Menu Chiudi

Ku Klux Klan: ragazza di colore bruciata viva

A quanto pare il Ku Klux Klan sembra essere tornato in Louisiana, nel sud degli Stati Uniti, dove una ragazza ventenne di colore, Sharmeka Moffitt, è stata bruciata viva dal gruppo razzista e ora ricoverata al Lsu Medical Center di Shrevepor con ustioni di terzo grado.

Domenica la polizia di Winnsboro è stata avvisata di quanto stava avvenendo nel Civitan Park della città stessa e, quando sono sopraggiunti sul luogo hanno trovato la ragazza di colore bruciata per meta del corpo. In seguito la stessa racconta di essere stata assalita da delle persone incappucciate di bianco senza però essere riuscita a riconoscere nessuno dei componenti.

L’Fbi e la polizia stanno indagando sull’accaduto senza però, al momento attuale, essere riusciti a scoprire nulla. Lo sceriffo Kevin Cobb inviata la comunità a rimanere unita in modo da riuscire a fare in modo che giustizia venga fatta.

Fonte immagine: flickr da Andrea il Grosso

(46)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.