Menu Chiudi

Nelson Mandela: il corteo funebre attraverserà per tre giorni Pretoria

Nelson Mandela: il corteo funebre attraverserà per tre giorni Pretoria
Nelson Mandela, primo presidente nero del Sud Africa e l’uomo che ha posto fine al regime di apartheid razzista è morto giovedì all’età di 95 anni nella sua casa di Johannesburg circondato dalla sua famiglia.

Nelson Mandela: il corteo funebre attraverserà per tre giorni Pretoria

La salute di Madiba (il nonno), come era affettuosamente chiamato, era fragile già da qualche tempo. Con Mandela scompare una delle figure chiave del XX secolo, simbolo della capacità delle persone di superare il passato.

Il Sud Africa si sta preparando per l’arrivo di un gran numero di leader mondiali per il funerale di Nelson Mandela. Come loro anche migliaia di altre persone in lutto stanno affollando i siti in tutto il paese per rendere omaggio all’icona della lotta per la libertà. Nella casa di Mandela nel quartiere di Houghton, a Johannesburg, più di 100 persone, in bianco e nero, si sono riuniti Sabato mattina a cantare canzoni e rendere omaggio al leader anti-apartheid. I bambini hanno ballato le canzoni, mentre i venditori vendono souvenir di Mandela.

Il governo ha ordinato una settimana di lutto in cui si terranno diversi eventi. Domenica è stata dichiarata una giornata nazionale di preghiera e di riflessione, mentre il martedì prossimo si terrà una cerimonia commemorativa nazionale allo stadio di Johannesburg, dove Mandela ha fatto la sua ultima apparizione pubblica, per la cerimonia di chiusura della Coppa del Mondo di Calcio 2010. Barak Obama, il primo presidente nero degli Stati Uniti, si recherà in Sud Africa la prossima settimana, ha annunciato la Casa Bianca, come anche molti leader di tutto il mondo per partecipare a una grande cerimonia in memoria di Mandela il 10 dicembre.

Il periodo di lutto durerà dieci giorni, ha annunciato il Venerdì il presidente sudafricano Jacob Zuma. I resti di Mandela saranno esposte presso la Union Building, sede della presidenza del Sud Africa a Pretoria, tra l’11 e il 13 dicembre in modo che i suoi concittadini possano dargli l’ultimo saluto. Poi si terrà un funerale di Stato il 15 dicembre nella sua città natale di Qunu. Nelle ultime ore sono stati messi in atto preparativi logistici in larga scala al fine di ricevere le personalità provenienti da tutto il mondo, un viaggio in Sud Africa per onorare questo statista universalmente rispettato. Le cerimonie inizieranno Domenica, quando i sudafricani saranno invitati ad andare in chiese, moschee, sinagoghe e altri edifici religiosi.

Bill Clinton, che ha ricoperto la carica di Presidente degli Stati Uniti, quando Mandela divenne il primo presidente nero del Sud Africa, ha annunciato che si recherà accompagnato dalla sua famiglia. Ieri, migliaia di persone in tutto il paese sono scese in piazza a ballare, cantare e ricordare la vita del loro ex leader tanto amato, affettuosamente conosciuto come Madiba. Il pensionato arcivescovo sudafricano Desmond Tutu, che, come Mandela, ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace, ha dichiarato che questa icona della lotta contro la segregazione razziale era “un dono incredibile di Dio”.

Nelson Mandela ha trascorso 27 anni in prigione durante l’apartheid. Dopo la fine del regime di apartheid, divenne presidente nel 1994  riuscendo a unificare il suo paese con un messaggio di riconciliazione. Palestinesi e israeliani, la Cina e il Dalai Lama, gli Stati Uniti e Iran, tra gli altri, hanno inviato in Sud Africa messaggi di cordoglio con un tributo a Mandela, descrivendola come una delle figure di spicco del XX secolo che hanno ispirato grandi e piccini con la sua lotta per l’uguaglianza.

Negli Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna, così come la sede delle Nazioni Unite a New York e in molti altri paesi, le bandiere sono state messe a mezz’asta. L’Empire State Building a New York, e la Torre Eiffel di  Parigi sono stati illuminati con i colori della bandiera del Sud Africa. Il ministro sudafricano degli Esteri, Maite Nkoana-Mashabane ha affermato che il modo migliore per ricordare Nelson Mandela è quello di liberare il continente dalla povertà, violenza e malattie.

(36)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.