Menu Chiudi

Malaysia Airlines taglia 6.000 posti di lavoro

Malaysia Airlines taglia 6.000 posti di lavoro

Hong Kong – La Malaysia Airlines ha tagliato 6.000 posti di lavoro successivamente ad un importante piano di ristrutturazione dopo la perdita di due dei suoi aerei (quello abbattuto in Ucraina e quello scomparso nell’Oceano Indiano) avvenuta durante l’anno in corso.

Malaysia Airlines taglia 6.000 posti di lavoro

L’investitore Khazanah, che detiene quasi il 70% della compagnia aerea, ha confermato oggi la riduzione del 30% della sua forza lavoro (circa 6.000 posti di lavoro), e la creazione di una nuova società che assorbirà la maggior parte delle attività della compagnia aerea Malaysia Airlines.

Il piano di Khazanah è quello di acquistare i titoli di proprietà degli azionisti di minoranza e, dopo che i beni sono trasferiti alla nuova società, le rilancerebbe sul mercato nei prossimi tre-cinque anni.

Azman Mokhtar, Khazanah amministratore delegato, ha affermato che questi cambiamenti sono necessari per competere in un settore attualmente molto difficile. La compagnia aerea ha detto Giovedi che aveva 97,4 milioni dollari di perdita nel secondo trimestre, dopo il secondo disastro aereo del 2014: la caduta del MH17 sull’Ucraina , presumibilmente abbattuto dai ribelli.

Nel mese di marzo, il volo aereo 370 che andava da Pechino a Kuala Lumpur è scomparso con 239 persone a bordo e non ne hanno trovato traccia.

(68)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.