Menu Chiudi

La cosa veramente peggiore il Libro

La cosa veramente peggiore

La cosa veramente peggiore, il Libro

Tutti abbiamo in mente “la cosa veramente peggiore” quella cosa che non vorremo mai ci capitasse, magari con gli anni cambia, non è più la stessa ma ce n’è sempre una. Anche nel mondo dei bambini, talvolta così difficile da capire, esistono delle priorità di cose belle e di cose che non dovrebbero accadere mai. Torey L. Hayden, che abbiamo già presentato qui, ancora una volta tenta di esplorare il mondo dei bambini in difficoltà, chiusi in se stessi e considerati problematici. Non lo fa in “La cosa veramente peggiore” come di consueto, raccontando la sua esperienza di psicologa e psicoterapeuta nelle sedute con i bambini problematici, ma attraverso un romanzo, la storia difficile di un bambino “difficile”.

La trama di La cosa veramente peggiore

La cosa veramente peggioreDavid è il “bambino difficile”, lui e sua sorella Lily sono stati abbandonati da piccoli dalla madre, fuggita chissà dove con chissà chi ed hanno fatto da un assistente sociale ad una casa famiglia a varie famiglie adottive che puntualmente li rispediscono dall‘assistente sociale. Lily è una bugiarda cronica, si caccia nei guai e scappa ma addossa la responsabilità del loro sballottamento al fratello, che ha evidenti problemi di comunicazione, a dodici anni bagna il letto ed è facile all’ira ed al menar le mani. David e Lily alla fine vengono separati e dopo un po’ di tempo David approda a casa di Granny, una donna abbastanza anziana che ha già adottato bambini e che rimasta sola ha deciso di prender con sé David. Nuova scuola, nuova casa e vecchie abitudini.

La cosa veramente peggioreDavid ha una lista delle cose veramente peggiori che gli possano capitare: andare dal dentista, essere picchiato dai compagni, non avere nessuno che si preoccupa per lui. Nella nuova sistemazione scopre che Granny non è come gli altri genitori adottivi, lo tratta quasi come un adulto e sembra riuscire a comprenderlo ma nella nuova scuola le cose non vanno benissimo. Per affrontare la vita, rimetterne insieme i pezzi e farsi strada David deve affrontare la lista delle cose veramente peggiori. Tutto ha inizio con un uovo di gufo e Mab, una geniale ragazzina di otto anni.

 

Recensione del libro La cosa veramente peggiore

Con la sua consueta delicatezza, Torey esplora la psicologia dei bambini raccontandone frustrazioni, difficoltà, ansie e mostrando una nitida e profonda visione del mondo da parte dei più piccoli. Torey riesce a dar voce agli interrogativi che gli adulti si pongono di fronte ai “bambini difficili” e trova risposte e motivazioni. Una bella storia da non perdere!

pinit fg en rect red 28 - La cosa veramente peggiore il Libro

Ti è stato utile questo articolo?

Clicca e vota!

Valutazione / 5. Voti:

Sommario
La cosa veramente peggiore il Libro
Titolo articolo
La cosa veramente peggiore il Libro
Descrizione
Tutti abbiamo in mente “la cosa veramente peggiore” quella cosa che non vorremo mai ci capitasse, magari con gli anni cambia, non è più la stessa ma ce n'è sempre una. Anche nel mondo dei bambini, talvolta così difficile da capire, esistono delle priorità di cose belle e di cose che non dovrebbero accadere mai. Torey L. Hayden, che abbiamo già presentato qui, ancora una volta tenta di esplorare il mondo dei bambini in difficoltà, chiusi in se stessi e considerati problematici. Non lo fa in “La cosa veramente peggiore” come di consueto, raccontando la sua esperienza di psicologa e psicoterapeuta nelle sedute con i bambini problematici, ma attraverso un romanzo, la storia difficile di un bambino “difficile”.
Autore
Nome Publisher
Retenews
Logo Publisher

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.