I biscotti di Baudelaire di Alice B. Toklas

 I biscotti di Baudelaire di Alice B. Toklas

Articolo aggiornato il

I biscotti di Baudelaire Romanzi farciti di profumata cucina, carichi di deliziose ricette e imperdibili segreti dell’arte culinaria: ecco I biscotti di Baudelaire di Alice B. Toklas. Come unire l’utile al dilettevole? Leggendo un bel romanzo che ci parli di cucina e ci sveli tante nuove ricette e tanti nuovi trucchi.

Amata ed odiata cucina francese, tanto amata da Alice B. Toklas da diventare un romanzo di successo stampato per la prima volta nel 1954 e ristampato fine al 2013.

“I francesi, da bravi realisti, sono abituati a guardare le cose in faccia e dicono che una salsa è alla panna solo se è fatta con la panna. Alcune salse francesi contengono una piccola quantità di panna, ma questo non basta a farne delle salse alla panna.”

I biscotti di Baudelaire: storia di passioni e cucina

I biscotti di Baudelaire Un vivace libro di ricette, ecco come si presenta il libro “I biscotti di Baudelaire”, le memorie di una donna americana trasferitasi in Francia che scopre un nuovo modo di approcciarsi alla cucina ed al cibo. I francesi sono metodici, meticolosi, conservatori e tradizionalisti, niente a che vedere con la concezione della cucina americana. Eppure questi due mondi così diversi sono destinati ad incontrarsi, perchè da sempre gli americani sono incuriositi dalla cucina francese.

Dalle salse, alle portate più elaborate, ai menù concepiti per ogni occasione, la cucina francese si svela davanti ai nostri occhi in tutta la sua complessità e maestosità. Non si tratta solo di ricette ma anche di storie di contorno impreziosite da consigli di cucina.

I biscotti di Baudelaire Ci si aspetterebbe più atmosfera bohémien, come suggerisce il titolo, ma di fatto la narrazione tratta più di una società alto borghese che vede nel cibo un rituale, un decoro oltre che sapori e profumi. Se credevate di scoprirci i segreti di Baudelaire e di Picasso, forse rimarrete un po’ delusi, ma si tratta comunque di un romanzo rilassante ed interessante. Da non perdere.

Buona lettura.

(56)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.