Menu Chiudi

Le perle del Drago Verde di Lisa See

le perle del drago verde

le perle del drago verdeVeniamo nuovamente trasportati in Cina da il proseguo de Le ragazze di Shangai di Lisa See con il nuovo romanzo Le perle del Drago Verde. Avevamo lasciato le sorelle May e Pearl a Los Angeles, partite da Shanghai per un matrimonio combinato. In questo romanzo le vicende ruotano intorno a Joy ed a Pearl.

Le perle del Drago Verde: trama

Nel nuovo romanzo di Lisa See ritroviamo Joy che parte da Chinatown verso la Cina. Decisa a trovare suo padre, dopo aver scoperto la verità sulla sua famiglia, ed a partecipare alla rivoluzione indetta da Mao. La Cina che Joy trova è abbastanza diversa da quella che immaginava ed anche il rapporto con suo padre è molto diverso da quello che immaginava. Joy dopo aver sperimentato le regole d’ingresso nella “Nuova Cina” riesce a trovare suo padre che nel frattempo è in partenza per il Drago Verde, un paesino sperduto in cui si conduce una semplice vita campagnola. Perchè? Sembra che Z.G. abbia qualche problema con Mao. Arrivati al Drago Verde Joy scoprirà quanto siano distanti Oriente ed Occidente ma scoprirà anche qualcos’altro l’amore… Eppure anche questo nella Nuova Cina può essere fonte di pericolo.

Pearl scoperta la fuga della figlia decide d’inseguirla ed affrontare i suoi ricordi e le sue paure. Anche lei rimane sorpresa dalla nuova Shanghai e deve ricorrere a sotterfugi per poter comunicare con sua sorella e per poter vivere passando inosservata. Tutto è diverso ma Pearl non si perde d’animo e cerca sua figlia….

Le perle del Drago Verde: commento

Le perle del Drago Verde è un romanzo prettamente sentimentale, a differenza del libro Cigni Selvatici in cui invece vengono raccontati dettagliatamente i fatti storici inerenti all’ascesa al potere di Mao. In Le perle del Drago Verde il motore di tutto sono i drammi adolescenziali e familiari vissuti sia da Pearl che da Joy, due figure forti e determinate. In effetti di Mao, della Rivoluzione culturale si parla molto all’acqua di rose, in termini artistici visto che Z.G. è un’artista ma l’argomento non viene mai del tutto approfondito. La stessa comparsa di Mao sembra un po’ marginale, come se fosse una comparsa qualsiasi. La corrispondenza fra Pearl e May risulta abbastanza tediosa perchè riprende vecchie argomentazioni lasciate in Le ragazze di Shanghai. Consigliato ai fan di Lisa See.

 

(37)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.