Menu Chiudi

California: agenti uccidono tredicenne con un’arma giocattolo

California: agenti uccidono tredicenne con un'arma giocattolo
Santa Rosa, California, USA – Due agenti di polizia nel nord della California hanno sparato e ucciso un 13enne che portava con se un fucile dopo avergli chiesto più volte di buttare a terra l’arma. Questo quanto affermato dalle autorità Mercoledì ai parenti della vittima.

California: agenti uccidono tredicenne con un'arma giocattolo

Il ragazzo, identificato come Andy Lopez dal padre, Rodrigo López, portava con se una pistola giocattolo, che apparteneva ad un suo amico, mentre stava tornando a casa. Due agenti di Santa Rosa stavano pattugliando la zona adiacente all’abitazione del ragazzo quando hanno notato Andy Lopez camminare con un AK-47 (un fucile d’assalto) e gli hanno intimato di mettere giù l’arma.

Il ragazzino si è voltato di scatto e, alzando involontariamente l’arma, ha fatto pensare agli agenti di volerla puntare verso di loro. E’ così iniziata la sparatoria da parte degli agenti di polizia che lo hanno colpito più volte. Terminata la sparatoria hanno intimato a Andy di allontanarsi dall’arma, solo che ormai non c’era più nulla da fare. Andy, un ragazzino di soli 13 anni, era ormai morto.

Solo nel momento in cui gli agenti si sono avvicinati al corpo del tredicenne si sono resi conto che l’arma era semplicemente una riproduzione ad aria compressa di un AK-47. Secondo una dichiarazione fatta dallo sceriffo Steve Freitas in un comunicato stampa i due agenti sono stati sospesi dal servizio e si procederà con un’indagine approfondita sulla tragedia. I residenti di Santa Rosa che conoscevano il ragazzino tredicienne Andy Lopez si chiedono se gli agenti abbiano agito con criterio in quanto Andy era un ragazzo molto popolare che suonava nella banda della scuola e appassionato di basket e pugilato.

pinit fg en rect red 28 - California: agenti uccidono tredicenne con un'arma giocattolo

Ti è stato utile questo articolo?

Clicca e vota!

Valutazione / 5. Voti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.