Menu Chiudi

Gendercidio: un’altra orribile forma di violenza sulle donne

8050706915 77cd1de9e3 - Gendercidio: un'altra orribile forma di violenza sulle donne
“E’ una femmina”. Queste parole dovrebbero suscitare gioia infinita per la vita che sta crescendo e si sta creando per poter entrare nel mondo a testa alta e con fierezza. Ma non è sempre così.

il dolore

In alcuni Paesi come India, Cina e Albania, infatti, portare in grembo una femmina significa andare incontro all’aborto selettivo. Selettivo perchè deciso solo in funzione del sesso del nascituro.

Le donne dei Paesi sopra citati che attendono una figlia femmina sono messe in condizione di prendere decisioni terribili per la sorte della bambina che nascerà in quanto verrà considerata un peso a causa della dote, troppo delicata per prendersi poi cura dei genitori quando diventerà grande e inutile perchè non potrà portare avanti il nome della famiglia.

Prendendo ad esempio l’ultimo censimento del governo indiano del 2011, in media vengono al mondo 914 femmine ogni 1000 maschi. Per combattere l’aborto selettivo quindi, nel 1994 è stata considerata illegale la determinazione del sesso del nascituro. Questa norma però, purtroppo, non viene rispettata nella maggior parte dei casi.

Prima degli anni ’80 le bambine di questa nazione venivano uccise con l’oppio, lasciate morire di fame o soffocate con il riso. In seguito, il metodo dell’aborto selettivo ha reso le cose molto più semplici e indolori.

Per quanto riguarda la Cina, la situazione non è certo migliore. Nel 1979 è stata applicata la regola del figlio unico, punendo altresì chiunque non la rispettasse. Per questo motivo, proprio da quel fatidico anno, sono state interrotte 400 milioni di nascite con una media annuale di 13 milioni di aborti.

Ad oggi il numero dei maschi in Cina sarebbe di 37 milioni in più rispetto alle donne e nel caso in cui la situazione non mutasse, il 23% di loro, nel 2040, non potrebbe più formare una famiglia.

Il gendercidio, il fenomeno dell’aborto in base al sesso femminile del feto, è solo una delle tante scure e profonde sfumature del preoccupante fenomeno della violenza sulle donne.

Fonte: Articolotre.com

(76)

Ti è stato utile questo articolo?

Clicca e vota!

Valutazione / 5. Voti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.