Tradizioni di Capodanno nel mondo

 Tradizioni di Capodanno nel mondo

Articolo aggiornato il

Paese che vai, Capodanno che trovi. Ci siamo già inoltrati nel nuovo anno ma naturalmente sono ancora in auge le notizie delle tradizioni di Capodanno nel mondo.

Chi ha trascorso il Capodanno all’estero ed è stato partecipe di uno di questi rituali scaramantici, anche inconsapevolmente, avrà una buona sorte. Augurando a tutti una buona sorte nel 2014, a prescindere dai rituali scaramantici diamo una scorsa alle tradizioni di Capodanno nel mondo.

Come abbiamo visto qui, parlando delle tradizioni di Capodanno italiane, mangiare dell’uva l’ultimo dell’anno porta bene.

Ebbene anche in Spagna allo scoccare della mezzanotte per tradizione si mangiano 12 acini d’uva, s’indossa dell’intimo rosso e si mette un anello d’oro nel bicchiere in cui si brinda.

In Grecia

In Grecia, dove si festeggia San Basilio, potreste aver visto qualcuno tirare un melograno in terra e contarne i chicchi che si sono sparsi, si tratta di un gesto di buon auspicio: maggiori saranno i chicchi sparsi, maggiore sarà la fortuna. A tavola poi potreste aver trovato la torta di San Basilio e se avete trovato la monetina nella vostra fetta allora la fortuna vi sorriderà.

In Inghilterra

Fra le tradizioni di Capodanno nel mondo più curiose, ne troviamo una in Inghilterra: per avere buona sorte occorre saltare dentro un cerchio formato da 13 candele rosse e pescare quanta più frutta secca con le mani mentre questa galleggia su di un liquore infiammato. Anche in Germania troviamo una curiosa tradizione di Capodanno: si versa del piombo nell’acqua fredda ed a seconda delle forme che assume si legge il futuro, una sorta di rivisitazione dei fondi del caffè.

In Russia

In Russia immancabilmente a mezzanotte tutti spalancano le porte di casa per far entrare l’anno nuovo mentre in Giappone si suonano le campane dei templi buddisti per 108 volte, questo gesto tradizionale servirebbe a confessare i peccati degli uomini.

Nel Sud America

Nel Sud America non ci si veste di giallo e non di rosso per attirare la buona sorte, ma anche qui è immancabile il consumo dell’uva nera. In Messico in particolare è usanza gettare tra le fiamme: pietre e bastoni, o pipistrelli. In Brasile invece ci si veste di bianco e si devono saltare le prime sette onde del mare per ingraziarsi la divinità Yemanjá che protegge i mari ed i bambini.

In Ungheria

In Ungheria, in tema di curiosità più strane delle tradizioni del Capodanno nel mondo, si legge il futuro sulle ceneri di una sedia composta di tredici legni diversi che va bruciata.

A Samoa

A Samoa è usanza spazzare la casa con una scopa nuova in modo che la polvere dell’anno vecchio non comprometta la fortuna del nuovo.

(124)

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.