Menu Chiudi

Tra Genio e Follia: intervista alle fondatrici della pagina Facebook

Tra Genio e Follia: intervista alle fondatrici della pagina Facebook

Articolo aggiornato il

Abbiamo intervistato Ade e Roberta, fondatrici della pagina facebook Tra Genio e Follia.

Inizialmente chef di uno dei più rinomati ristoranti di Siena appartenente ad un personaggio molto noto, Ade ha poi avviato altre attività nel campo della ristorazione. Grazie alla sua grande passione per l’arte e per la lettura di libri, classici e contemporanei, curiosa su tutto ciò che riguarda la cultura, si reputa una “studente della vita” poiché non si finisce mai di imparare sia dal passato che dal presente. Proprio per questa loro passione, Ade e Roberta hanno deciso di fondare Tra Genio e Follia che ha riscosso un grandissimo successo fin dal primo momento sfociata, poi, nell’apertura di un’agenzia di comunicazione della quale ora si occupa a tempo pieno in società con Roberta.

Com’è nata l’idea di creare la pagina facebook Tra Genio e Follia?

L’idea del nome della pagina è nata da una mostra allestita a Siena nel giugno del 2009 da Vittorio Sgarbi intitolata “Genio e Follia”. Io sono andata a vedere questa mostra che presentava artisti un po’ fuori dalle righe come Van Gogh, Kirchner, Munch, Ligabue e sono rimasta estasiata da questa full immersion nel mondo dell’arte e della follia. Questa mostra mi ha talmente colpito che nel maggio del 2010 ho deciso di aprire una pagina Facebook e di chiamarla “Tra Genio e Follia” per dare la possibilità alle persone di pubblicare cose che io ritenevo geniali e, contemporaneamente, post sbarazzini… “folli” in modo da rendere la pagina versatile e alla portata di tutti.

Qual è la soddisfazione maggiore nel gestire una pagina di oltre 1 milione e 500mila fan?

La soddisfazione più grande è stata, e lo è ancora oggi, quella di aver creato una piccola comunità di persone che segue Tra Genio e Follia, che ogni tanto ti chiede anche un consiglio e si confida. Sono quasi certa che, grazie alla pagina, sia anche nato qualche amore. Ricordo che tante volte, fino a un po’ di anni fa quando pagine di questo tipo ce n’erano davvero poche, la sera ci si incontrava e, attraverso i commenti dei post che inserivo, ci si raccontava, si passava del tempo insieme e si approfondivano degli aspetti della vita di ognuno. Ora non è più così purtroppo, si condivide sempre ma in maniera più distratta. Dall’altro lato si scoprono tante piccole solitudini che, paradossalmente, si percepiscono più nel virtuale che nella vita reale.

Questo è venuto prepotentemente fuori quando, la notte di Natale ho deciso di fare gli auguri a tutti su Tra Genio e Follia e, attraverso i commenti che sono stati scritti dai fan, ho percepito proprio molta di questa solitudine. Probabilmente la pagina è servita anche a fare un po’ di compagnia a queste persone.

Qual è invece il motivo, secondo te, per cui in generale gli aforismi hanno così tanto successo?

Perché ci si ritrova facilmente. Joseph Conrad dice: “Il valore di una frase risiede nella personalità di chi la pronuncia, perché nulla di nuovo può essere detto da creatura umana”. Le persone sono attratte dall’aforisma perché, in quel momento, è come se parlasse per loro e la condividono per spiegare, attraverso frasi scritte da altri, che in quel momento si sentono così. Oltre a questo, anche gli autori delle frasi e degli aforismi è come se avessero aperto un nuovo mondo, tanto da far percepire quasi fisicamente, attraverso le parole, quello che in quel momento tu stai leggendo.

L’anno scorso tu e Roberta avete aperto un concorso nel quale i primi 300 autori di aforismi avrebbero avuto la possibilità di vedere la loro opera di ingegno pubblicata su un libro, il libro di Tra genio e follia.

Da cosa è partita questa sfida e come sono stati scelti gli aforismi?

L’anno scorso la Casa Editrice Galassia Arte ci ha proposto di fare questo concorso e abbiamo accettato perché ci sembrava doveroso dare qualcosa in cambio ai fan che hanno sempre seguito Tra Genio e Follia dando loro la possibilità di vedere il proprio nome scritto tra le pagine di un libro che ha, comunque, un nome autorevole. Nel momento in cui è stato aperto questo concorso le adesioni sono state tantissime in quanto è stato accolto con grande entusiasmo. Abbiamo poi fatto una scelta e i 300 migliori aforismi sono stati inseriti all’interno del libro che è poi stato pubblicato ed è ora reperibile nelle migliori librerie online come Amazon, IBS, e su Feltrinelli Online.

Pagina Facebook tragenioefolliapaginaufficiale

(129)

No votes yet.
Please wait...

1 Comment

  1. Avatar
    nicola

    Io sono un fan sfegatato de “tra genio e follia”.Amo gli aforismi, quelli inteligenti, quelli che li fai tuoi quando rispecchiano il tuo stato d’animo.

    No votes yet.
    Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.