Crozza porta Bersani dallo psicologo

 Crozza porta Bersani dallo psicologo

Articolo aggiornato il

Nell’ultima puntata di “Crozza nel Paese delle Meraviglie in onda sul canale La7 venerdì scorso, Maurizio Crozza non si poteva certo perdere l’occasione per dedicare la serata alle vicende strettamente politiche di questi giorni colpendo, questa volta, Pierluigi Bersani.

All’inizio del suo programma, Crozza ha proposto la parodia della serie Tv “In Treatment”, trasformandola sapientemente in “In Troiatoment” dove viene rappresentato un Bersani dallo psicologo mentre narra dell’incontro con Silvio Berlusconi per decidere ere insieme il candidato ideale per la Presidenza della Repubblica.

“Porco boia, io ‘sta roba di Marini non lo so mica come m’è venuta fuori! Era la prima volta che incontravo Silvio da solo. C’avevo il cuore che faceva bum bum bum. C’avevo nella testa chiaro di entrare lì dentro la stanza e mi ripetevo: ‘Rodotà, Rodotà, Rodotà… non mi smuove neanche un Caterpillar’. Sono entrato nella stanza, ho visto Silvio, hanno iniziato a tremarmi le gambe, mai successo in vita mia. Sono uscito che ripetevo: ‘Marini, Marini, Marini’” parla il Bersani-Crozza durante la pseudo-seduta.

Durante la puntata arrivano altre divertentissime battute a discapito di Bersani:

“Io non ho mai pensato ad un accordo con il Pdl, casomai sottomissione”.

E poi:

“Nelle ultime cinque settimane le mosse di Bersani sono state: uno, fare un governo con Grillo, due, fare Marini Presidente della Repubblica con Berlusconi, tre, fare una figura di m…da con tutto il Paese. Diciamo che un obiettivo l’ha centrato in pieno!”.

(73)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.