Doll Bones di Holly Black

 Doll Bones di Holly Black

Articolo aggiornato il

doll bones 2 195x300 - Doll Bones di Holly BlackDoll Bones di Holly Black: quando un semplice gioco diventa reale e si trasforma in un’inquietante vicenda.

Il magico momento dell‘infanzia, con giochi e amici, con storie fantastiche e fantasia, si sa, prima o poi termina. Che si voglia o no prima o poi arriva il momento di crescere. Ma se il gioco si trasforma in una strana vicenda? Se all’improvviso prende delle pieghe inquietanti trasformandosi in un’avventura un po’ diversa da quelle di fantasia?

doll bones 1 200x300 - Doll Bones di Holly BlackZach, dodici anni, amante della pallacanestro passa il suo tempo libero a giocare con le sue migliori amiche Poppy ed Alice. Precisamente a giocare con le bambole inventando storie ed avventure. Tutte queste storie ruotano attorno alla Regina, una misteriosa bambola tenuta chiusa in una vetrinetta nel salotto di Poppy, che scaglierebbe maledizioni su chi va contro il suo volere e non adempie alle missioni.

I tre hanno vicende diverse alle spalle: Zach ha visto suo padre andar via e tornare e sua madre sforzarsi di farli andare d’accordo sembrando una famiglia qualunque, Poppy ha una famiglia grande, difficile, casinista dopo ormai ognuno pensa a se stesso e Alice è stata adottata dalla nonna iperprotettiva ed assillante, in contrasto con una zia, dopo che i genitori son morti quando lei era ancora piccola. Poppy ed Alice son migliori amiche, si sostengono a vicenda e danno man forte a Zach nella creazione delle sue avventure.

doll bones 3 300x225 - Doll Bones di Holly BlackLe cose però per Zach stanno per cambiare: costretto a rinunciare al gioco, si vedrà suo malgrado coinvolto da Poppy che asserisce di avere strane visioni e che la bambola in realtà fosse una bambina

“Prima di uscire, Zach si fermò di nuovo in soggiorno a guardare la Regina. Il volto pallido era in ombra, ma gli parve che gli occhi, sempre chiusi, lo fossero un po’ meno di prima. Mentre la osservava, cercando di scoprire se l’aveva solo immaginato, le ciglia si mossero appena, come lambite da un vento impossibile.
O come quelle di una dormiente sul punto di svegliarsi.”

***

Un romanzetto interessante, Doll Bones (Bambola di ossa), una storiella un po’ creepy in stile Neil Gaiman (come dimenticare Coraline!). Piacevole da leggere, anche se non proprio rivolta ad un pubblico adulto. Il tema delle bambole stregate/possedute/demoniache/spiritate è un classico intramontabile che in Doll Bones si fonde con l’avventura “di formazione” dei tre amici che crescono fra segreti, ansie e speranze.

doll bones 4 300x300 - Doll Bones di Holly BlackUn viaggio che fa pensare senz’altro a Stand by Me di King ma con qualche tratto meno cameratesco e più inquietante. Una lettura veloce grazie alla narrazione scorrevole e fluida di Holly Black. 

Ecco un piccolo estratto:

“Alice era davanti all’antica vetrinetta polverosa chiusa a chiave in un angolo del soggiorno di casa Bell, e osservava tutte le cose che la madre di Poppy aveva proibito alla figlia di toccare. Lì era imprigionata una bambola che avevano ribattezzato la Grande Regina di tutti i loro regni. La Regina era una bambola di porcellana finissima, dai boccoli dorati e la pelle candida. Portava una lunga veste, la stoffa sottile punteggiata di qualcosa di nero, probabilmente muffa. Zach non ricordava esattamente quando avessero deciso che era la Grande Regina, sapeva solo che avevano tutti la sensazione che li osservasse, benché tenesse gli occhi chiusi, e che la sorella di Poppy ne aveva il terrore. Sembrava che una volta Poppy si fosse svegliata nel cuore della notte e avesse trovato la sorella, con cui divideva la stanza, seduta sul letto, rigida. -Vuole venire da noi, ma non sa aprire la serratura della vetrinetta-aveva detto la sorella, cerea in viso, prima di crollare nuovamente sul cuscino.”

Fateci sapere cosa ne pensate!

Buona lettura!

(90)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.