in tanto, vi consigliamo, dunque, di controllare che non siano tappati.

3Shares
Sommario
erbe aromatiche - Erbe aromatiche coltivazione: consigli pratici per non farle appassire
Titolo articolo
Erbe aromatiche coltivazione: consigli pratici per non farle appassire
Descrizione
A quanti di voi sarà successo di acquistare delle verdi e rigogliose piantine di erbe aromatiche in vaso per poi vederle appassire dopo solo qualche settimana? Le erbe aromatiche, è risaputo, insaporiscono e rendono più gustoso ogni tipo di piatto. Una fogliolina di menta per rinfrescare un’insalata, un ramoscello di rosmarino per insaporire del pollo arrosto, un po’ di basilico per dare colore ad una bella caprese, del prezzemolo per esaltare il gusto delicato di un risotto, oppure, qualche fogliolina di salvia per rendere dei semplici tortellini al burro più sfiziosi. Eppure quando ne abbiamo bisogno, ecco che proprio in quel momento ci accorgiamo che le nostre amate piantine, riposte lì, in un angolino del balcone, sono ormai quasi appassite. Così ricompriamo delle nuove piantine per poi vederle appassire ancora una volta. Cosa fare, dunque, per evitare che le piante aromatiche acquistate dal fruttivendolo o dal supermercato si conservino più a lungo? Non è questione di pollice verde, ma solo di qualche piccolo accorgimento da seguire.
Autore
Nome Publisher
Retenews
Logo Publisher

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.