Donne che vanno in moto, la bellezza di sentirsi libere

979Shares

ante volte vi sarà capitato di vedere dei motoraduni nella vostra città, oppure, di essere attratti mentre passeggiavate da una moto rombante, o ancora, di essere sorpassati o sorpassare per strada un gruppetto di motociclisti.

Una moto è un po’ come una bella donna, impossibile non voltarsi a guardarla. Ma oltre ad ammirarne il colore, il design ed essere incuriositi ed affascinati dal brivido della velocità, vi siete mai chiesti: chi c’è a bordo di una motocicletta? Chi si nasconde sotto il casco?

I motociclisti si sa, hanno sicuramente il loro fascino, un fascino un po’ rude che alle donne piace molto.

Nello stereotipo comune, dunque, uno sport da uomini, come direbbe una nota reclame, da uomini che non devono chiedere mai.

E se in sella ad una moto ci fosse invece una donna? Una donna che non appena toglie il casco si manifesta in tutta la sua femminilità

Foto by www.instagram.com/reginaettorecleo

Si, perché le donne che vanno in moto sono infatti molto sexy ed affascinanti, non solo per l’aspetto fisico, ma soprattutto per l’atteggiamento sicuro, fiero ed indipendente che mostrano quando sono in moto.

Non cadete dunque in un altro stereotipo che vede le donne che vanno in moto come dei maschiacci.

Forse sotto alcuni punti di vista è anche vero, perché una donna che va in moto, proprio come un uomo, è forte, avventurosa, coraggiosa, pratica e soprattutto le donne che vanno in moto sono libere, libere di andare, partire, viaggiare…

Foto by www.instagram.com/reginaettorecleo

Non sono schiave del pregiudizio o della società, non si creano complessi mentali o d’inferiorità. Al contrario le donne che vanno in moto si godono la vita e sono molto più felici.

Guidare una moto dunque, non è solo una cosa da maschi.

Le donne che hanno la passione per la moto sono davvero molte di più di quanto si possa pensare e sono sempre di più quelle che scelgono di comprarne una.

Spesso inizia tutto come un gioco, magari semplicemente perché ne ha già una un parente o un amico, magari per capire come ci si sente, magari per mettersi alla prova o magari per superare i propri limiti, con il risultato finale, che di sentire il vento sulla faccia, il rumore del motore che vibra sull’asfalto, non si può più fare a meno.

Una moto diventa parte integrante della vita di un biker, con cui si instaura un rapporto d’amore che perdura nel tempo.

Ed è proprio per questo che molto spesso le donne che vanno in moto sono donne sole.

Leggi anche
Donne sole, dove vanno in vacanza - Guida e consigli utili
Foto by www.instagram.com/reginaettorecleo

Ma cosa spinge una donna sola a salire in moto?

Quel spinge una donna sola a salire in moto è proprio il senso di libertà e di rivincita personale, è la voglia, magari dopo aver attraversato un periodo buio della propria vita o dopo una storia finita male, di ritrovare se stesse ed un nuovo equilibrio.

Direte, un pezzo di ferro, che fa solo tanto rumore. Ma per un motociclista, la propria moto, non è mai solo una moto, è molto di più.

La moto giusta, proprio come la donna o l’uomo giusto arriva dopo aver preso diverse scottature. Una moto è come un vestito, bisogna starci a proprio agio dentro, bisogna sentirlo e farlo proprio.

Ed è esattamente quel che accade con una moto, si crea un rapporto con il mezzo di totale complicità e di simbiosi, se ne conoscono pregi e difetti, e come nei migliori matrimoni, non mancano le difficoltà. Anche una moto può “tradirti”, può magari lasciarti a piedi o presentare qualche acciacco, ma con pazienza, amore e dedizione tutto può essere recuperato.

Foto by www.instagram.com/reginaettorecleo

Inoltre, le donne che vanno in moto, non hanno età, questo perché non si pongono dei limiti e non considerano il fattore anagrafico un fattore che può ostacolarle, al contrario, lo ritengono un valore aggiunto. Vi capiterà sempre più spesso di vedere in sella ad una moto, delle donne over che portano con disinvoltura e sicurezza una moto sportiva oppure una multi-strada.

In genere quando è una donna in generale a portare una moto lo si può capire, non di certo da come porta una moto, dunque, facciamo cadere un altro pregiudizio, ovvero, quello che le donne non sanno guidare. Le biker rosa, hanno infatti la padronanza della propria moto, proprio come ce l’ha un uomo.

Ed allora da cosa si riconosce una donna in moto?

Foto by www.instagram.com/reginaettorecleo

Semplice, dall’abbigliamento. Dovete sapere infatti che c’è un’accurata ricerca nell’abbigliamento. Oltre a tutta una serie di requisiti tecnici necessari per garantire la propria sicurezza quando si guida una moto, si può riconoscere una donna in moto dai particolari.

Ad esempio, spulciando su Instagram i profili di diverse motocicliste donna, ci ha colpito ad esempio quello di una ragazza di nome Regina che sale a bordo della sua moto vintage con un bel paio di stivali rosso fuoco, rosso passione, come quel che spinge ogni volta una donna ad affrontare un viaggio in moto, perché un viaggio in moto non è mai solo un viaggio, è molto di più, è assaporare ogni istante del viaggio ancor prima che inizi.

Per chi vuole trovare frasi ed immagini sul tema Donne in moto ecco una pagina interessante su Pinterest

Forse un po’ è venuta anche a me ed anche a voi la voglia di salire in moto, chissà che un giorno non compriamo anche noi una moto.

979Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.